Nostrofiglio.it Family Network


Da 2 a 10 anni

Feste di compleanno in casa

Da 2 a 10 anni: Feste di compleanno in casa

Ogni anno si presenta l’amletico dilemma quando il compleanno del vostro pargolo si avvicina: “E se organizzassimo una ‘semplice’ festa in casa invece di prenotare uno spazio apposito?”. Nel caso delle prime candeline il problema del luogo non si pone, in compenso ansia (da prestazione?) e dubbi restano.

Certo, locali speciali, ludoteche, sale con animatori sono diventate di moda. Almeno tra le mamme. Perché, alla fine, ai bambini interessa soprattutto giocare, stare insieme, gustare una bella torta o, in alcuni casi, soffiarci solo sopra per poi rifiutare il più microscopico assaggio. Non dimentichiamolo. Quelli complicati e, spesso, pretenziosi, sono gli adulti. Non c’è, dunque, motivo per scartare a priori l’idea di una classica festa in casa. A patto di investire un po’ di tempo a predisporre l’ambiente domestico per accogliere i piccoli ospiti e a liberare la fantasia. Già, in fondo per un festeggiamento ben riuscito non c’è neppure bisogno di ricorrere a maghi, animatori, clown… Bastano spirito organizzativo, pazienza e volontà (tanta!) per intrattenere in modo adeguato gli invitati. È fondamentale “adattare” e pensare a ogni tipo di iniziativa - dai giochi, alla merenda, ai regalini per gli ospiti - in base all’età del festeggiato e dei suoi amici. Non dovete strafare - i bimbi si entusiasmano anche per cose semplici a differenza dei genitori! - ma creare una situazione piacevole, divertente e, nel caso dei più piccolini, capace di metterli a loro agio e incuriosirli. Vale sempre la regola di sgombrare per bene la zona, la stanza, o le parti dell’abitazione dove i bambini potranno giocare e fare merenda senza che a voi venga un tuffo al cuore ogni due secondi… Niente preziosi cimeli in circolazione o arredi che potrebbero rappresentare un grande pericolo per tutti. Se casa vostra non è già a misura di bambino - ovviamente, cambia a seconda dell’età - dovete fare mente locale e rimboccarvi le maniche.

Per il resto, non riducetevi all’ultimo minuto con i preparativi, pianificate una sorta di scaletta con le attività della giornata. E per evitare momenti morti, tra un gioco e l’altro - o nel caso in cui a un certo punto nessuno abbia voglia di impegnarsi troppo - tenete pronta una compilation di canzoncine, brani rilassanti e vivaci, pezzi per scatenarsi… La musica è sempre un’ottima alleata. Altrettanto buoni complici sono un sorriso radioso, la voglia di divertirsi insieme – anche da parte della mamma/papà animatori – e una scorta di giochi super simpatici adatti ai bambini presenti. Ancora qualche dubbio? Ecco, la nostra raccolta di attività (alcune classiche, altre nuove e, comunque, sempre divertenti e anche con una valenza pedagogica) per ogni fascia di età, vi farà venire voglia di organizzare subito una festa!

Giochi per feste di compleanno per bambini di due e tre anni.

Giochi per feste di compleanno per bambini da tre a cinque anni.

Giochi per feste di compleanno per bambini da sei a otto anni.

Giochi per feste di compleanno per bambini da otto a dieci anni.

Autore: Marzia Rubega

Entra nella sezione "Giochi per bambini" del forum


Il video consigliato dalla redazione:

Perché lo sport fa bene ai bambini

Guarda tutti i video della webtv




 

  • Mago Tano 23 luglio 2014, alle ore 16:33

    Salve, sono Mago Tano, animatore per feste ed eventi, non concordo con l'articolo non credo che l'animatore sia una moda, ma più tosto una evoluzione della società. Spesso e volentieri entrambi i genitori lavorano, essendo impegnati tutti i giorni, vogliono gustarsi la festa di compleanno assaporando la felicità dei loro figli descritta dai sorrisi per una buona e fantastica animazione, vogliono rilassarsi chiaccherare con i genitori dei loro amichetti. Certamente concordo anch'io che i propri figli desiderano giocare con i propri genitori, ma un conto è giocare con proprio figlio ( chi è genitore sa quanto sia faticoso in termini energetici) un conto e far giocare 10, 15, 30 bambini insieme senza farli litigare. Purtroppo ci sono molti giovani che in cerca di qualsiasi fonte di guadagno si improvvisano animatori, scoprendo sulla loro pelle che poi questo mestiere non è poi così facile, così come alcune famiglie scoprono che non tutti gli animatori sono professionisti.

  • mal di luna.jpg
    Mal di Luna 31 gennaio 2014, alle ore 18:07

    Mii chiamo "Mal di Luna" e faccio l'intrattenitore, anche nelle feste dei bambini. Concordo quasi pienamente con l'articolo. Dico quasi perché non concordo quando si afferma in modo così categorico che non ci sia bisogno di maghi, animatori o clown: non sono figure obbligatorie, ma giacché la famiglia risparmia sull'affitto della ludoteca, si può pensare di affidare l'intrattenimento a dei professionisti (purché siano davvero professionisti!).
    Devo anche aggiungere che festeggiare in casa può avere dei pregi che qualsiasi altro luogo non offre. Fare la festa in casa comporta che i genitori preparino tutto il necessario per l'evento: lo spazio per giocare, addobbare, apparecchiare i cibi, attaccare sulla parete un cartellone che i bambini possono firmare, e così via! Il festeggiato apprezzerà la "trasformazione" degli ambienti domestici: si creerà l'attesa dell'inizio della festa nel calore domestico. Un valore senza prezzo che renderà indimenticabile la festa di compleanno!

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.