Home Adolescenza

Quali sono i benefici dello yoga in adolescenza

di Ines Delio - 09.12.2022 - Scrivici

yoga-in-adolescenza
Fonte: Shutterstock
Praticare lo yoga in adolescenza può apportare innumerevoli benefici a livello fisico e psicologico in questa delicata fase di passaggio

In questo articolo

Yoga in adolescenza: tutti i benefici

L'adolescenza, si sa, è una fase delicata e complessa, caratterizzata da cambiamenti non solo fisici ma anche emotivi, psicologici e sociali. Solitamente, un figlio adolescente viene descritto come irascibile, impulsivo, in perenne conflitto con i genitori e incurante delle regole. A determinare l'insorgenza di rabbia, stress, ansia o depressione, concorrono spesso le trasformazioni ed eventi di vita che possono aumentare la vulnerabilità di ragazzi e ragazze. Diversi studi effettuati nel corso degli anni hanno dimostrato che lo yoga in adolescenza offre una serie incredibile di benefici, ponendosi come un supporto estremamente valido a livello mentale, emotivo e fisico.

Cos'è lo yoga (in breve)

Lo yoga è una pratica indiana millenaria che mira al raggiungimento di un equilibrio e un benessere psicofisico permettendo l'integrazione dei vari piani dell'esistenza umana. La parola "yoga" deriva dalla radice sanscrita "yuj" che significa: 'giogo', 'aggiogare', ossia mettere insieme la mente, il corpo e lo spirito. Sebbene esistano diversi tipi di yoga, le pratiche si concentrano tipicamente sulle posizioni fisiche (asana), sulle tecniche di respirazione (pranayama) e sulla concentrazione e meditazione (dhyana).

I benefici dello yoga in adolescenza

Diversi studi riportano un aumento del benessere pisco-fisico negli adolescenti che praticano lo yoga.

Salute fisica

Lo yoga aiuta gli adolescenti a migliorare la forma fisica senza concentrarsi sul loro aspetto. Inoltre, offre incredibili benefici tra cui il miglioramento della postura e della salute della colonna vertebrale, flessibilità, equilibrio, forza e coordinazione.

Gestione dello stress

Gli adolescenti devono affrontare molte cose, dai compiti a casa alle interrogazioni ed esami, dalle attività extrascolastiche ai cambiamenti fisici e psicologici. Lo yoga può aiutarli a ritagliarsi del tempo per se stessi, sviluppando al contempo potenti meccanismi di gestione dello stress e dell'ansia.

Migliore concentrazione

Il cervello degli adolescenti non è progettato per stare seduto in un'aula per otto ore al giorno. Se si aggiungono gli ormoni, gli sport, le attività, gli amici e i social media, è facile capire perché per ragazze e ragazzi può essere difficile concentrarsi. Lo yoga può essere quindi uno strumento utile per favorire la concentrazione e migliorare la capacità di attenzione.

Fiducia in se stessi

La pubertà e la pressione dei coetanei possono incidere sulla fiducia in se stessi. Lo yoga può offrire loro una pratica regolare di amore verso se stessi, aiutandoli a costruire un'immagine positiva di sé intorno alla propria identità e al proprio corpo e rafforzando la fiducia, l'autostima e la definizione dei confini personali.

Yoga nelle scuole: perché è importante

Secondo la comunità scientifica, lo yoga integrato nelle attività scolastiche apporta un contributo significativo nell'alleviare lo stress, l'ansia, migliorare l'umore e le capacità di autoregolazione emotiva. Oltre a un incrementato dei livelli di autostima e consapevolezza di sé tra i ragazzi alle scuole superiori, migliora anche le loro capacità cognitive

In Italia, esiste da anni la possibilità per le scuole di aderire su base volontaria al Protocollo d'Intesa attivo dal 1998 (e rinnovato nel 2015) tra Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e la Federazione Italiana Yoga (FIY) per l'insegnamento dello yoga in tutte le scuole pubbliche italiane. Il Protocollo prevede che a insegnare lo yoga nelle scuole italiane di ogni ordine e grado – da quelle dell'infanzia fino alle superiori, sia come materia curriculare che extracurriculare – siano gli insegnanti che appartengono all'Albo professionale della Federazione Italiana Yoga (FIY). Nel documento si afferma che il Ministero dell'Istruzione "promuove, nel quadro del più vasto progetto educativo della singola istituzione scolastica, la diffusione dell'attività motoria finalizzata alla partecipazione della totalità degli alunni, per contribuire al processo di sviluppo della persona e al suo inserimento autonomo nell'ambiente; ritiene di consentire che nella scuola possano essere avviate iniziative di pratica yoga, considerato come uno dei metodi di sviluppo armonico della intera personalità e delle potenzialità di ogni singolo individuo".

FONTI:

State of Mind: Yoga in adolescenza: effetti sulla regolazione emotiva, autostima ed affettività

Federazione Italiana Yoga (FIY)

Integris Healt: Benefits of Yoga for Kids and Teens

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli