Libri

Come capire le figlie adolescenti

Di Sara De Giorgi
adolescente.600
2 ottobre 2019
Come capire le ragazze adolescenti? Come trovare un modo per creare un dialogo con loro? La scrittrice americana Lisa Damour ha provato a dare alcune risposte a questa domanda nel libro Capire le adolescenti. Le sette tappe per passare dall'infanzia all'adolescenza (Edizioni Sonda, Milano).

 

L'adolescenza è una fase molto particolare della vita di ogni individuo, poiché è ricca di trasformazioni e di contrasti. La situazione si complica, in molti casi, se si tratta di ragazze: non è sempre facile comprendere le adolescenti. Dunque, come riuscire ad andare loro incontro? La scrittrice, psicologa e ricercatrice americana Lisa Damour ha provato a dare alcune risposte a questa domanda nel libro Capire le adolescenti. Le sette tappe per passare dall'infanzia all'adolescenza (Edizioni Sonda, Milano).

 

In questo innovativo testo, l'autrice tratta alcuni temi importanti legati alle adolescenti e al loro rapporto con i genitori, provando a spiegare cosa occorre fare, ad esempio, quando le ragazze rispondono male oppure come intervenire se soffrono di ansia, ecc. Insomma, la Damour affronta nel libro molte questioni riguardanti la fase femminile adolescenziale: noi l'abbiamo intervistata e lei ci ha raccontato qualcosa in più sul suo libro.

 

Lisa Damour, essendo una psicologa clinica, lavora con adolescenti da più di 25 anni. «Esistono molti libri che sono stati scritti per genitori di adolescenti che hanno grandi problemi come la depressione o il comportamento autolesionista. Tempo fa, ho constatato che, però, non esisteva un libro che aiutasse i genitori a comprendere le sfide prevedibili che si presentano con il normale sviluppo dell'adolescente. Così ho deciso che avrei provato a scriverlo io».

 

TI PUO' INTERESSARE ANCHE: Adolescenti in crisi e viziati, 8 consigli per gestirli

 

 

Perché gli anni dell’adolescenza possono essere così stressanti per le ragazze e per i loro genitori?

 

«Una delle regole base in psicologia è che il cambiamento equivale allo stress. Ogni volta che gli esseri umani subiscono cambiamenti, si sentono sotto pressione, anche nel caso di mutamenti positivi come l'arrivo di un lavoro desiderato o di un nuovo bambino in casa. L'adolescenza equivale a uno straordinario cambiamento».

 

«Dodicenni e diciottenni non hanno quasi nulla in comune. Quando si verificano così tanti cambiamenti in così poco tempo, non c'è dubbio che la ragazza e i suoi genitori li percepiranno come stressanti».

 

 

II "distacco dall'infanzia", uno dei sette stadi evolutivi dell’adolescenza: in cosa consiste

 

«L'adolescenza inizia quando una ragazzina decide di non voler più essere vista o di non sentirsi più una bambina. Quando ciò accade, tende ad allontanarsi da cose che considera infantili. Potrebbe diventare più riservata a casa, infastidirsi quando i suoi genitori la chiamano con un soprannome legato all'infanzia e sperimentare look e stili che sono solitamente associati alle ragazze più grandi. Questo è un aspetto normale e prevedibile dello sviluppo delle adolescenti, ma è ancora una fase che spesso coglie i genitori alla sprovvista».

 

 

Quanto contano le amicizie, o meglio, la "tribù" che una ragazzina sceglie?

 

«Le amicizie significano moltissimo per le adolescenti. Se un'adolescente si sente socialmente isolata o sta cercando con difficoltà di fare amicizia, sicuramente sta soffrendo, anche se ogni altro aspetto della sua vita sta andando bene. E le amicizie che stringono le adolescenti possono avere una forte influenza sul loro comportamento. Infatti, in genere le ragazze adolescenti tendono a fare le stesse scelte dei loro amici».

 

«Quindi le giovani che entrano in un gruppo che sperimenta droghe e alcol faranno quasi sicuramente lo stesso, così come le ragazze che hanno amici che prendono sul serio la scuola probabilmente prenderanno anch'esse sul serio gli studi».

 

LEGGI PURE: Figli adolescenti, diamo loro regole e non comandi

 

 

Adolescenti e umore instabile: come aiutarle a controllarlo

 

«Le ragazze adolescenti spesso sono molto emotive. Quest'emotività non può essere controllata facilmente. I genitori dovrebbero offrire empatia e dare alle adolescenti il tempo di calmarsi, senza fare molte domande sul perché è arrabbiata o senza dirle che sta reagendo in modo eccessivo».

