Nostrofiglio

Togliere il pannolino

Spannolinamento: 5 verità che nessuno ha mai osato dirvi

toglierepannolino

07 Novembre 2016 | Aggiornato il 17 Maggio 2017
Immaginate il momento di togliere il pannolino come a un evento rapido e felice? In realtà non è proprio così... Ecco le 5 verità che nessuno ha mai osato raccontare su cosa significa davvero togliere il pannolino a un bambino. Liberamente tratto da un articolo dell'Huffington Post Usa. 

Facebook Twitter Google Plus More

Ci sono alcuni eventi che ti cambiano la vita per sempre: un lavoro nuovo, un trasloco, il matrimonio, un figlio. Tra questi, sostiene la blogger americana dell'Huffington Post Brooke Arellano, c'è anche lo... spannolinamento.  


Ecco, in un divertente articolo, le 5 verità che nessuno ha mai raccontato su cosa significa davvero togliere il pannolino a un bambino.

 

1. Vi eravate immaginate che fosse facile, ma in realtà non è così.
All'inizio vi sentirete gasate: finite le lotte per cambiare il pannolino, mentre immaginate il piccolo seduto sul vasino colorato che vi sorride felice. Presto vi renderete conto che sono solo fantasie di un mondo immaginario dove i bambini vanno a letto volentieri alle otto di sera e dove mangiano con appetito piatti salutari a base di verdure... 
Ecco, nel mondo reale il passaggio da pannolino al vasino non è proprio una passeggiata

 

2. Spenderete di più 
Prima di tutto non crediate di risparmiare davvero. Sì, d'accordo non spenderete più decine di euro al mese per i pannolini, ma dove pensate che finiranno i soldi risparmiati? In creme di bellezza per voi? Fantasie anche queste! Li spenderete tutti nei giocattoli promessi in cambio di una cacca nel vasino. Senza neanche accorgervene vi ritroverete a dire frasi tipo "Amore, se fai la pupù nel vasino, mamma ti compra una nuova scatola di lego..." 

 

 

 

3. Che cos'è un wc?
La risposta a questa domanda è per voi scontata. Non lo è, invece, per un bimbo di due anni che ha appena iniziato lo spannolinamento
Per un bambino, infatti, ci possono essere tanti wc in casa. Ad esempio: una valigia, un paio di scarpe nuove, un vaso di cristallo, la ciotola del cane... e chissà cos'altro. 

 

4. Sarete ossessionate dal wc
Diventerete persone diverse da quello che eravate prima di iniziare lo spannolinamento.
Vi ritroverete a chiedere ogni tre minuti a vostro figlio se deve andare in bagno, vi verrà l'ossessione di mappare tutti i bar con un wc comodo in zona parchetto, canticchierete "Corri corri sul vasino, dolce mio bambino": una terribile canzoncina inventata da voi per stimolarlo ad andare in bagno...  


Poi, a un certo punto, guardandovi allo specchio vi chiederete: "Ma che cosa sto facendo?"... Speriamo che riusciate a fermarvi prima di caricare su youtube la vostra canzoncina... 

 

5. Parlerete solo di pipì e pupù
In poco tempo vi ritroverete a parlare solo di pipì e pupù. Chiederete in continuazione al vostro piccolo se gli scappa. E gioirete quando i suoi bisogni andranno a buon fine nel vasino. Ma attenzione: per quanto vi possa sembrare incredibile, al resto del mondo non interessa sapere che il vostro piccolo Tommy ha fatto la cacca nel vasino!

 

 

Ci vorrà la pazienza di un santo, la dedizione di un atleta olimpico, e forse anche un paio di cocktail forti. Ma poi i risultati arrivano. Può essere un processo lungo e noioso, ma alla fine arriva sempre il momento in cui lascerete al piccolo la gestione dei suoi bisogni. E voi tornerete ad essere una persona normale!

 

 

Guarda anche il video su togliere il pannolino