Nostrofiglio

Sicurezza

Gravidanza: 12 cibi da NON mangiare durante le feste

Di Valentina Murelli

23 Dicembre 2015 | Aggiornato il 22 Dicembre 2016
La Vigilia, Natale e Capodanno, si sa, si festeggiano a tavola, in famiglia o fuori casa. Tra i tanti piatti della tradizione, però, ce n'è qualcuno che in gravidanza va evitato. Sono i piatti preparati con uova, carne o pesce crudi, certi formaggi oppure frutta e verdura crude non lavate, tutti a rischio di infezioni alimentari. Per frutta e verdura crude, via libera se si è certe che sono state lavate bene.

Facebook Twitter Google Plus More
1salmoneaffumicato

SALMONE AFFUMICATO

È un grande classico per tartine e panettoni gastronomici. Ma di fatto è crudo, e dunque a rischio di contaminazione (e infezione) da Salmonella, Lysteria ed epatite A.

2sushi

SUSHI

Per gli appassionati di cibo giapponese, un cenone di Capodanno a base di sushi è il massimo. Ma non per le donne incinte: in gravidanza sono da evitare pesci e molluschi crudi, che potrebbero essere contaminati da Salmonella, Lysteria ed epatite A.

3salumicrudi

SALUMI CRUDI

Gli affettati misti non mancano quasi mai tra gli antipasti delle feste, ma non tutti vanno bene per le donne in dolce attesa.
Sì ai salumi cotti, come prosciutto e salami cotti, mortadella, anche zampone e cotechino, no ai crudi: prosciutto crudo, coppa, pancetta, culatello, speck, bresaola, salsiccia fresca. Potrebbero veicolare toxoplasmosi.

4insalatarussa

INSALATA RUSSA

L'ingrediente critico di questo antipasto è la maionese: non ci sono problemi se è industriale, fatta con uova pastorizzate, ma se è fatta in casa, con uova fresche, è a rischio salmonellosi e va evitata.

5vitellotonnato

VITELLO TONNATO

Il problema è la maionese della salsa tonnata: da evitare se fatta in casa, con uova fresche, perché potrebbero essere contaminate da Salmonella.
Per la stessa ragione attenzione alle tartine e ai panettoni gastronomici, che hanno spesso una base di maionese.

6puntarelle

PUNTARELLE

Insalata tipica del Lazio, arricchita da aglio e acciughe. È un'insalata cruda e, come tutti i piatti con verdure crude, le donne in gravidanza la possono mangiare solo se sono certe che le puntarelle siano state lavate bene, tenendole a lungo sotto acqua corrente. Altrimenti, il rischio è la contaminazione da Toxoplasma.

7salsaverde

SALSA VERDE

È una salsa utilizzata soprattutto in Piemonte per accompagnare la carne bollita. È a base di prezzemolo crudo, quindi può essere consumata solo se si è certe che il prezzemolo sia stato lavato molto bene, per evitare il rischio di toxoplasmosi.
Stessa avvertenza per eventuali piatti con pesto (in questo caso l'ingrediente critico è il basilico).

8erbearomatiche

ERBE AROMATICHE CRUDE

Basilico, finocchietto, prezzemolo, salvia, foglioline di rucola: spesso sono usati come elementi di decorazione dei piatti. Anche in questo caso, vanno consumati solo se accuratamente lavati.

9carpaccio

CARPACCIO

No alla carne cruda, per evitare eventuali contaminazioni e infezioni da toxoplasmosi.

10carnipococotte

CARNI POCO COTTE

Oltre alla carne cruda, sono da evitare anche carni poco cotte e al sangue, come il roastbeef, sempre per il rischio Toxoplasma.

11gorgonzola

GORGONZOLA

Soprattutto abbinato a mascarpone e noci, è un classico delle feste, ma in gravidanza è da evitare, perché potrebbe essere contaminato con Lysteria.
Vale lo stesso per altri formaggi molli e semimolli, come gorgonzola, brie, camembert, e per tutti i formaggi prodotti da latte crudo, che sia vaccino od ovino.

12cremaalmascarpone

CREMA AL MASCARPONE

L'accompagnamento per eccellenza di pandoro e panettone. Se preparata con uova fresche, però, potrebbe esserci il pericolo di contaminazione da Salmonella, quindi è da evitare. Vale lo stesso per il tiramisù.

SALMONE AFFUMICATO

È un grande classico per tartine e panettoni gastronomici. Ma di fatto è crudo, e dunque a rischio di contaminazione (e infezione) da Salmonella, Lysteria ed epatite A.
Facebook Twitter Google Plus More