Nostrofiglio.it Family Network


Salute e bambini

Vaccinazioni obbligatorie e volontarie. Il calendario

Salute e bambini: Vaccinazioni obbligatorie e volontarie. Il calendario

Guarda tutti i video della webTV di nostrofiglio.it


di Daniela Ovadia

Le vaccinazioni obbligatorie sono: antidifterica (Legge del 6 giugno 1939 n. 891 – Legge del 27 aprile 1981 n. 166); antitetanica (Legge del 20 marzo 1968 n. 419); antipoliomielitica (Legge del 4 febbraio 1966 n. 51); antiepatitevirale B (Legge del 27 maggio 1991 n. 165).

Tutte le altre sono volontarie, anche se il Sistema sanitario nazionale ne incentiva l’uso e garantisce la gratuità.

L’ antidifterica e l’ antitetanica si somministrano insieme attraverso il vecchio vaccino combinato (DT) oppure col vaccino trivalente antidifterico-tetanico-pertossico (DTP) se i genitori acconsentono ad aggiungere quest’ultima vaccinazione facoltativa.

Si inzia a vaccinare all’età di tre mesi e si prosegue seguendo il calendario illustrato più sotto. Le vaccinazioni contro la pertosse, il morbillo, la parotite, la rosolia e quella contro l ’Haemophilus influenzae b (Hib) sono invece facoltative. La vaccinazione contro il morbillo può essere singola o associata alla vaccinazione antiparotite e antirosolia (vaccino MPR). Quest’ultima va somministrata entro i due anni di età, preferibilmente a 13-15 mesi.

Anche se per qualche ragione si allungano i tempi tra una dose e l’altra, non si compromette l’efficacia dell’intero ciclo, purché lo si porti a termine.

Che cosa succede se un genitore non vaccina il proprio figlio?

Se un genitore si rifiuta di far vaccinare il figlio, verrà chiamato per un colloquio informativo presso la ASL di appartenenza. Un tempo i bambini non vaccinati non potevano frequentare le scuole e i genitori venivano segnalati ai Tribunali dei minori per una verifica dell’idoneità genitoriale. Oggi non è più così. Il rifiuto non compromette la scolarità del bambino, anche se il genitore verrà richiamato periodicamente dalle autorità sanitarie nella speranza che abbia cambiato idea. Al compimento del diciottesimo anno di età, il ragazzo non vaccinato verrà invitato ad attuare di sua spontanea volontà le misure di prevenzione.

Si ricorda però che, in caso di epidemia o contagio favorito da comportamenti pericolosi per la collettività o per coloro con i quali si è venuti a contatto, il giudice può decidere di procedere penalmente contro chi non ha fatto tutto il possibile per evitarlo. Tale evenienza è più teorica che reale, anche se a questo principio di sono appellati alcuni processi per diffusione del contagio da HIV.

Il calendario delle vaccinazioni

Vaccino Nascita 3° mese 5° mese 11° mese 13-15° mese 6° anno 14-16° anno
Difterite, tetano, pertosse (DTaP) DTaP DTaP DtaP DtaP DT
Poliomielite (IPV) IPV IPV IPV IPV
Epatite B (HBV) HBV (solo nei figli di madre portatrice) HBV HBV HBV
Haemophilus influenzae b (hib) Hib Hib Hib
Morbillo, parotite, rosolia (MPR) MPR MPR

Torna allo speciale VACCINAZIONI AI BAMBINI

Vuoi discutere con altri genitori della tematica "Vaccinazioni e bambini?" Entra nella sezione del nostro forum dedicata alla salute e al neonato.


Il video di oggi consigliato dalla redazione:

Il dottore che canta "Buon compleanno" a tutti i neonati

Guarda tutti i video della webtv




 

  • Elens 04 aprile 2014, alle ore 18:29

    L'ignoranza che parla. Dovreste cercare di capire piuttosto che dire che di non voler mettere nel corpicino di vostro figlio "virus morti e storditi" solo perché é un pensiero che vi impressiona, quando potrete addurre delle motivazioni scientifiche alle vostre convinzioni forse lo stato non vi convocherà più per cercare di proteggere vostro figlio al posto vostro. È giusto che sia così , é giusto che una madre che per stupidità e che "non vuole essere convinta" venga convocata e le sia consigliato di ragionare. Non si muore più di questi virus perché tutti sono stati vaccinati, non perché i virus si siano estinti , ed anche se fosse rimasto un solo stronzo virus al mondo , io farei il vaccino a mio figlio affinché non corra pericoli.

  • claudia 27 marzo 2014, alle ore 19:44

    ciao a tutti! e' proprio un vero terrorismo psicologico... media, pediatri, asl. venerdì prossimo ho il colloquio di cui parlate. siamo costretti ad andarci se non vogliamo essere convocati subito dal tribunale dei minori. sono mamma da cinque mesi e non metterei mai a rischio la salute del mio bimbo, valutando i danni da vaccino ed il rischio da contaminazione nel nostro paese pari a zero . ho deciso di non inserire nel suo corpicino virus storditi e morti ... mi prenderò un pò di insulti venerdì ma per il mio bimbo darei la vita.

  • rusignul 30 gennaio 2014, alle ore 13:50

    Che storia è? Bè, quella di sempre: la lobby delle farmaceutiche è potente, talmente potente che dà dei "benefit" ai medici che raggiungono una determinata soglia di neonati vaccinati, talmente potente che riesce a bloccare siti di vera informazione e a mandare ai convegni persone sedicenti esperte che disturbano, interrompono i relatori, insinuano dubbi nei neogenitori (già di per loro insicuri), talmente potente che la proposta di legge per l'obiezione di coscienza vaccinale giace dormiente in qualche anfratto del nostro Parlamento... Potrei andare avanti per ore ma mi fermo qui, continuando a sperare che i genitori trovino i canali giusti per informarsi e fare una scelta informata per i loro bimbi. Un piccolo suggerimento: quando avete un attimo, buttate un occhio su questo sito: www.comilva.org . Sempre che il mio post non venga cancellato nel giro di pochi secondi... :-/

  • Federica Vozza 24 gennaio 2014, alle ore 18:27

    Che storia è questa che se un genitore non vaccina il figlio, si vede chiamato da un colloquio presso la ASL?
    Meno male che non ho figli, se ne avessi avuti non solo non li avrei vaccinati, ma mi sarei rifiutata di andare a colloquio con l'ASL.
    Non avrei nemmeno risposto all'invito !!! Non sono un bimbo di due anni che devo essere convinta con dei colloqui.
    Ancora più schifo fa il fatto che, se si rifiuta il genitore, cercano di rivalersi sul ragazzo o la ragazza!!!, cercando di fare il lavaggio del cervello mandando direttamente al figlio appena maggiorenne la lettera!!!
    Io non ho parole!!! Mi astengo dall'esprimerne ancora perché sarebbero davvero molto brutte.

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.