Nostrofiglio

Capelli

Acconciature fai da te per la primavera-estate 2017

20 Marzo 2017
Coda alta o bassa, chignon, trecce e onde morbide: queste le acconciature più trendy per la prossima primavera estate. Eleganti, grintose o sbarazzine, ma soprattutto facili da realizzare grazie ai suggerimenti di Cristian Sinopoli, hair stylist Compagnia della Bellezza.

Facebook Twitter Google Plus More
codaalta

Coda alta
Non è solo l’acconciatura più pratica che ci sia, ma è anche una delle più trendy: la coda è tornata grande protagonista delle passerelle. La versione più grintosa? La coda portata molto in alto, che non a caso era la preferita delle Amazzoni, le donne guerriere della mitologia greca.

codabassa

Coda bassa o a media altezza
Molto trendy anche la coda portata bassa o a media altezza: la prima si realizza raccogliendo i capelli all’altezza della nuca ed è perfetta per le occasioni eleganti, perché è un’acconciatura da principesse; la seconda, che vista di profilo si ferma all’altezza degli occhi, è la coda che rappresenta una donna fiera e sicura di sé. A ognuna la sua scelta!

chignon

Chignon
L’acconciatura top della prossima estate è lo chignon, da portare alto o basso seguendo gli stessi criteri della coda. Come si realizza uno chignon ‘a prova di caduta’? Si fa prima una coda, poi si attorcigliano i capelli con le mani fino a quando non si arrotolano da soli, infine si fermano con una stecca o con una forcina (ne basta una sola, altrimenti lo chignon si appesantisce!), avendo l’accortezza di farla passare tra elastico e cuoio capelluto. Per una sicurezza in più, si può fermare l'acconciatura con un secondo elastico. La variante più originale? Lo chignon laterale, leggermente spostato a destra o a sinistra.

doppiochignon

Doppio chignon o chignon asimmetrico
La tendenza più forte del momento è il doppio chignon: con il pettine si traccia una riga orizzontale all’altezza delle orecchie e si fanno due code, una a centro testa ed una bassa, dopodiché si attorcigliano entrambe le code fino a formare i due chignon. E’ un’acconciatura molto semplice, molto pratica ed è anche più facile da gestire rispetto allo chignon singolo, perché la quantità di capelli da tener su è inferiore. La versione più sbarazzina: lasciare una parte dei capelli sciolti.

chignontreccia

Lo chignon con la treccia
Molto elegante e bello da vedere, è adatto per chi ha capelli molto lunghi: si fa prima la coda, poi la treccia, infine si attorciglia tenendola ferma con forcina ed elastico. Un segreto per migliorare la tenuta dello chignon è farlo su capelli non pulitissimi, poiché scivolano facilmente: meglio realizzare questo tipo di acconciatura uno-due giorni dopo lo shampoo.

trecciapiastraok

Effetto ondulato
E per chi ama i capelli sciolti? La tendenza della stagione sono le onde: chi non ha dimestichezza con spazzola e phon, può ricorrere a treccia e piastra: la sera si fanno due o tre trecce – due laterali ed una dietro – e si lasciano tutta la notte, oppure, se non c’è tempo, si passa la piastra sulle trecce: una volta sciolti, resta un bell’effetto ondulato che dura tutto il giorno.

treccepiccole

Trecce a go go
Sempre di moda le trecce, in tante varianti. Si può scegliere di farne una solo su un lato, oppure realizzare delle treccine partendo dalla fronte e lasciandole cadere ai lati, in modo da incorniciare il viso. O ancora realizzare una treccia ‘a cerchietto’, cioè partendo da un orecchio per finire all’altro: per non sbagliare, si separa con una riga la parte di capelli intorno al volto sui quali si andrà a realizzare la treccia, mentre la parte restante si raccoglie con una coda; poi, tenendo la testa inclinata, si comincia ad intrecciare i capelli prendendo una ciocca per volta, esattamente come si farebbe con la treccia verticale. Dopo un po’ di tentativi, verrà perfetta!

Coda alta
Non è solo l’acconciatura più pratica che ci sia, ma è anche una delle più trendy: la coda è tornata grande protagonista delle passerelle. La versione più grintosa? La coda portata molto in alto, che non a caso era la preferita delle Amazzoni, le donne guerriere della mitologia greca.
Facebook Twitter Google Plus More