Gravidanza extrauterina

f0083602-pregnancy_ultrasound_scan-spl
di Elisabetta Ranieri

Una gravidanza extrauterina purtroppo può capitare, ma in genere la fertilità futura non è a rischio, soprattutto se la diagnosi è precoce. Scopri quali sono i sintomi e come si cura.

Che cos'è la gravidanza extrauterina?

Una gravidanza extrauterina (o ectopica) si verifica quando l’embrione si annida al di fuori dell¹utero: nella maggioranza dei casi (98%) l'annidamento avviene in una delle tube, ma può anche avvenire nella cavità addominale, nel collo dell'utero o nelle ovaie. Questo fenomeno si verifica nello 0,8-2% delle gravidanze totali.

Si tratta di una condizione potenzialmente molto pericolosa per la mamma e non può procedere come una gravidanza normale. In molti casi, si arresta da sola molto precocemente e se questo non accade occorre intervenire per arrestarla. Altrimenti l'embrione, crescendo, provocherà la rottura della tuba in cui è annidato, con formazione di un'emorragia che potrebbe essere molto grave.

La diagnosi precoce consente esiti più favorevoli e riduce i casi in cui si arriva alla rottura della tuba. Il rischio di mortalità è basso (0,5 su 1000).

Quali sono le cause?

La gravidanza extrauterina può essere favorita da vari fattori, tra i quali un’alterazione della normale struttura anatomica delle tube, precedenti interventi pelvici, infezioni dell'apparato riproduttivo, endometriosi, infertilità o trattamenti per l’infertilità, età avanzata della donna. Anche il fatto di aver già avuto una gravidanza ectopica aumenta il rischio in caso di gravidanze successive. 

Quali sono i sintomi principali?

Alcune volte la gravidanza extrauterina non dà sintomi, ma nella maggioranza dei casi si manifesta con dolori pelvici più o meno intensi, anche a un lato soltanto. Possono inoltre verificarsi anomalie mestruali, come ritardo del ciclo oppure mestruazione molto abbondante o particolarmente scarsa.

Anche in assenza di sintomi, non è detto che la gravidanza extrauterina si risolva spontaneamente: può comunque continuare a svilupparsi.

Come si fa la diagnosi?

La diagnosi si basa sul risultato dell'ecografia, abbinata a una misurazione dei livelli di ormone Beta-hCG nel sangue: se l'ecografia non rivela nulla in utero e i livelli di Beta-hCG aumentano nel tempo, ma più lentamente di quanto farebbero in caso di una gravidanza normale, significa che la gravidanza è ectopica.

Come si interviene?

Sono possibili tre strade terapeutiche, a seconda della gravità della situazione.

  • Nei casi più semplici si adotta la cosiddetta ‘procedura d’attesa’: di fatto non si fa nulla e si attende, verificando che la situazione si stia risolvendo da sola. Questa procedura è efficace nel 70% dei casi, ma in particolari condizioni: camera gestazionale stabile e di piccole dimensioni, niente dolori né emorragia interna. Si devono eseguire controlli clinici quasi quotidiani, fino a che gli esami indicano che la gravidanza si è risolta spontaneamente.
  • Se i livelli di Beta-hCG non decrescono, si passa al trattamento medico. Viene somministrato un farmaco chemioterapico, il metotrexate, che blocca la replicazione cellulare. Questa terapia è adatta se la gravidanza è in fase iniziale o comunque poco sviluppata e se la donna non ha dolori o emorragie interne.
  • In tutti gli altri casi è necessario il trattamento chirurgico. Se si opera in urgenza (per esempio in caso di emorragia incontrollabile, stato di shock, gravidanza cervicale o addominale) si interviene in genere in modo tradizionale mediante incisione dell’addome (laparotomia). Altrimenti, nelle mani di un operatore esperto e con strumenti adeguati, fino al 95% delle gravidanze ectopiche può essere trattato in modo mininvasivo con solo 2-3 minuscole incisioni di 5 mm (laparoscopia). L’intervento consiste nell’incisione e spremitura della tuba in cui si è impiantato l’embrione (salpingotomia). Nel 20% dei casi, però, si può arrivare all'asportazione totale o parziale della tuba (salpingectomia), in particolare se il diametro della camera gestazionale è maggiore di 5 cm.

La fertilità futura è a rischio?

La fertilità è compromessa solo nel caso in cui la donna abbia una sola tuba e si renda per forza necessaria la sua asporazione. Va detto però che, con utero e ovaie funzionanri, si può comunque ottenere una gravidanza futura mediante le tecniche di fecondazione assistita.

 

Il rischio di recidiva è alto?

Il rischio relativo di gravidanza extrauterina in una donna che l’ha già avuta aumenta di circa 7-9 volte, ma diminuisce se alla gravidanza extrauterina segue una normale gravidanza in utero.

 

Fonti per questo articolo: sito web Medline Plus; pagina web del Sistema sanitario britannico; consulenza di Raffaella Giannice, specialista in ginecologia e ostetricia a Milano, Rozzano e Legnano.

