adolescenti

Mamme di figli adolescenti supportiamoci: non è vero che va tutto bene

Di Sara Sirtori
mamme-di-adolescenti
2 marzo 2020
Le mamme di figli adolescenti sanno che a volte tendono a nascondere alcuni aspetti negativi quando parlando della vita dei propri figli. Questo avviene per motivi di privacy o perché ci si vergogna di aprirsi con altre persone. In realtà, anche altre mamme vivono le stesse difficoltà.

 

Figli adolescenti: come gestirli?

 

Essere genitori di figli adolescenti, in un certo senso ci rende bugiardi.
Come quando qualcuno ci chiede come sta il nostro bambino ormai cresciuto, noi rispondiamo:

"Benissimo! In autunno inizia a giocare a calcio"

Oppure:

"Ha preso un ottimo voto in matematica!"

Oppure ancora:

"Ha fatto il saggio di pianoforte ed è stato eccezionale"

Tutto ciò può essere vero, ma stiamo raccontando solo il lato positivo della storia.

 

Non possiamo raccontare tutto

 

Dato che il nostro ragazzo ora richiede la sua privacy, non possiamo più raccontare gli episodi imbarazzanti o negativi e quindi mostriamo solo un lato della medaglia.

Cosa ne penserebbe la gente se dicessimo:

"In realtà, ha preso un brutto voto nell'interrogazione".

Oppure:

"Bene, ho appena trovato una gigantesca bottiglia di vodka nel suo armadio, quindi sono abbastanza arrabbiata".

Oppure ancora:


"E' in cura per depressione e ansia, sai è venuto fuori dal nulla".


Questa conversazione non solo non è adatta ad essere intrapresa in un corridoio di un supermercato, ma racconteremmo anche una storia che non è giusto raccontare perché non è "nostra".
Proprio come non racconteremmo la storia di un amico che ha problemi coniugali o che muore dalla voglia di lasciare il lavoro, non possiamo condividere tutto quello che sta succedendo ai nostri figli adolescenti.

 

Tutti sappiamo che ci sono delle cose non dette

 

Eppure noi genitori abbiamo un disperato bisogno di dire la pura e semplice verità a qualcuno che possa sostenerci, in modo tale che noi possiamo sostenere i nostri figli.

A volte vorrei gridare:... "C'è qualcun altro sta vivendo quello che sto vivendo io? Che diamine dovrei fare? Aiutatemi!"

Sembra che tutti i vostri figli stiano bene, e che non abbiate problemi, mentre non è così!
La verità è ... che siamo tutti un disastro anche se non possiamo dirci perché.

Allora, quando un'amica ti racconta dell'ottimo lavoro svolto da suo figlio, di questo e di quel risultato ottenuto, ricorda che ci sono cose che non ti sta dicendo. Proprio come ci sono cose che tu non stai dicendo.

Quindi, dopo aver condiviso solo il lato bello delle cose, io vi dico: guardiamoci negli occhi e facciamoci l'occhiolino per far capire all'altro che dietro le quinte ci sono cose non dette e che non sappiamo bene come gestire.

 

Aiutiamoci e supportiamoci a vicenda

 


Infondo al tuo cuore, sai anche che anche altre persone vivono il tuo stesso problema e condividono i tuoi stati d'animo, quindi sii gentile con loro e apriti il più possibile. Quando prendi un caffè con un'amica confidati con lei delle tu vita privata: questo può aiutarti e darti una mano a gestire meglio la sitauzione.
E' sempre bello sapere che non sei sola, che qualcuno ti ascolta.

La vita è dura per tutti e questi anni trascorsi da mamma di un figlio adoelscente non sono uno scherzo: nessuno ne esce indenne.
Non dimentichiamolo, anche nel mezzo della notte, quando fissiamo il soffitto. Sappi che ci sarà sicuramente un'altra mamma come te, non tanto lontana da dove abiti tu, che starà facendo la stessa cosa.

 

Mamme restiamo unite: non dobbiamo conoscere i dettagli delle nostre storia ma sappiamo che ci legano le stesse difficoltà e noi mamme di figli adolescenti abbiamo più che mai bisogno di aiutarci a vicenda.

(Questo sfogo/riflessione è stato scritto da Amy Betters-Midtvedt, ParentingTeam)