Nostrofiglio

Risparmio

Come gestire il budget famigliare e risparmiare

zon-3720761

24 Novembre 2014 | Aggiornato il 05 Luglio 2017
Arrivare a fine mese e far quadrare i conti non è affatto semplice in tempo di crisi. Soprattutto quando parliamo di famiglie numerose o quando in famiglia sta per arrivare un bebè. Eppure i modi per risparmiare sono tanti. Ilaria Cuzzolin, mamma e blogger di mammarisparmio.it, ci ha dato 8 consigli per gestire il budget familiare senza troppo stress
 

Facebook Twitter Google Plus More

Che la crisi abbia messo a dura prova le famiglie italiane non c’è dubbio. Arrivare a fine mese spesso è una vera e propria impresa da supereroi, si fatica a far quadrare i conti e si cerca di risparmiare il più possibile. Se poi parliamo di famiglie numerose o di quelle in cui è previsto l’arrivo di un bebè, gestire il budget familiare non è affatto semplice. (Leggi anche I consigli per risparmiare quando nasce il bebè)

 

A complicare le cose ci si mettono inoltre ansia, preoccupazione, rabbia, paura e sfiducia nel domani. “Ma i trucchi per risparmiare ci sono. E sono tanti. Cominciando ad andare a caccia di sconti e promozioni, aggiungendo un po’ d’amore e un pizzico di ingegno”. Parola di Ilaria Cuzzolin, mamma giornalista e blogger di mammarisparmio.it. “Quando sono rimasta incinta né io né mio marito avevamo un lavoro. Così ho fatto di necessità virtù. Diventando una campionessa di risparmio”. (Guarda anche Bonus bebè e aiuti alla famiglia, tutto quello che prevede la legge di stabilità per il 2015)

 

A lei abbiamo chiesto i consigli per far quadrare il budget familiare senza troppo stress.

 

1. Parola d’ordine: informazione

“L’errore più grande che commettono le mamme, o chi sta per diventare mamma, è quello di non informarsi sugli aiuti economici riservati a loro” dice la blogger. “Ormai su internet si trovano tutte le informazioni, ma sarebbe opportuno che nei corsi preparto, invece di riservare tanto spazio al cambio dei pannolini, venisse riservata almeno un’ora al bonus bebè e agli assegni di maternità, ai voucher per pagare gli asili nido o la baby sitter, all'assegno per le famiglie numerose. Magari sono solo pochi soldi, ma almeno aiutano a tirare il fiato”. 

 

2. Comprate solo ciò che serve e sfruttate i negozi dell’usato

“Soprattutto quando sta per arrivare un bebè, i genitori sono tentati a entrare nei grandi store per l’infanzia e, presi dall’entusiasmo, comprano di tutto. In questi casi, la parola d’ordine è calma. Non tutto è davvero fondamentale e necessario per il bebè: la culla, ad esempio, viene usata pochissimo da un neonato che può dormire fin da subito nel lettino.

 

O la bilancia per pesare i neonati: si può noleggiare in farmacia. Inoltre ci sono tanti negozietti dell’usato in cui acquistare molte cose per bimbi praticamente nuove e a buon prezzo” spiega. (Leggi anche Attrezzatura per il neonato)

 

3. Fate la spesa con intelligenza e suddividete il salario mensile

“Le famiglie italiane spendono in media 100 euro a settimana per la spesa. Il mio consiglio è questo: ogni settimana mettete 100 euro da parte in un salvadanaio, poi andate al supermercato lasciando bancomat e carta di credito a casa. In questo modo più di 100 euro non potete spendere” continua la blogger.

 

“Come fate per la spesa, poi, suddividete il salario mensile in base alle altre esigenze, spese per la macchina o per i trasporti pubblici, spese varie per i figli, e tutto il resto. Per monitorare tutto, lasciatevi aiutare dalle app per smartphone: ce ne sono tantissime in giro, da home budget manager a expense IQ gestore spesa. Vi aiuteranno molto, soprattutto all’inizio, a monitorare tutte le uscite”.

 

4. Lo schema delle 52 settimane

“Si tratta di uno schema semplicissimo: 52 sono le settimane in un anno, si parte risparmiando 1 euro la prima settimana, 2 euro la seconda e così via. Alla fine dell’anno avrete risparmiato 1368 euro” spiega Ilaria Cuzzolin. (Potrebbe interessarti I trucchi per il risparmio in famiglia)

 

5. Sconti, coupon e offerte

“Sono gli amici fedeli dei quali non potete più fare a meno se volete davvero risparmiare. In questo caso i consigli sono due: imparate a fare scorte quando fate la spesa nei supermercati. Quando trovate in offerta prodotti a lunga scadenza, non limitatevi a prenderne una confezione ma approfittatene.

 

Secondo consiglio: tenete d’occhio internet e aprite una mail dedicata alla ricezione di newsletter e informazioni su sconti, offerte, promozioni. Potrete prenotare una vacanza a prezzi ridotti, sfruttare un buono dal parrucchiere o una cena al ristorante per tutta la famiglia al 50 per cento di sconto. Questo è uno dei lati positivi della crisi perché, grazie anche a internet, molte cose sono diventate a portata di tutti. Insomma, non tutta la crisi vien per nuocere. Tanto vale approfittarne!”.

 

6. Buoni scuola e spese per i figli

“Innanzitutto bisogna informarsi sull'esenzione dalle tasse scolastiche. Inoltre si può usufruire dei libri di testo già usati e delle promozioni sul materiale scolastico che vengono fatte in molti supermercati, soprattutto all’inizio dell’anno scolastico” spiega la mamma blogger.

 

E aggiunge: “Anche sui vestiti dei bambini ci sono molte formule per risparmiare: dai negozi dell’usato ai vestiti fatti a mano,alle nuove formule di vendo-acquisto che si trovano anche sui social network a prezzi veramente ridotti”.

 

7. Risparmio fai da te

“Parliamoci chiaro: risparmiare è faticoso, bisogna darsi da fare. Anche in casa. Come? Riscoprendo i vecchi mestieri: dal detersivo fatto in casa, alle bolle di sapone o agli origami per far divertire i bambini, senza per forza andare al cinema o al minigolf pagando il biglietto” spiega Ilaria Cuzzolin. (Guarda anche Consigli per risparmiare: giochi e giocattoli low cost)

 

8. Interroga la tua coscienza

“Non sempre tutto ciò che compriamo serve veramente. Prima di mettere mano al portafoglio, quindi, ponetevi una domanda e rispondete in tutta sincerità: ‘vale davvero la pena spendere questi soldi?’”.

 

Puoi creare tanti giochi per il tuo bimbo. Per esempio la plastilina: GUARDA IL VIDEO