Malattie esantematiche: la quinta malattia

quintamalattia2
di Francesca Paola Rampinelli

E' chiamata anche eritema infettivo, è causata dal parvovirus B19 ed è contagiosa solo prima che appaia l’eruzione. Si manifesta con una febbre lieve, mal di testa e sintomi influenzali che poi svaniscono per lasciare il posto ad un esantema di colore rosso acceso.

Che cos'è

Chiamata anche eritema infettivo o megaloeritema, la quinta malattia è una malattia infettiva causata dal parvovirus B19. Si tratta di una malattia virale piuttosto leggera, che in genere non determina particolari complicazioni.

 

Si manifesta specialmente in bambini e ragazzi, soprattutto tra i 5 e i 15 anni.

 

I sintomi

Può iniziare con una febbre lieve, mal di testa e sintomi influenzali che poi svaniscono per lasciare il posto a una caratteristica eruzione cutanea che interessa per prima cosa le guance, che diventano di colore rosso acceso, tanto che si parla anche di malattia delle guance rosse o schiaffeggiate. Nei giorni successivi l'esantema si estende anche su tronco, braccia, e gambe ed è più visibile se la pelle viene esposta al sole, al caldo eccessivo o al freddo intenso.

 

In alcuni casi, soprattutto negli adulti e negli adolescenti, un attacco di quinta malattia può essere seguita da gonfiore o dolore, spesso alle mani, ai polsi, alle ginocchia o alle caviglie.

La malattia è tipicamente innocua, ma se viene contratta durante la gravidanza può portare ad aborto o a morte in utero. Inoltre sono più a rischio persone che abbiano disturbi del sistema immunitario o malattie del sangue.

Quanto durano incubazione e periodo di contagio

L’incubazione per l’infezione da parvovirus dura dall'una alle tre settimane. La malattia è contagiosa solo prima che appaia l’eruzione. Se si sente in forze, il bambino che ha già l'esantema può andare tranquillamente a scuola perché non è più contagioso.

 

Come si cura

La quinta malattia non richiede terapia specifica né esami diagnostici, vista la mancanza di complicazioni e la sua assoluta benignità. Come sempre in questi casi si possono però curare i sintomi, per alleviare il fastidio, per esempio assumendo antifebbrili o antistaminici contro un eventuale prurito.

 

Fonti per questo articolo: Materiale informativo del National Health Service inglese.

 

 

- MALATTIE ESANTEMATICHE: SINTOMI E CURE- VARICELLA- SCARLATTINA- ROSOLIA- SESTA MALATTIA

Vuoi confrontarti o chiedere consiglio ad altre mamme? Entra nel forum dedicato alla salute!

18 Aprile 2013 | Aggiornato il 13 Febbraio 2017
ULTIME NEWS

Codice Sconto

TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi

Codice Sconto

TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi
• fanno parte del network nostrofiglio.it: mammole.it
• ulteriori offerte della casa editrice •
© Mondadori Scienza S.p.A.
Sede Legale: Via Battistotti Sassi 11/A ‚A 20133 Milano
Condizioni di utilizzo Privacy | Cookie policy | Chi siamo | Pubblicità | Crediti
P.IVA e Reg.Imprese di Milano n. 09440000157
R.E.A. di Milano n. 1292226
Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.
Registrato al Tribunale di Milano con il numero 554 del 18/09/08.