Nostrofiglio

Vita prenatale

Il bambino si muove

mani_pancia

08 Luglio 2008
Già nel grembo materno ogni bambino ha le sue caratteristiche. C'è chi si muove appena, chi fa capriole nella pancia tutto il giorno e tiene sveglia la mamma a furia di calci anche nella notte. Il tuo bambino come si comporta?

Facebook Twitter Google Plus More

Si muove!

Cos’è stato? La prima volta è solo un leggero solletico. Allo stupore dell'inizio segue ben presto la consapevolezza: "Si muove, è il mio bambino!" Per ogni futura mamma questo è un momento indimenticabile. Improvvisamente ci si rende conto che nella pancia c’è un piccolo essere che vive e cresce.

La maggior parte delle mamme sente per la prima volta i movimenti del proprio piccolo verso il quinto mese di gravidanza. I movimenti del primo bambino si percepiscono di solito più tardi (dalla ventesima settimana in poi) rispetto a quelli di un eventuale secondo o terzo figlio (già dalla sedicesima settimana). Molte donne non lo sanno, ma già alla sesta settimana di gravidanza i piccoli iniziano con i loro primi esercizi acrobatici, senza che però la madre se ne accorga.

Fino a che l’embrione misura solo pochi centimetri può fare grandi acrobazie. Appeso al cordone ombelicale oscilla e fluttua nell’utero come un vero trapezista girando, piroettando e facendo le capriole nel liquido amniotico. Tutto ciò richiede un’estrema coordinazione: la spina dorsale si gira, la testa e le spalle ruotano, i muscoli spinali si tendono. Gli esercizi del piccolo acrobata sono del tutto innocui. Il cordone ombelicale è saldo, la caduta libera nel caldo liquido amniotico è comunque esclusa.

Più il feto cresce, più i suoi movimenti diventano precisi

L’intensità dei movimenti che si percepiscono dipende anche dalla quantità di liquido amniotico. Alla ventesima settimana oscilla tra i 100 e i 300 ml. Più grande è la “piscina addominale”, minore è il pericolo che il piccolo vada a sbattere. Nella seconda metà della gravidanza, la pancia diventerà per il feto di settimana in settimana sempre più stretta. Non si muove più tanto come prima, tuttavia in modo più mirato e con più forza.

Anche se lo sviluppo embrionale dei piccoli si evolve in modo analogo, ogni bambino si muove in maniera diversa. Le madri che affrontano la loro seconda o terza gravidanza lo sanno; sentono i diversi temperamenti dei loro bambini già nella pancia.

Significa che i piccoli sviluppano il loro carattere già nel corpo della mamma? Che i vigorosi calci nella pancia di mamma indicano ad esempio che sarà una persona capace di imporsi? E i teneri pugnetti? Una persona mite? Così semplice proprio non è, anche perché famiglia, amici ed educazione giocano un ruolo essenziale nello sviluppo della personalità.

Tuttavia ogni mamma, percependo i movimenti del proprio bambino, inizia a immaginare come sarà una volta venuto al mondo. Combattivo o coccolone? Vivace o tranquillo? In fondo, i movimenti sono l’unico punto di riferimento per capire quale carattere potrebbe nascondersi dentro il pancione.

Il carattere del bambino si vede già dal pancione?

Leggi anche:

Musica in gravidanza? Si grazie

Codice Sconto