Nostrofiglio.it Family Network


Pelle delicata

Dermatite da pannolino

Pelle delicata: Dermatite da pannolino

Guarda tutti i video della webTV di nostrofiglio.it


Per dermatite da pannolino (o eritema) si intende una serie di dermatiti localizzate nella regione del pannolino, assai frequenti nel lattante.

“La più comune è senza dubbio la dermatite irritativa, che è causata dallo sfregamento diretto del pannolino sulla cute ed è favorita dal ristagno di urine su cute occlusa e quindi a rischio di macerazione “ spiega prof.ssa Maya El Hachem, responsabile dell'Unità Operativa di dermatologia presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

“Ci sono però anche altre forme di dermatosi, che possono essere provocate da infezioni (micotiche, batteriche, virali), psoriasi, dermatite seborroica o da dermatite da contatto.

Come si manifesta la dermatite irritativa?

Con arrossamento delle convessità (glutei e genitali esterni), che compare più frequentemente dopo il quinto mese di età, quando il bambino è in grado di mantenersi in posizione seduta; non ci sono arrossamenti nelle pieghe inguinali.

Quando sospettare un’infezione micotica?

Bisogna sospettare un’infezione da Candida quando vi è un coinvolgimento delle pieghe inguinali e della regione perianale e la presenza di papule e/o pustole intorno alle placche eritematose.

Quali i segni della dermatite seborroica?

Nella regione del pannolino si vedono squame giallo-untuose (leggi l'articolo sulla dermatite seborroica).

E della psoriasi?

La cute appare arrossata e lucida, soprattutto nelle pieghe e talvolta nella zona dell’ombelico. I margini delle placche sono ben delimitati (leggi l'articolo sulla psoriasi infantile).

Come distinguere la dermatite allergica da contatto?

Si manifesta allo stesso modo della dermatite irritativa: diventa allergica quando vi è positività delle prove allergiche (test cutanei) oppure si individua un legame diretto causa-effetto. A causarla è una sensibilizzazione della cute alle nuove gomme e resine utilizzate nella fabbricazione dei pannolini monouso.

Come si cura

"Anche la dermatite irritativa, che è una dermatite banale e spesso transitoria, non deve essere trascurata perché è alto il rischio che la zona venga colonizzata da batteri e funghi” sottolinea la dermatologa. “Per questo, in presenza di arrossamenti nella zona del pannolino, è sempre buona regola far vedere il bambino al pediatra, che, in base al tipo di dermatite, consiglierà le creme più indicate da applicare.

In linea di massima, è bene evitare l’uso continuo ed eccessivo di creme e paste all’ossido di zinco, perché tendono a macerare la pelle; meglio evitare anche l’applicazione di corticosteroidi: è vero che in un primo momento inducono un miglioramento dei sintomi perché riducono l’infiammazione, ma appena se ne sospende l’uso la dermatite tende a recidivare. Molti invece i possibili effetti collaterali, in primis il rischio di sovrainfezioni, batteriche o micotiche, favorite dall’applicazione in ‘occlusione’ (considerata la presenza del pannolino), che aumenta l’assorbimento del farmaco”.

Regole di prevenzione

Lavare più volte al giorno la zona del pannolino con acqua tiepida e detergenti delicati; cambiare spesso il pannolino.

Vuoi sapere tutto sulle malattie dermatologiche? Leggi il nostro speciale sulle DERMATITI DEI BAMBINI, COME CURARLE E RICONOSCERLE


Il video di oggi consigliato dalla redazione:

Il dottore che canta "Buon compleanno" a tutti i neonati

Guarda tutti i video della webtv




 

  • Francesca 11 aprile 2011, alle ore 11:42

    Cambiare spesso il pannolino è una buona regola di prevenzione. Tuttavia credo che sia ancora più importante usare l pannolino giusto. Pertanto "NO" a pannolini "usa e getta" che contengono materiali plastici che impediscono alla pelle di respirare. "SI" a pannolini naturali fatti in cotone "lavabili" ma ancora meglio "ibridi" (come ad es. levita duetto) perchè hanno prestazioni simili all'"usa e getta" e il bimbo è sempre asciutto.

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.