Nostrofiglio.it Family Network


L'intervista

Monica Leofreddi: avrò un maschio e si chiamerà Riccardo

L'intervista: Monica Leofreddi: avrò un maschio e si chiamerà Riccardo

Monica Leofreddi: avrò un maschio e si chiamerà Riccardo

> Vai alla fotogallery

Conduttrice e autrice, Monica Leofreddi attualmente lavora dietro le quinte come redattrice di “Insieme sul Due”, la trasmissione mattutina di Raidue. Tutto perchè aspetta il primo figlio, in arrivo a giugno. Romana, 43 anni, ha debuttato nel 1982 nei programmi sportivi delle reti private locali, per poi passare a “Unomattina”, a “La domenica sportiva”, ai “Cervelloni”. E' stata la protagonista di “L'Italia sul 2”, dal 2002 al 2007. Per stare vicina al compagno, il dentista Gianluca Delli Ficorelli, che vive a Roma, ha preferito lasciare Milano e tornare nella capitale per condurre “Piazza Grande” insieme a Giancarlo Magalli. E' rimasta fino a chiusura della trasmissione, nella primavera 2008, quando ha deciso di dedicarsi alla sua vita privata e alla maternità.

Come sta andando la gravidanza? “Benissimo, tutto procede per il meglio”

Sarai mamma a 43 anni, è più difficile diventarlo a questa età? “Ho sempre pensato che i figli vadano fatti da giovani, non sono una di quelle che sostiene che i bimbi si possono avere a tutte le età, non avrei mai pensato di aspettarne uno a 40 e rotti anni. La gravidanza dipende dal percorso di ognuno, l'età può essere solo un'aggravante. Io ho avuto seri problemi, mi sono trovata ad un bivio in cui avrei dovuto rinunciare per sempre e totalmente alla maternità oppure sostenere cure”

Come hai affrontato la gestazione? “Sono una persona migliore rispetto a dieci anni fa. Con gli anni non arrivano solo le rughe, ma una conosce meglio se stessa, ha fatto esperienze, non ha le ansie della gioventù. E' più facile rinunciare al lavoro e dedicarsi agli impegni della maternità senza la frustrazione di non dover seguire una carriera. Ero più pronta di qualche tempo fa”.

Che problemi ti sei trovata davanti prima di rimanere incinta? “E' stato durissimo. Venivo da esperienze di gravidanze andate male, non riuscivo a rimanere incinta. Sono stati traumi molto profondi. Per fortuna ho un rapporto solido e maturo di coppia: per avere un bambino ci voglio entrambi i genitori convinti della paternità e della maternità, non sempre coincidono queste volontà. Anche se sulla carta uno non desidera un figlio, ho constatato che molti diventano padri e madri eccezionali quando li hanno. Ma ci vuole il sostegno di entrambi per affrontare il percorso che ho fatto io”.

Sei ricorsa alla fecondazione assistita. Come è andata? “Sono rimasta sconvolta da quanti centri esistono e da come sono pieni di giovani. Uno si aspetta di incontrare solo le donne di quarant'anni disperate che vogliono un figlio. E invece sono stata sorpresa da quanto questo problema sia una realtà difficile, dolorosa e diffusa”.

L'intervista continua nella pagina seguente


Il video consigliato dalla redazione:

Video ricetta: la pasta all'italiana

Guarda tutti i video della webtv




 

  • walter (nonno) 13 marzo 2012, alle ore 21:12

    Ci manchi Monica ...
    E adesso che sei mamma sei ancora più prezioza per tutti gli italiani che seguono la RAI...
    Que tu hombre te adore siempre mas... Tu y vuestro hijio... Lo mereces...
    Chao, encanto de mujer... Que Dios bendiga siempre todos los tres... Vale?

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.