Nostrofiglio.it Family Network


Giorni fertili

Il metodo sintotermico e la temperatura basale

Giorni fertili: Il metodo sintotermico e la temperatura basale

Il metodo sintotermico

Il nome è complicato, ma il metodo in realtà è semplicissimo. Utilizzare il “metodo sintotermico” significa semplicemente imparare a leggere i "segnali" di fertilità che il nostro corpo ci offre, in particolare, la temperatura basale e la consistenza del muco cervicale.

Presi singolarmente questi segnali non sono del tutto affidabili, ma se si annotano e vengono usati insieme ad altri piccoli e soggettivi segnali corporei dell'ovulazione (lievi perdite di sangue o una particolare tensione al seno che provi sempre a metà del ciclo) possono essere d'aiuto alle donne che desiderano una gravidanza.

1) La temperatura basale

Usare il metodo della temperatura basale significa misurare e annotare giornalmente la propria temperatura corporea appena ci si sveglia per individuare il proprio periodo fertile. La temperatura è infatti modulata dal progesterone, ormone prodotto dal corpo luteo, che fa in modo che la temperatura aumenti dopo l'ovulazione per rendere l'utero accogliente all'ipotetico embrione.

E' probabile, ma non certo, che ci sia l'ovulazione, quando i valori della misurazione della temperatura basale sono più elevati di 0,2 - 0,5 gradi rispetto ai sei giorni precedenti. Ed è ancora più probabile se questo aumento acccade, ogni mese, sempre nello stesso periodo. Se, per esempio, ci si accorge che il quattordicesimo giorno del ciclo c'è un aumento della temperatura corporea e che questo aumento da alcuni mesi arriva sistematicamente in quel giorno, allora presumibilmente c'è stata l'ovulazione.

Il solo metodo della temperatura basale però non è del tutto attendibile, perché l'aumento della temperatura corporea può essere disturbata da diversi fattori, come lo stress, l'alimentazione, il poco sonno, ecc. Per questo motivo in genere viene combinato con altri segnali, in particolare il muco cervicale.

2) Il muco cervicale

Anche il muco cervicale può segnalare la fase fertile del ciclo della donna. Per verificarlo, bisogna mettere due dita all'interno della vagina e prelevare il muco cervicale direttamente dal collo dell’utero (cervice). Se quando si aprono le due dita il muco è come un filo, trasparente e cristallino, la donna potrebbe essere nel suo periodo fertile.

ATTENZIONE: questi metodi (temperatura basale e muco cervicale) rappresentano una buona opportunità per conoscere il proprio ciclo e quindi, per poter determinare i giorni fertili. Ma non sono affidabili al 100% e comunque non bisogna esagerare con i controlli: il sesso pianificato non fa bene né al tuo rapporto di coppia né al desiderio di maternità.

Sul tema leggi: Vuoi rimanere incinta? Fai sesso come se fosse la prima volta

(Consulenza: Emilio Arisi, primario e ginecologo dell'Ospedale S. Chiara di Trento)

Hai bisogno di consigli? Entra nella sezione "Calcolo ovulazione" del forum


Il video di oggi consigliato dalla redazione:

Il risotto pizza

Guarda tutti i video della webtv




 

  • anna 02 gennaio 2014, alle ore 14:48

    ciao sono nuova e o bisognio di un parere lo scorso mese durante il ciclo avevo la tb a 36.6 a ovulato il 12.12.14 e dopo la mia tb sie mantenuta costante intorno ai 37 g il 27 sono arivate pero la mia tb era di 36.8g e sie mantenuta cosi per tuta la durata anzi lultimo giorno era a 37 g secondo voi potrei esere incinta anche avendo avuto il ciclo grazie in anticipo a chiuncue mi risponda

  • Valentina 21 settembre 2013, alle ore 16:26

    come si calcola sta roba

  • michela 14 marzo 2013, alle ore 10:54

    CIAo sono una ragazza di 31 anni ho un bimbo di 3 anni ho smesso la pillola per cisti ovariche e ho avuto il ciclo 2 febbraio e 4 marzo ora vorrei un'aiuto su come calcolare i giorni di ovulazione un mese e andato già male potete aiutarmi a capire come fare, grazie

  • obrou nina carine hosana 06 marzo 2013, alle ore 17:34

    sono una ragazza di quasi 26 il voglio rimanere incenta da 3 mesi sto provando e niente come devo fare ho un ciclo normale pero queste mese mi sono arrivati li 26gg . grazie

  • pamela 22 febbraio 2013, alle ore 18:43

    CIAO HO 26 ANNI ,HO UN BAMBINO DI 4 ANNI ,E DA DUE MESI CHE STIAMO CERCANDO UN ALTRO BAMBINO ,MA NIENTE ,POI IO NON SO COME CALCOLARE I GIORNI ,CHE POSO RIMANERE INCINTA ,LE MIE MESTRUAZIONI SONO NORMALI,NON ABONDANTI,,SONO I PRIMI 3 GIORNI , POI SI FERMANO 1 GIORNO ,POI TORNANO ANCORA PER 2 GIORNI MA NON TANTA,,,,COME FACIO A CALCOLARE IL GIORNO DI OVULAZIONE,,,,GRAZIE

Scrivi il commento


* Inserisci un indirizzo e-mail valido. L'indirizzo non sarà visualizzato sul sito. Per evitare usi impropri, ti sarà inviata una e-mail con un link per la pubblicazione del commento.
Altra stringa

Invia
Cerca











Da non perdere

Non perderti questo articolo! tata Adriana

I consigli della tata

Leggi tutti i consigli di Adriana ai lettori di Nostrofiglio.it.
I 100 consigli della tata ai genitori

Non perderti questo articolo! guida al bambino

Guida al bambino

Congratulazioni a tutte le neo mamme! Scoprite la nostra guida con tante informazioni utili e consigli per crescere bene il vostro bebè.

Non perderti questo articolo! guida gravidanza

Guida alla gravidanza

Congratulazioni per il bebè in arrivo! Iscriviti subito alla newsletter che ti segue nelle 40 settimane di gestazione.