Nostrofiglio

Salute

Bronchite di stagione

 
sciroppo_bambine

20 Gennaio 2010
Tosse, muco nasale giallo-verdastro, starnuti e magari febbre? Con il freddo, la vita al chiuso e l'inquinamento è facile che i bambini si prendano una bronchite. Ecco come prevenirla e curarla.

Facebook Twitter Google Plus More

Tosse, muco nasale giallo-verdastro, starnuti e febbre? Probabilmente vostro figlio ha la bronchite.“Si tratta di un’infezione delle alte vie respiratorie – spiega la pediatra Mariella Rossitto di Milano – dovuta a virus e batteri presenti nell’aria.

La bronchite si manifesta principalmente d’inverno perché in questo periodo dell’anno concorrono diversi fattori: in città l’aumento dei livelli di inquinamento da polveri sottili (Pm10) irrita i bronchi, le finestre chiuse in casa facilitano la proliferazione dei germi, il riscaldamento eccessivo asciuga l’aria, rendendo difficile all’organismo mantenere la giusta umidità interna perché le mucose svolgano il proprio ruolo di protezione dalle infezioni.

E a questi elementi si può aggiungere il fumo passivo. Studi recenti hanno infatti dimostrato che non basta fumare in balcone: il fumo si deposita sotto forma di particolato nelle fibre dei vestiti (come pure i gas di scarico delle automobili), che poi viene respirato dai bambini una volta in braccio ai genitori”.

TENETE LA CASA PULITA E UMIDA Per prevenire la bronchite è quindi importante un ambiente domestico salubre. Per prima cosa evitare di fumare; ricambiare spesso l’aria delle stanze; favorire la giusta umidità mettendo bacinelle d’acqua sopra i caloriferi o stendendo sui radiatori teli di spugna bagnati e strizzati.

Un altro consiglio della pediatra è quello di tenere in casa piante acquatiche: essendo specie che necessitano di acqua per sopravvivere, favoriscono l’umidificazione dell’aria, oltre al ricambio d’ossigeno, grazie alla fotosintesi clorofilliana. Tra queste, per esempio, il papiro.

FATEGLI LAVARE LE MANINE Altre norme da seguire sono: togliersi sempre le scarpe appena si entra in casa; cambiare gli indumenti al piccolo quando torna dall’asilo; abituarlo a lavarsi le manine, in modo da eliminare i germi eventualmente trasmessi da altri.

E’ poi utile tenere sempre libero il naso del bambino, soffiandolo spesso; per i più piccoli la mamma potrà intervenire con lavande di soluzioni saline.

INCORAGGIATELO A BERE Inoltre per favorire l’umidità delle mucose interne, è utile incoraggiare i bambini a bere molta acqua, succhi di frutta o meglio spremute d’arancia ricche di vitamina C che rafforza il sistema immunitario.

Questi accorgimenti vanno mantenuti anche durante il periodo di malattia, oltre alla terapia prescritta dal proprio pediatra. Una volta passata la fase acuta si può mandare il bimbo nuovamente all’asilo anche se ha ancora un po’ di raffreddore e tosse. Quest’ultimo è il sintomo più fastidioso della bronchite, soprattutto perché aumenta durante la notte a causa della posizione sdraiata.

“Per calmarla va bene la classica tazza di latte e miele,” suggerisce la pediatra. Ma senza dimenticare di lavare i dentini prima di andare a nanna!

(Articolo di Focus Pico)

Leggi anche: Mamma, mi fa male l'orecchio e Tonsille, quanti dubbi!

Vuoi chiedere consiglio ad altre mamme? Vai al forum