UN PASSAGGIO IMPORTANTE

Auto a 18 (o più) anni: una guida per i genitori

Di Alice Dutto
auto18anniconsigli
29 Marzo 2019
Nuova o usata, regalata o comprata insieme? Com'è meglio comportarsi quando i propri figli conseguono la patente? Ecco qualche consiglio della psicoterapeuta da seguire
 
Facebook Twitter More

Sempre meno giovani prendono la patente. Rispetto al 2012, nel 2016 sono diminuiti dell'8,4% i ragazzi tra i 18 e 19 anni che hanno sostenuto l'esame (fonte: Facile.it). Ma questo dato non deve trarre in inganno: semplicemente l'età media a cui si fa questo passo è salita in media a 21 anni e due mesi.
 


Quando arriva il momento, però, è facile che i genitori si chiedano come affrontare questo passaggio evolutivo: è giusto regalare l'auto al proprio figlio? Ed è meglio una vettura usata o nuova fiammante? Ci siamo fatti spiegare qualcosa in più dalla dottoressa Flora Piccinini, psicoterapeuta psicanalista del Centro Milanese di Psicoanalisi, esperta di adolescenza.

 

Un passaggio importante

«Ancora oggi il momento in cui un ragazzo prende la patente è molto importante: avere la macchina diventa il simbolo della propria indipendenza, significa essere protagonisti della propria vita e questo è un passaggio fondamentale nella crescita di un individuo. Un ragazzo può affrontare la novità con entusiasmo e galvanizzarsi, anche in modo conflittuale, rispetto al distacco dalla propria famiglia. Allo stesso tempo però può essere spaventato, perché inizia ad affrontare il mondo in autonomia e si rende conto di non essere più un bambino».
 

 

1. Valutate la situazione

Rispetto alla decisione di comprare o meno un'auto, bisogna ricordare che ogni situazione è a sé, sia dal punto di vista emotivo-relazionale, sia economico: «Un conto è se l'acquisto dell'auto è uno sforzo importante per i genitori, un conto è se la situazione finanziaria familiare lo permette. Per questo è importante che mamma e papà valutino la situazione specifica e prendano delle decisioni tenendo presente che, da una parte, il loro compito è quello di facilitare l'indipendenza dei loro figli e che, dall'altra, è loro responsabilità proteggerli e non affrettare i tempi».

 

2. Ascoltate i suoi desideri

Per quanto riguarda il tipo di vettura da regalare il consiglio è quello di fare un acquisto ragionato. «Per un neopatentato una macchina nuova, potente o costosa può rappresentare una responsabilità troppo grande da affrontare. Può sentirsi a disagio, perché ha paura di non essere all'altezza. Quindi, è meglio ascoltare i suoi desideri e optare per una scelta proporzionata e ragionata, in base anche alle possibilità economiche della famiglia. Tuttavia, è importante distinguere tra desideri realistici e “capricci” che non vanno assecondati».
 

3. Costruite insieme un percorso di crescita

«Per fare in modo che il ragazzo capisca il valore di questa scelta e la fatica che comporta è importante costruire un percorso di consapevolezza insieme a lui. In questo senso è sbagliato fargli trovare magicamente un'auto a sua disposizione: meglio parlare di come si può contribuire insieme all'acquisto di questo oggetto. In una situazione di questo tipo dare dei limiti è educativo, perché non significa fare una scelta arbitraria ma, attraverso il dialogo, far capire che le autonomie vanno costruite e conquistate e che, prima di ottenerle, bisogna fare esperienza e consolidare le proprie abilità».

 


Le auto per i neopatentati


Stando all’articolo 117 del Codice della Strada, che si occupa di Limitazioni alla Guida per il primo anno, i neopatentati non possano guidare auto con un rapporto peso/potenza superiore ai 55 kW per tonnellata e con una potenza massima superiore ai 70 kW (95 cavalli).

Le sanzioni comportano il pagamento di una multa da 152 a 608 euro e una sanzione amministrativa accessoria che prevede la sospensione della patente da 2 a 8 mesi.

Sul Portale dell'Automobilista, digitando la targa di una vettura si può verificare se la può guidare chi ha la patente da meno di un anno.

Tra l'altro, per i primi tre anni dal conseguimento della patente non è consentito il superamento della velocità di 100 km/h per le autostrade e di 90 km/h per le strade extraurbane principali.