Nostrofiglio

Libri

5 libri per prepararsi alla prima elementare

Di Benedetta Piccioni
libri-per-la-prima-elementare

18 Maggio 2017
L'inizio della scuola primaria è una tappa fondamentale per i bambini, per questa ragione è bene avvicinarli a questa importante tappa della vita attraverso la lettura. Ecco i consigli di Marta Ferri della libreria Il Paese dei Libri Selvaggi, a Pescara

Facebook Twitter Google Plus More

Il primo giorno di scuola è un evento memorabile per bambini e genitori: è importante prepararsi a una giornata come questa ed è fondamentale iniziare a raccontare al piccolo quello che di lì a poco succederà. Se è vero che, talvolta, non è semplicissimo spiegare ai bambini perché mamma e papà vanno a lavorare, raccontare l'importanza della scuola è un passaggio imprescindibile, che richiede attenzione e dedizione.

 

Abbiamo chiesto a Marta Ferri della libreria per bambini e ragazzi Il Paese dei Libri Selvaggi di Pescara, di indicarci alcuni libri per prepararsi alla prima elementare.

 

1. “A scuola, Principessa!”di Giovanna Zoboli, Gabriella Giandelli 

Drusilla è una principessa: potremmo pensare che abbia una vita fantastica, incredibile, senza pensieri… ma, c’è un "MA". Anche le principesse devono andare a scuola! A settembre la aspetta il primo giorno di scuola, e poiché, a detta dei genitori, non è possibile evitarlo, Drusilla inizia a investigare tra amiche e vicini: ognuno ha la sua storia su ciò che accade a scuola e non tutti i racconti sono tranquillizzanti… ma saranno veri? Non c’è che una soluzione: scoprirlo da soli!
 

È consigliato perché: è un libro illustrato spiritoso, moderno, originale e senza stereotipi. Drusilla è una principessa, ma non nel senso classico: veste abiti comodi e semplici, attraversa appartamenti di cemento, strade asfaltate, paesaggi metropolitani, e soprattutto non subisce le “imposizioni” altrui, ma con riflessività e spirito critico si mette alla ricerca della verità su cosa succeda veramente in questo temutissimo luogo in cui si diventa grandi e si incontrano veri amici.

Edizione Topipittori 2006, 13 euro.
 

2. “Anselmo va a scuola” di Giovanna Zoboli, Simona Mulazzani

Anselmo è un coniglio di pezza compito e abitudinario: ama le carote, i vestiti nuovi, viaggiare in automobile, in compagnia del suo amico, un bambino. Hanno entrambi cinque anni e nove mesi, dopo l’estate inizieranno la scuola. Anselmo ha un po’ paura, ma il suo buon amico lo accompagna in uno speciale viaggio notturno per scoprire la scuola in anteprima.

Un viaggio tra banchi, lettere, numeri, libri, computer e oggetti di ogni sorta che prendono vita e confidano essi stessi paure e timori (chi avrebbe mai pensato che un computer potesse aver paura di un alunno?). Ed ecco che, cercando di rassicurare gli oggetti, il piccolo Anselmo riesce a trovare il modo di superare anche la sua paura del primo giorno di scuola.
 

È consigliato perché: è un libro dall’atmosfera sognante, che trasmette calma, che invita a immedesimarsi nel piccolo Anselmo senza negare preoccupazioni e timori, ma prendendone consapevolezza e invitando a trovare in se stessi la forza per superarle.
Edizione Topipittori 2006, 13 euro.

 

 

3. “Matilde ha una fifa blu... della scuola” di Valentina Fioruzzi, Valentina 

Quella di Matilde è una collana pensata proprio per affrontare le grandi sfide dei nostri piccolini. Matilde è una bambina come tante, la sua camera è un allegro disordine da cui spuntano pozioni, provette e una bacchetta. Dopo la paura del buio e del circo, questa volta Matilde ha paura del primo giorno di scuola: la classe, i banchi, i quaderni e i compagni diventano gigantesche macchie d’inchiostro BLU! Ma per fortuna esistono paroline magiche e trucchetti che le permettono di affrontare i timori e superarli.
 

È consigliato perché: invita a comunicare le paure, a prendere consapevolezza del fatto che, se si condividono, i timori possono essere superati.
Edizioni 2009, 9 euro.

 

4. “Oh, quante cose vedrai!”di Dr. Seuss. 

I volumi del Dr. Seuss sono sempre viaggi coloratissimi e pieni di stranezze, e proprio per questo esercitano un fascino irresistibile negli animi bambini. “Oh, quante cose vedrai!” è il nostro preferito: un inno all’avventura, ad affrontare tutte le novità a testa alta, una presa di coscienza che potranno esserci insidie ma che si hanno tutte le capacità per superarle e per raggiungere i propri sogni.
 

È consigliato perché: anche se non parla direttamente del primo giorno di scuola, è un albo che come pochi può infondere al nostro piccolo il senso di fiducia nelle proprie capacità e il coraggio che servono ad affrontare tutte le sfide.
Edizione illustrata Mondadori, 2016, 15 euro.
 

 

5. “Viva la scuola!”, Zoe e Tony Ross

Il primo giorno di scuola è arrivato e la protagonista di questo libro non ha proprio voglia di andarci: non sarebbe più bello restare con la mamma? La piccola ha un sacco di obiezioni, ha sentito dire che a scuola succedono davvero cose mostruose, ma la mamma risponde per le rime. Non c’è scusa che tenga, a scuola bisogna proprio andarci… per fortuna, perché alla fine del primo giorno abbiamo già trovato un’amica inseparabile!
 

È consigliato perché: per i bambini sarà impossibile non identificarsi nella divertentissima piccola protagonista di Zoe e Tony Ross. Il punto di vista è proprio quello di un bambino, anche nel finale… ”Ma come, si torna anche domani?????”.
Edizione Piemme, 2015, 7,50 euro.