 

«Quando gli adulti sono pazienti e presenti di fronte a un crollo emotivo, le ragazze tendono a sentirsi meglio rapidamente e a trovare soluzioni, se necessarie, al problema che le ha turbate in un primo momento».

 

 

Perché le adolescenti hanno la necessità di mettere in discussione l’autorità degli adulti?

 

«Gli adolescenti, quando diventano tali, iniziano a notare che gli adulti sono imperfetti e che spesso siamo anche incoerenti e ipocriti. Non possono fare a meno di mettere in discussione la nostra autorità mentre fanno queste osservazioni».

 

«Ciò che devono fare i genitori in questi casi è ammettere che noi adulti abbiamo commesso errori e offrire spiegazioni razionali per le nostre regole. Non possiamo dire alle nostre figlie di mettere in discussione ciò che i coetanei sostengono, ma almeno possiamo affermare che non devono mai mettere in discussione ciò che un adulto dice loro di fare».

 

 

Molte adolescenti non accettano i consigli degli adulti. Come comportarsi?

 

«La maggior parte delle adolescenti ha la priorità unica e massima di diventare indipendente. Ciò significa che non vogliono sentire né sapere che stanno seguendo le istruzioni degli altri, anche quando queste ultime giungono sotto forma di saggi consigli da parte di persone che le amano».

 

«Le cose vanno meglio quando i genitori offrono una guida pur riconoscendo che le ragazze alla fine faranno le loro scelte. E le cose vanno male quando gli adulti cercano di far fare alle adolescenti ciò che desiderano gli adulti stessi».

 

LEGG PURE: Adolescenti tra sesso e amore, consigli ai genitori

 

 

L’insorgere delle emozioni (amore) e la sessualità: come affrontare queste tematiche?

 

«Quando noi adulti discutiamo di romanticismo o di sessualità con le adolescenti, di solito ne parliamo in termini negativi. Ci concentriamo su ciò che potrebbe accadere o su ciò che non vogliamo che le nostre figlie facciano. Questo deriva dal nostro desiderio di proteggere le ragazze, ma i dati hanno dimostrato che non funziona così».

 

«La mia proposta è la seguente: parlare alle nostre figlie del lato positivo del romanticismo e della sessualità - che dovrebbero essere gentili, gioiosi e reciproci - e affrontare anche i rischi, legati all'amore e alla sessualità, in un secondo momento».

 

 

Insegnare alle adolescenti a prendersi cura di loro stesse, come

 

«Aiutiamo le adolescenti a prendersi cura di loro stesse se insegniamo loro gradualmente, appunto, cosa è opportuno che facciano. Quando le nostre figlie sono giovani, siamo noi che ci assicuriamo che mangino cibi sani, che si coprano quando fa freddo e che dormano bene la notte. Quando le ragazze crescono, possiamo parlare con loro delle loro capacità e delle responsabilità che aumentano per ciò che riguarda la loro stessa cura personale».

 

«Ad esempio, potremmo dire a una bambina di dieci anni: "Mangiare verdure fa parte del modo in cui ti prendi cura del tuo corpo" e a una diciassettenne: "Divertiti a quella festa, ma ricorda che tu sei responsabile della tua sicurezza e della tua salute. Noi siamo qui per aiutarti se necessario"».

 

 

5 consigli strategici per convivere con figlie adolescenti nel migliore dei modi

 

  1. Non prendere come "torti personali" i comportamenti adolescenziali. «L'adolescenza non è qualcosa che tua figlia ti fa, ma è una fase di sviluppo stressante che la ragazza sta attraversando».
  2. Quando tua figlia è arrabbiata, non insistere se non vuole sempre dirti cosa c'è che non va. «Puoi fornire empatia e conforto senza avere per forza ulteriori dettagli su ciò che la disturba».
  3. Aspettati e accetta che tua figlia ti critichi. «Non permetterle di essere scortese, ma tieni sempre la "mente aperta" sulla sua reazione. Vivere con un adolescente può aiutarci a crescere e ad essere persone migliori».
  4. Ricorda che ogni adolescente ha un lato premuroso e maturo e un lato impulsivo e immaturo. «Il lato cui ti rivolgi sarà anche il lato di tua figlia che verrà in primo piano nella conversazione».
  5. Divertiti! «Per quanto impegnative possano essere le ragazze adolescenti, il nostro tempo con loro passa rapidamente».

 

TI PUO' INTERESSARE: Adolescenti e preadolescenti, consigli per migliorare l'autostima

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: