Nostrofiglio.it Family Network


Motricità

Il bambino impara a camminare

Motricità: Il bambino impara a camminare

1. Tirarsi su e tenere stretto

Camminare inizia dalle dita. Sono usate costantemente: per tirarsi su all’angolo del divano e su ogni cosa che ha l’altezza giusta. Quando la presa è a posto, il bambino inizia con le gambe: prima si mette in piedi, poi si trascina. Bilanciarsi, afferrare: ce l’ha fatta!

"Benissimo, tesoro!" La vostra lode entusiasta incita il piccolo: gira la testolina verso di voi, magari lascia già andare una mano. Girandosi ha già spostato il peso da una metà del corpo all'altra. Ed è proprio quello che deve riuscire a fare perché vengano i primi passi.

In media i bimbi hanno 13 mesi quando tentano uno o due passi di lato. Si devono tenere, ma comunque i piedini sanno dove si deve andare.

2. Camminare sicuri di lato

In media i bimbi hanno 13 mesi quando tentano uno o due passi di lato. Si devono tenere, ma comunque i piedini sanno dove si deve andare. Prima però scivolano ancora di lato per terra. Ma presto i movimenti si fanno decisi: il piccolo alza chiaramente il piedino e lo mette accanto all’altro. Vedete con chiarezza lo sforzo: non meravigliatevi se qualche volta cade ancora. Spesso si continua a cadere ancora quando si è abituati a gattonare. Ma ci si rialza ben presto!

3. Liberamente in piedi

Rialzarsi da seduti, senza una presa di salvezza: quando i bambini ci riescono, hanno circa 14 mesi. Forse avete allungato una mano al vostro bimbo, perché non gli riesca così difficile rialzarsi da terra. Sta in piedi: un dieci, allora… Beh, dai, forse un otto, perché il ginocchio è ancora un po’ debole. Ce la farà!

4. Un piede davanti all’altro

Ce l’abbiamo fatta: un passo in avanti, poi un altro. A circa 15 mesi è arrivato il momento di camminare "per davvero": spostare il peso, bilanciarlo, darsi una spinta: tutto questo con dedizione ed esercizio. Il piccolo si esercita instancabile, e ogni giorno fa un passo in più. Non vi preoccupate: le gambe storte sono normali quando si impara a camminare, tutti i bimbi le hanno.

5. Fermarsi senza cadere

Adesso non lo ferma più nessuno: il piccolo cammina come una scheggia. Prima di tutto c’è il sedere che fa da freno di emergenza. A circa 16 mesi non ha più bisogno di questo aiuto: il vostro bimbo è in grado di dosare i suoi passi, tanto da arrivare al traguardo più lentamente.

(Articolo tratto da Eltern)

 

 

 


Il video di oggi consigliato dalla redazione:

Il dottore che canta "Buon compleanno" a tutti i neonati

Guarda tutti i video della webtv




 

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.