Salute bambini

Influenza 2013, sintomi e cure

febbre_riposo

Febbre che pare andare su e giù, raffreddore, tosse, mal di gola: è l’andamento classico dell’influenza, che negli ultimi giorni sta mettendo a letto sempre più bambini. I consigli del medico

I sintomi sono quelli di tutti gli anni, niente di più, niente di meno, così come le cure: paracetamolo se serve, riposo e un po’ di pazienza.

Sono tanti i bambini a letto con l’influenza: le scuole sono decimate e spesso i più piccoli fanno da ‘untori’ per tutta la famiglia. “Ma non c’è niente di nuovo rispetto a tutti gli anni né abbiamo riscontrato forme influenzali complicate che abbiano avuto bisogno di ricovero” rassicura Gian Vincenzo Zuccotti, Direttore Cattedra Clinica Pediatrica e Direttore Dipartimento Materno-infantile Università degli Studi di Milano - AO Luigi Sacco.

I sintomi dell’influenza

“Anche il decorso è quello di sempre” prosegue l’esperto: “dopo un esordio con febbre elevata per uno-due giorni, la febbre cala e sembra che tutto stia passando, salvo poi ripresentarsi con un colpo di coda per un altro paio di giorni.

Alla febbre si aggiungono i sintomi collaterali, che possono essere prevalentemente di tipo respiratorio - con raffreddore, tosse inizialmente stizzosa poi più grassa, mal di gola, dolori muscolari – o di tipo gastrointestinale, con vomito e scariche diarroiche.

Il tutto dura complessivamente 5-6 giorni, giorno più, giorno meno, poi passa. È l’andamento tipico che si osserva tutti gli anni e il ritorno di febbre non deve essere visto come il segnale che l’influenza si sia complicata o che si tratti di una forma più severa”.

Come si cura l’influenza

“L’influenza si cura come tutti gli anni, tenendo sotto controllo la febbre semplicemente con il paracetamolo, ma senza esagerare e senza associare fra loro più tipi di antipiretico, perché possono dare effetti collaterali” sottolinea il prof. Zuccotti.

“Si tenga presente che più che il valore febbrile bisogna osservare come sta il bambino in generale: se anche con 39° è bello vispo e reattivo, non importa se anche con l’antipiretico la febbre non cala più di tanto. Di norma i bambini hanno una capacità di sopportazione delle forme influenzali molto più elevata rispetto all’adulto, per cui è normale che giochino tranquillamente anche con la febbre alta.

Né bisogna preoccuparsi del rischio convulsioni: i virus influenzali non si associano ad episodi convulsivi perciò anche in presenza di temperature elevate non bisogna allarmarsi. Dopotutto non ci si stancherà mai di ripetere che la febbre è un meccanismo difensivo e come tale va accettato.

Ovviamente niente antibiotici a meno che non li prescriva il pediatra dopo aver visitato il bambino; assolutamente sconsigliato anche somministrare cortisonici per via orale senza precisa indicazione medica: il cortisone è un antinfiammatorio broncodilatatore che può essere necessario in caso di broncospasmo, ma deve esser il pediatra a valutarne la necessità”.

Non preoccupatevi se…

Se la febbre ricompare dopo 1-2 giorni di pausa: è l’andamento normale, non segnala la presenza di complicanze e non è il caso di accorrere dal pediatra.

L’influenza nella stragrande maggioranza dei casi è una patologia che si gestisce a casa.

Rivolgetevi al pediatra se…

- se il ‘colpo di coda’ va avanti oltre le 48 ore ed in totale l’influenza dura oltre i 5-6 giorni ‘fisiologici’; - se, anche con febbre non particolarmente elevata, il bimbo appare abbattuto e stanco; - se gli episodi di vomito e diarrea sono piuttosto frequenti e c’è rischio che il bambino possa andare incontro a disidratazione.

Leggi anche:

Il bambino ha la febbre

I farmaci per la febbre nei bambini

Video: Convulsioni febbrili: primo soccorso pediatrico

Leggi gli approfondimenti del magazine della sezione Salute bambino

Vuoi confrontarti con altri genitori? Entra nel forum, sezione Salute

29 Gennaio 2013
3 Commenti
31 Gennaio 2013 22:39
Fabio Riccardi
Io ho la febbre da praticamente 5giorni unico sintomo forte mal di testa e dolori muscolari temperatura massima 39oggi tt la giornata a 37 stasera38,5cm m comporto?ho26anni
31 Gennaio 2013 18:45
Monica
Mio figlio che ha 2 anni e da domenica notte che gli e andata la febbre a 40 con la tachipirina va giu tranquillamente ma e pieno di tosse e domani siamo gia a venerdì e ha ancora la febbre a 38,5 sono arrivata anche al punto che il dottore abbia sbagliato antibiotico visto che e da più di 48 ore che glielo do ! Secondo voi e normale? Quanto dura questa influenza?
30 Gennaio 2013 16:19
Paola
Il pediatra dopo aver visitato mio figlio di quasi 5 anni ha detto che secondo lui ha preso l'influenza ma dato che siamo a 4 giorni di febbre dobbiamo fare l'antibiotico! E' prassi comune che dopo tre giorni di febbre i pediatri prescrivano antibiotici anche nel dubbio che ci voglia davvero per non incorrere in responsabilità !
Cosa ne pensi? Scrivi un commento
Nome (minimo 6 caratteri)
Email *
Inserisci il codice *
Commento (massimo 1000 caratteri) *
IL VIDEO CONSIGLIATO DALLA REDAZIONE
TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi
• fanno parte del network nostrofiglio.it: mammole.itoltretata.itmiobambino.it
• ulteriori offerte della casa editrice G+J/M •
© Gruner+Jahr/Mondadori S.p.A.
Sede Legale: Via Battistotti Sassi 11/A ‚A 20133 Milano
Condizioni di utilizzo Privacy | Chi siamo | Pubblicità | Crediti
P.IVA e Reg.Imprese di Milano n. 09440000157
R.E.A. di Milano n. 1292226
Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.