Linee guida Oms

Bambini: meno sale e più potassio

sale_marino
04 Febbraio 2013
Una dieta ricca di potassio e povera di sale. L'organizzazione mondiale della sanità ha emanato delle nuove linee guida per scongiurare il rischio di pressione alta e malattie cardiovascolari. Raccomandazioni che riguardano anche i bambini.
Facebook Twitter More

I bambini con la pressione alta rischiano di diventare adulti con la pressione sanguigna elevata. E' quindi di fondamentale importanza seguire una corretta alimentazione per scongiurare questo rischio.

''Gli adulti dovrebbero consumare meno di 2.000 mg di sodio (5 grammi di sale) ed almeno 3.510 mg di potassio al giorno'', dichiara l'Oms. Precisa inoltre l'importanza di adattare la dose per i bambini al peso, all'altezza ed energia consumata. La maggior parte delle persone consuma troppo sodio e non abbastanza di potassio, dichiara l'Oms. Ed è la prima volta che vengono emanate delle linee guida per il potassio.

In quali alimenti è possibile trovare potassio e sodio?

Il potassio è contenuto per esempio in noci, fagioli, patate, piselli, spinaci, castagne, kiwi, carciofi.

Il sodio è presente naturalmente in molti alimenti come il latte e le uova. Ma si trova anche, in quantità molto più elevate, in alimenti trasformati, come pane, salatini o condimenti quali la salsa di soia.

I rischi di una dieta squilibrata in potassio e sodio

''La pressione arteriosa alta costituisce un serio rischio di malattie cardiache e ictus, prima causa di morte e disabilita' nel mondo'', ha commentato Francesco Branca, Direttore del Dipartimento Oms Nutrizione per Salute e Sviluppo. ''Le linee guida formulano anche raccomandazioni per i bambini sopra i due anni''.

Ti potrebbe interessare:

Giovedì, il pediatra risponde sul forum

Marco Pandolfi, vice direttore dell'unità operativa di pediatria Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico, Milano, risponde alle domande su salute e crescita dei bambini. Pandolfi è anche specialista in medicina e psicologia dell'adolescenza

4 febbraio 2013