Nostrofiglio

Quaresima

Albero di Pasqua: come si prepara e la sua storia

alberodipasqua

15 Febbraio 2013 | Aggiornato il 17 Marzo 2017
Averne in casa un albero di Pasqua fa allegria e prepararlo insieme con i bambini è molto divertente. Ecco come si fa

Facebook Twitter Google Plus More

Qualche ramo ingentilito da gemme. Qualche ninnolo che evoca la primavera e, naturalmente, un po’ di uova colorate. Basta poco per fare l’albero di Pasqua, un simbolo della tradizione tedesca che da qualche tempo ha cominciato a farsi spazio anche nella nostra. Averne uno in casa fa allegria, prepararlo insieme con i bambini è molto divertente. Conviene cominciare a costruirlo un mese prima di Pasqua, per poterselo godere il più a lungo possibile.

 

Che cosa serve per realizzare un albero di Pasqua

 

L’elenco che segue appartiene alla vecchia tradizione tedesca e ha lo scopo di dare un’idea di massima su quello che serve per fare l’albero. Nulla vieta ovviamente di renderlo il più personale possibile secondo i propri gusti e il proprio estro.

 

Ecco cosa procurarsi come base:

 

  • 7 LUNGHI RAMI con gemme. Sono particolarmente adatti i rami di ciliegio, pesco, albicocco. Sono una raffinata alternativa i rami di calicantus già fioriti.
  • UN VASO abbastanza alto da contenere i rami. Può essere di vetro, di terracotta, di ceramica, di peltro. Solo se è di plastica è meglio avvolgerlo con un tessuto.
  • UN RAMOSCELLO D’ ULIVO BENEDETTO: per aggiungerlo ai rami in genere si aspetta la Domenica delle Palme.
  • GINGILLI (passerotti, pettirossi, farfalle, rondinelle, fiocchi, violette e margherite di tessuto, fiocchetti, piccole coccarde, uova colorate, piccole api, coccinelle, chioccioline e così via) . I gingilli si trovano nelle cartolerie e nei negozi di fiori, ma possono anche essere realizzati con il fai da te.

Come fare l'albero

 

Disporre in modo armonioso i rami nel vaso. Per tenerli fermi ci si può aiutare con una “spugna da fiorista” (facilmente reperibile) da usare imbibita d’acqua. Dopodiché appendere i gingilli scelti in precedenza. Non conviene esagerare con i ninnoli perché i rami eccessivamente appesantiti diventano esteticamente poco gradevoli.

Il significato dell'albero di Pasqua

 

L’albero di Pasqua è detto anche “albero della Vita” perché rappresenta la Resurrezione di Gesù e la redenzione dell’uomo. E’ dunque un simbolo religioso, a differenza dell’albero di Natale che, invece, è un simbolo pagano. La sua origine si individua nella Bibbia, nel passo della Genesi in cui sta scritto “Il Signore Iddio fece germogliare l’albero della vita in mezzo al giardino” .