Finlandia, una scuola da imitare

scuola_Finlandia

Non ci sono voti fino a 13 anni e si impara facendo; ci sono insegnanti di sostegno; si imparano tre lingue e i docenti sono accuratamente selezionati e addestrati ma non strapagati. Ecco i segreti della scuola finlandese, la scuola migliore del mondo. L'inchiesta di Focus.

Secondo i dati dello studio Pisa (Programme for international study assessment), condotto su 400mila 15enni di 57 Paesi, i ragazzi finlandesi sono i meglio preparati in lingua, matematica e scienze. Gli italiani decisamente meno: uno su quattro non capisce ciò che legge e uno su due manca delle nozioni di base in matematica.Quali sono i segreti della scuola finlandese? Ecco che cosa emerge dall’inchiesta di Focus (11/2008).

 

  • I bambini vanno quasi tutti all’asilo nido e poi alla scuola materna dello stesso distretto. Il che consente grande omogeneità educativa: fin dalla prima infanzia si coltivano autoriflessione, senso di responsabilità, empatia e collaborazione. Qualità ideali per l’apprendimento.

  • La scuola inizia a sette anni compiuti, quando il cervello è al giusto stadio di maturazione per apprendere. Il 99,7% dei bambini (immigrati e rom compresi) termina la scuola nove anni dopo, “nessuno escluso”, come dice la legge istitutiva della scuola.

  • Per la pedagogia finlandese sono gli insegnanti a dover capire gli alunni, non il contrario. Un insegnante in una classe di 25 alunni deve quindi sviluppare diverse strategie. Es. sostegno ad hoc per chi ha difficoltà di apprendimento, giochi ed esercizi per aiutare i bambini stranieri a superare le barriere linguistiche e culturali. Tutte le scuole hanno un team di insegnanti e psicologi.

  • I docenti vengono selezionati accuratamente. Nel 2005 è stato accolto solo il 6,5% dei 4.500 candidati per frequentare le facoltà che preparano gli insegnanti. I migliori vengono formati per cinque anni, su come far divertire i ragazzi, catturare la loro attenzione e fare in modo che imparino. Seguono 120 ore di praticantato, un semestre sotto sorveglianza e un tutor durante i primi tre anni ‘di ruolo’. Lo stipendio è sotto la media europea.

  • In classe, fino ai 13 anni, niente voti e le interrogazioni non hanno nulla a che fare con giudizi punitivi o selezioni. La pedagogia finlandese parte dalla convinzione che tutti i bambini possano imparare a leggere, scrivere, fare di conto e parlare tre lingue come imparano a correre e parlare, senza umiliazioni.

  • Si impara facendo. Un fare che è sperimentare l’apprendimento con i 44 sistemi sensoriali. Già Albert Einstein diceva “che apprendere significa sperimentare. Il resto è solo informazione”.

  • Finiti i primi nove anni di scuola, ne seguono tre di scuola superiore. Il 53% degli alunni finlandesi (quelli con i voti migliori) continua nelle scuole superiori di carattere umanistico, mentre il 39% va alle scuole superiori tecniche.

Leggi anche: Tutto sulla scuola primaria

(www.focus.it)

29 Ottobre 2008
22 Commenti
27 Gennaio 2016 13:47
gaia
sono arrivata per caso in questo sito e devo dire che non mi sono meravigliata di questo argomento..Mio figlio ha frequentato prima il nido e ora è alla materna in una scuola bilingue a Napoli dove a modello è preso proprio l'esempio della scuola finlandese,vi assicuro che è ottimo e coinvolge tutti i bambini in maniera giocosa e gioiosa.Infatti è detto l'asilo della gioia.Il nome della scuola,che merita di essere menzionato è Baby Vip
22 Novembre 2015 14:10
Annalisa
Sarà anche così bella ma comunque non include tutti ... Forse gli stranieri ma sicuramente non i disabili Solo in Italia esiste un inclusione totale ( con i tutti i pro e i contro )
01 Aprile 2015 00:25
elena bortoluzzi
Se ci fosse un po' di selezione degli insegnanti come in Finlandia, quanta gente volerebbe fuori dalla scuola.... Quelli che umiliano gli studenti, gente disturbata e isterica che gode a dare brutti voti... gente che si parla addosso e non si accorge nemmeno che ciò che declama non interessa a nessuno.... E che magari è in cima alle graduatorie, mentre gente aggiornata e che ci crede è fuori...
08 Marzo 2015 09:18
Gabriella Scazzola
Buon giorno sono un'insegnante di scuola primaria precaria dal 1991 fino al 1998 e oggi in ruolo. Ho due specializzazioni oltre il diploma durate anni e quindi ho studiato tanto come un attuale laureato. Nonostante ciò vengo trattata a pesci in faccia dal 2008 anno in cui si è demolita totalmente la scuola primaria pubblica italiana. E ovviamente in questo articolo viene enfatizzato il fatto che professionisti non vengono pagati adeguatamente complimenti
16 Febbraio 2015 13:04
nhatachia buda
Salve come e dove posso apprendere il metodo di insegnamento fillandese grazie a presto
08 Febbraio 2015 19:14
claudia
Ascenzio scusa ma" istruzzione "si scrive con una sola Zeta!!!
02 Febbraio 2015 23:40
ascenzio
Mi piacerebbe sapere quando costa la vita in confronto a quella italiana. E sono veramente piu' instruiti i ragazzi in Finlandia? Credo di no, aggi l'istruzzione e' bloccata dagli Ipod e dai genitori.
30 Settembre 2014 23:05
Anna
Entro solo per dire "Grazie Mery!". Italiani, finlandesi o altro, a volte a noi insegnanti basta solo un po' di appoggio e solidarietà dalle famiglie (e non solo) per sentirci più appagati, sereni e motivati...nonostante le condizioni in cui ci troviamo a lavorare. :)
20 Gennaio 2014 18:39
Laura
Ma perché accanto a informazioni vere scrivete anche tante stupidaggini? A quale documentazione fate riferimento? Se volete sapere com'è davvero la scuola in Finlandia, leggete la documentazione ufficiale, please! http://www.indire.it/lucabas/lkmw_file/eurydice///BOLLETTINO_sistemi_scolastici_UE_2012_finale_x_web.pdf Andate a pag. 18 e capirete che la valutazione c'è eccome, in Finlandia.
03 Dicembre 2013 07:18
Annamaria
Vi consiglio di guardare il sito www.scuola senza zaino,un esempio di scuola italiana di successo. Guardiamo il meglio non dimenticando quello di buono che avviene in casa nostra
Cosa ne pensi? Scrivi un commento
Nome (minimo 6 caratteri) *
Email *
Inserisci il codice *
Commento (massimo 1000 caratteri) *
ULTIME NEWS

Codice Sconto

TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi
• fanno parte del network nostrofiglio.it: mammole.it
• ulteriori offerte della casa editrice •
© Mondadori Scienza S.p.A.
Sede Legale: Via Battistotti Sassi 11/A ‚A 20133 Milano
Condizioni di utilizzo Privacy | Cookie policy | Chi siamo | Pubblicità | Crediti
P.IVA e Reg.Imprese di Milano n. 09440000157
R.E.A. di Milano n. 1292226
Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.