Nostrofiglio.it Family Network


Alimentazione

La dieta per la mamma che allatta

Alimentazione: La dieta per la mamma che allatta

VIDEO: L'allattamento del neonato: come iniziare bene

Guarda tutti i video della webTV di nostrofiglio.it


Ecco il menu tipo settimanale proposto da Diana Scatozza, medico specialista in scienza dell'alimentazione a indirizzo dietologico-dietoterapico a Milano, per allattare bene il bambino e tornare in forma dopo il parto.

Gli alimenti consigliati potranno essere sostituiti in base ai propri gusti e seguendo le indicazioni riportate nell'articolo L'alimentazione durante l'allattamento: ad esempio, si potrà sostituire una pietanza di carne con una di pesce, oppure mangiare del formaggio al posto di un secondo a base di carne o pesce ecc., così come le verdure potranno essere scelte in base alla stagione e alle proprie preferenze.

Torna in forma con la serie di video Fitness per le neo mamme

Per tutti i giorni

Colazione: una tazza di latte, 4 fette biscottate o 4-5 cucchiai di cereali tipo corn-flakes, un cucchiaino di marmellata o di miele.

Spuntino di metà mattina: un frutto e uno yogurt

Spuntini del pomeriggio: l’ideale è fare due spuntini, perché tra il pranzo e la cena trascorrono parecchie ore. Uno degli spuntini può essere costituito dalla frutta con una scaglia di grana o di parmigiano (oppure la scaglia di grana può essere mangiata durante uno dei pasti principali), un altro dallo yogurt. In alternativa, si può mangiare lo yogurt al mattino e due frutti nel pomeriggio, come si preferisce.

A fine pasto: chiudere il pranzo e la cena con un frutto grande o 2 piccoli

Prima di andare a letto: 1 bicchiere di latte tiepido e un frutto

Menu del lunedì

Menu del martedì

Menu del mercoledì

Menu del giovedì

Menu del venerdì

Menu del sabato

Menu della domenica


Il video di oggi consigliato dalla redazione:

Il dottore che canta "Buon compleanno" a tutti i neonati

Guarda tutti i video della webtv




 

  • Carla 21 febbraio 2014, alle ore 11:18

    Sarebbe bello riuscire a seguirla.! Allatto da un mese, ma io morirei di fame solo col primo piatto a pranzo!!

  • angela 20 agosto 2013, alle ore 14:27

    Io allatto da 10 mesi ed ho sempre mangiato di tutto,ho limitato i dolci,eliminato bibite gasate ed alcolici(sono cmq astemia) la mia bimba cresce bene e sana,mai integrato latte artificiale.....sono tutte fesserie verdure amare e diete vegetariane,naturalmente secondo la mia esperienza

  • marta 01 luglio 2013, alle ore 01:29

    Tutto il mondo vegetale offre fonti naturali di Calcio altamente biodisponibile e non associato a fonti dannose come le proteine animali (che acidificano l'organismo costringendolo a prelevare calcio dalle nostre ossa...questo è talmente assodato ormai, per non parlare delle percentuali epidemiologiche dell'osteoporosi nel mondo: altissime nelle popolazioni ad alto consumo di latte e derivati, e bassissime nelle popolazioni che non mangiano latte e derivati). Il mondo vegetale offre una miniera di fonti di calcio altamente biodisponibile... basti solo pensare quanto ne contiene la rucola, il sesamo, le brassicacee (es cavolfiori, verze, broccoli), i semi in generale (sesamo e lino), gli spinaci, le mandorle e i frutti a guscio, per non parlare dei legumi (fagioli in primis). Si aggiorni cara nutrizionista, i suoi consigli alimentari sono a mio giudizio dannosi e soprattutto molto antiquati.

  • marta 01 luglio 2013, alle ore 01:19

    E poi una dietologa che ancora nel 2013 consiglia di bere tutto quel latte vaccino, più i latticini..... tutti prodotti industriali dannosi, innaturali, pieni di sostanze cancerogene visto come vengono allevati gli animali in modo intensivo e industriale..... per non parlare del fatto che il latte della mucca nasce solo ed esclusivamente per i vitellini e non per noi, questa è verità scientifica inconfutabile......esattamente come il nostro latte esiste solo perché abbiamo partorito un piccolo. I vitellini vengono strappati alle mamme subito dopo la nascita, chiusi in piccoli box di plastica e mandati al macello fin da neonati, mentre sia la mamma sia il vitellino piangono per giorni e giorni a causa di questo distacco innaturale e crudele. Si vergogni chi ancora pensa sia normale bere il latte delle mucche, e soprattutto berlo da adulti. Certi nutrizionisti sono vecchi come le piramidi, non escono dai loro schemi antiquati e inadeguati.

  • marta 01 luglio 2013, alle ore 01:10

    Alimentazione VEGETARIANA in assoluto. Non voglio certo preparare il terreno per i TUMORI nel mio bambino. Chi non è in grado di rendersi conto delle diverse esigenze dei propri pazienti, fra cui il sempre crescente numero di mamme vegetariane e vegan (per fortuna in crescita), non dovrebbe fare il dietologo. E' vergognoso consigliare ancora la carne nel 2013 come se fosse una cosa naturale o indispensabile o sana (lasciamo stare!) mangiarsi i cadaveri degli animali degli allevamenti intensivi, riempiti di antibiotici, beta-agonisti, ormoni, anabolizzanti e ogni genere di porcherie. Per non parlare del lato etico. E aggiungo che persone profondamente ignoranti come Alessandra non dovrebbero parlare di ciò che non conoscono.

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.