Nostrofiglio

Rimanere incinta

Esami fertilità per la donna

04 Maggio 2011
I parametri di riferimento per capire i risultati degli esami FSH, LH, 17 beta estradiolo, inibina B e AMH (ormone antimulleriano). Attenzione: soltanto un medico specializzato può avere la competenza per valutare e incrociare questi esami

Facebook Twitter Google Plus More

Dosaggi ormonali. Consistono nel misurare quantità di ormoni presenti nel sangue, per stabilire se le ghiandole che li producono funzionano bene oppure no e quindi individuare eventuali squilibri ormonali che possono causare infertilità. I risultati dei dosaggi ormonali sono difficili da interpretare e più in generale, vanno valutati nel quadro generale cosa che solo il medico può fare. In ogni caso ecco i parametri di riferimento dei principali.

FSH

fase follicolare 3,5-12,5 microUI/ml

fase ovulatoria 4,7-21,5

luteale 1,7-7,7

post menopausa 25,8-135

LH

fase follicolare 2,4-12,6 microUI/ml

fase ovulatoria 14,7 -96

luteale 1- 11,4

post menopausa 7,7-58

17 beta estradiolo

fase follicolare 12-166 pg/ml

picco preovulatorio 85 -498

luteale 43-211

post menopausa < 5 -54

Fonte: laboratorio analisi ospedale Luigi Sacco, Milano

L’Inibina B è il più potente inibitore dell’FSH (ormone follicolo stimolante) ed è prodotta dai follicoli dell’ovaio: si riduce quando il loro numero è prossimo all’esaurimento. La riduzione dei livelli dell’Inibina B porta, a sua volta, a un aumento dell’FSH. Nella donna, l'Inibina B può essere utilizzata, allo stesso modo dell'estradiolo, per controllare la crescita follicolare (controllo dei cicli di superovulazione). Inoltre l'Inibina B permette la valutazione della riserva ovarica e la predizione all'induzione dell'ovulazione.

Nell'uomo, bassi livelli di inibina B indicano una spermatogenesi scarsa o assente e si sono rivelati un buon segnale predittivo di successo o insuccesso del recupero chirurgico degli spermatozoi per la successiva esecuzione della fecondazione in vitro. (Fonte centro diagnostico italiano)

INIBINA B: (metodica in Elisa)

Donne: 7-240 pg/ml (picogrammi/millilitri)

Menopausa: <7 pg/ml

Uomini: 50 - 250 pg/ml

L'AMH può essere effettuato in qualunque giorno del ciclo di una donna. Un suo risultato basso, ci rivela che la riserva ovarica si sta assottigliando. In altre parole, se si cerca un figlio bisogna affrettarsi.

AMH (ormone antimulleriano): (metodica in Elisa)

Donne/Uomini 2 - 5 ng/ml (nanogrammi/millilitri)

Fonte: Laboratorio centrale analisi Chimico Cliniche e Microbiologia, Fondazione "Ca Granda" IRCCS Ospedale maggiore Policlinico, Milano

Leggi anche A che punto è la fertilità? Lo dice la riserva ovarica