 

In più dalla fecondazione naturale alla procreazione assistita

 

17 Giugno 2009 | Aggiornato il 23 Febbraio 2015
18 Commenti
31 Agosto 2016 01:32
Roberta
Ciao,purtroppo a me non sta andando bene.Ho forti disturbi addominali con nausea e dolori forti in zona pelvica,con perdite di sangue, Ho effettuato numerose ecografie dalle quali non emerge nulla.Io sono certa di avere una gravidanza ectopica in corso.Ma i medici hanno problemi a diagnisticarla. L'unica soluzione e'una laparoscopia.Avete consigli da darmi x favore?Grazie
23 Febbraio 2016 14:31
lisa
Ciao a tutte ho avuto una geu a gennaio Del 2014 con asportazione della tuba sinistra a febraio primo ciclo a marzo incinta oggi mio figlio a 14 mesi e sono di nuovo in attesa al terzo mese spero k questo possa servirvi molto so cosa significa tutto andrà benone
21 Febbraio 2016 22:01
Carletta
Chi puo togliermi alcuni dubbi
26 Gennaio 2016 22:04
Alex
Ciao anche io nel 2012 ho avuto una gravidanza extrauterina mi hanno operato di urgenza tolto la tuba sin poi dopo circa un anno sono rimasta incinta e nel 2013 è nato mio figlio però non è finita qui.... Quando il bambino ha 9 mesi rimango di nuovo incinta e alla 21 settimana scopro che la bambina è malata trisomia 18 quindi interrompo la gravidanza poi dopo un anno di nuovo incinta ma alla 9 sett ho avuto perdite vado all ospedale gravidanza interrotta quindi ho fatto il raschiamento.
19 Ottobre 2015 15:25
cath
Ciao a tutti, appena uscita da una extra uterina, presa in tempo, ero alla 6a settimana, e non mi hanno tolto nulla..non avevo dolori, tranne un po' di dolori tipo da ciclo, ma dal giovedi 8 ho iniziato ad avere perdite di sangue, visita in urgenza dal ginecologo il venerdi, la beta aumentava..poi ancora perdite molto piu' abbondanti e marroni, domenica mattina la beta era aumentata ma di poco e alle 11h30 celioscopia e iniezione intramuscolare per "eliminare" tutto..ora devo aspettare 3 mesi e poi si vedrà ma ho troppa paura di avere di nuovo una extra uterina..domain controllo dal mio ginecologo si vedrà...
29 Settembre 2015 15:37
Diana
Buongiorno a tutti..ho forti dolori alla testa al basso ventre e nel fianco sinistro..leggero mal di schiena nausea fame e stanchezza..il seno e gonfio e fastidioso..la pancia gonfia e dura ma il test di gravidanza e negativo..cosa puo essere ??
17 Settembre 2015 18:09
Lilly
Ciao a tutte! 32 anni, una bimba di 3 con cesareo,cisti ovarica in gravidanza passata subito. Ora ritentiamo una gravidanza:vado dal gine x accertare se abbiamo l'ok(una sorta di chek up prima di ritentare) e mi trova 3 micro cisti per ovaio. Mi rassicura asserendo essere mooolto piccole e che probabilmente se ne andranno spontaneamente(erano asintomatiche:mi ha fatto scoprire lui di averle). Ora da 15 gg (dall'ultimo tentativo di rimanere incinta)ho dolori lancinanti appena faccio sforzi(sollevare la spesa,camminare a lungo),ho ogni volta la sensazione di una stilettata all'ovaia sinistra;-( Purtroppo ho anche vari sintomi(nausea,gonfiore,necessità frequente di urinare)che fanno pensare ad una gravidanza...ma ectopica!!!Il mio gine mi farà un' ecografia,ma se i dolori nn passano potrebbe proprio essere un'ipotesi reale,una gravidanza extrauterina. Vi chiedo(non posso aspettare senza essere assalita dai "ma" e "se"): chi di voi ha avuto una gravidanza extrauterina, quali sintomi,sensazioni e tipo di fastidi ha avuto prima che le venisse confermata la diagnosi????
12 Settembre 2015 16:11
Cristina
Ciao io ho avuto una gravidanza extrauterina a marzo dopo sei mesi sono rimasta di nuovo incinta sono a rischio ancora di una gravidanza extrauterina ?
27 Agosto 2015 23:00
roberta
anche io a febbraio ho avuto una gravidanza extrauterina... mi ha devastato emotivamente, fortunatamente ho già un bimbo di tre anni ma un figlio è un figlio e si amano tutti allo stesso modo ...nn faccio altro che pensare a come sarebbe stato bello...
27 Marzo 2014 16:03
ida
Ragazze non temete io nel 2008 ho avuto la mia prima gravidanza, ma era extrauterina, ho perso la tuba sx, mi hanno detto di riprovare dopo 2 mesi... Ed io così ho fatto, ma la gravidanza non arrivava tra pianti e amarezze passarono 8 mesi.... Ma poi sono uscita incinta, nel 2010 è nata la mia prima figlia, dopo solo altri 6 mesi di nuovo incinta!!! Oggi ho 3 figli, l'ultimo di 2 mesi!!!! In modo naturale!!! Non scoraggiatevi!!! Un baciooo a tutte in bocca al lupo!
Cosa ne pensi? Scrivi un commento
Nome (minimo 6 caratteri) *
Email *
Inserisci il codice *
Commento (massimo 1000 caratteri) *

Codice Sconto

TUTTI I VIDEO
iscriviti alle
newsletter
di nostrofiglio.it
Ricevi le news della settimana!
EDITORIALE
Gli ultimi articoli,
i video e le storie
GRAVIDANZA
Info utili e consigli
per le future mamme
NEONATO
Tutto sulla crescita
del bambino,
da 0 a 12 mesi
• fanno parte del network nostrofiglio.it: mammole.it
• ulteriori offerte della casa editrice •
© Mondadori Scienza S.p.A.
Sede Legale: Via Battistotti Sassi 11/A ‚A 20133 Milano
Condizioni di utilizzo Privacy | Cookie policy | Chi siamo | Pubblicità | Crediti
P.IVA e Reg.Imprese di Milano n. 09440000157
R.E.A. di Milano n. 1292226
Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.