Nostrofiglio.it Family Network


Adriana risponde

La cameretta è il suo regno

Adriana risponde: La cameretta è il suo regno

 

Salve! Vorrei un consiglio per evitare un trauma a mio figlio di sei anni. Lui dorme ancora nella nostra stanza perché la casa in cui viviamo è molto piccola. Fra due mesi cambieremo casa e visto che è più grande mio figlio avrà la sua cameretta. Ho cominciato a prepararlo che dovrà dormire da solo, ma lui non è proprio entusiasta di questa decisione. Vorrei sapere come prepararlo ad affrontare bene questo passo per evitargli un piccolo trauma, perché per lui dormire con noi nella stanza gli dà molta protezione.

 

La ringrazio tanto. Una mamma

Cara mamma,

 

per prima cosa basta parlare di traumi. La nuova cameretta è una cosa meravigliosa e divertente, se la mamma già la vive con ansia e sensi di colpa, non aiuterà certo il bambino a viverla con serenità.

Chi è Adriana Cantisani

 

E’ importante continuare come sempre, mantenendo le solite routine ( bagnetto, pigiama, favola ecc). Il bambino deve vedere che non nulla è cambiato nella preparazione alla nanna: la mamma è tanto presente, proprio come lo era prima, con la differenza che adesso il bambino può dormire nel suo regno!

 

E proprio perché sarà il suo regno, è importante coinvolgerlo nel decorarlo. SCORDIAMOCI di fare la cameretta come piace a noi. Pensiamo invece a come piace a lui.

 

Fategli scegliere i colori delle pareti e se non volete dipingere le pareti, allora potete comunque fare delle decorazioni molto personali (per es. scritte, impronte di mani, disegni semplici tipo fiori o smiley da fare con il pennello….. il tutto usando una tempera per pareti).

 

Fategli scegliere i mobili, il copripiumino ecc., per trasformare la sua camera in un regno di fantasia, con nascondigli tutti suoi, che possono essere, ad esempio:

  • un tavolo con sopra un drappeggio e sotto un materassino, dove "ritirarsi",
  • cuscini o materassi morbidi, dove potrà saltare e rotolarsi;
  • scatole colorate, dove porre i giocattoli, ecc.

 

Più lo coinvolgete nel trasformare la sua cameretta nel SUO spazio, più volentieri ci andrà anche a dormire.

 

All’inizio forse non sarà facile, ma non mollare: potrai accompagnarlo chiacchierando insieme e coccolandolo per un po’ nel lettino, però dopo è necessario andare via. Puoi sempre lasciare una lucina da notte e la porta aperta. Se chiama durante la notte, è importante assecondare il richiamo, andando da lui con serenità e facendogli vedere che certo, lo senti e che sei lì se ha bisogno. L'atteggiamento è fondamentale: non fargli vivere sensi di colpa. Ricorda che per lui è un passaggio importante, ma non è certo colpa sua se non l'ha fatto prima.

 

Il tuo bambino deve sentirsi protetto anche da solo nella sua cameretta, perché capisca che TUTTA LA CASA è un posto sicuro e che tu puoi muoverti all'interno di questo posto sicuro.

 

Ricordati che per trasmettere sicurezza, ci vuole molta serenità della mamma e del papà.

 

Un abbraccio,

 

adri

Leggi anche: I 100 consigli della tata ai genitori


Il video consigliato dalla redazione:

Perché lo sport fa bene ai bambini

Guarda tutti i video della webtv




 

  • LIA 02 gennaio 2013, alle ore 05:35

    AIUTOOOOOOOOOOOOOOO SN UNA MAMMA DISPERATA HO 2 BIMBI UNO DI QUATTRO FRANCESCA E UNO DI UN ANNO LA MIA PICCOLA DA QUADO E' NATA DORME CN NOI NEL LETTONE NONOSTANTE GLI SFORZI FAVOLE CAMERETTA ARREDATA CM DICEVA LEI GIOCHI BAGNETTI NIENTEEEEEEEEEEEE....PIANTI TUTTI LE NOTTI AIUTOOOOOOOOOOOOOOOO

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.