Nostrofiglio

Origini festa del papà

Storia e origini della Festa del papà

Di Niccolò De Rosa
papa

28 Febbraio 2017 | Aggiornato il 17 Marzo 2017
Il 19 marzo in Italia si festeggiano tutti i papà, ma perché la ricorrenza cade proprio in questo giorno? Ecco come, tra tradizione e religiosità, è nata la moderna Festa del Papà

Facebook Twitter Google Plus More

La Festa del papà è un giorno in cui molte comunità del mondo celebrano la figura del padre e il suo ruolo fondamentale per lo sviluppo della famiglia e della società.

 

Non tutti però festeggiano lo stesso giorno: in gran parte dell'Europa e nei Paesi a tradizione cristiana (ad eccezione della Germania, dove coincide con il giorno dell'Ascensione, 40 giorni dopo la Pasqua) tale ricorrenza cade il 19 marzo, mentre in America e nelle nazioni culturalmente legate ad essa, il papà viene festeggiato ogni terza domenica di giugno. In Russia invece la figura paterna è legata a quella patriottica di "padre-protettore della nazione" ed infatti la sua celebrazione coincide con il Giorno dei Difensori della Patria (23 febbraio).

 

Le origini storiche

Nella Vecchia Europa, la Festa del Papà è strettamente legata alla figura di San Giuseppe, che per l'appunto dal 1479 si ricorda ogni 19 marzo del calendario gregoriano.

 

Padre putativo di Gesù, San Giuseppe incarna infatti tutte le virtù di amore, responsabilità e autorevolezza che ci si aspetterebbe da un padre esemplare. Non è un caso che nella cristianità il culto per San Giuseppe sia così radicato, soprattutto nella tradizione popolare, dove il santo è uno dei principali protagonisti di storie contadine e feste patronali.

Per un riconoscimento laico del ruolo paterno bisogna invece aspettare il 1910, quando nel paesino americano di Spokane la signora Sonora Smart Dodd promosse il primo Father's Day in onore del proprio padre Henry Jacskon, ex-combattente della Guerra di Secessione che aveva speso la propria vita ad accudire i sei figli dopo la prematura scomparsa della moglie. Nel 1966, il Presidente Lyndon B. Jhonson ufficializzò l'evento come festa nazionale.

 

L'idea ebbe successo e si diffuse in tutto l'emisfero occidentale a influenza americana e così anche in Italia,  il 19 marzo, alla religiosa celebrazione di S.Giuseppe si aggiunse anche il laico omaggio a tutti i papà del mondo.