Salute

Ibuprofene per bambini

ibu_profene
30 Maggio 2011
L'ibuprofene si può dare come alternativa nei pochi casi in cui il paracetamolo non sia sufficiente ad abbassare la febbre o se il bambino dimostra una sensibilità all’altro farmaco
Facebook Twitter More

Ibuprofene (nome commerciale Brufen o, più indicato in età pediatrica, Nurofen).

Che cos’è E’ un antifebbrile e antidolorifico. Quando è indicato Il suo utilizzo principale nei bambini è come antipiretico, sebbene in prima battuta convenga sempre usare il paracetamolo: l’ibuprofene si può dare come alternativa nei pochi casi in cui il paracetamolo non sia sufficiente ad abbassare la febbre o se il bambino dimostra una sensibilità all’altro farmaco. Come antidolorifico, è un po’ più efficace rispetto al paracetamolo in caso di otite o di mal di testa, ma va lasciato sempre come seconda opzione.

Come si somministra Solitamente in sciroppo, la dose si calcola in base al peso corporeo. Si può dare solo a partire dai 6 mesi. Va assunto preferibilmente a stomaco pieno (basta anche un piccolo spuntino), 2-massimo 3 volte al giorno.

Quando no Inutile darlo in caso di mal di gola, perché il beneficio è minimo, così come non andrebbe assunto se la febbre è inferiore ai 38,5°, a meno che la febbre non procuri al piccolo un senso di malessere generale. Da evitare assolutamente l’associazione o l’alternanza di ibuprofene e paracetamolo, perché in entrambi i casi aumenta il rischio di effetti collaterali, soprattutto a livello renale. Se dopo le prime assunzioni ci si rende conto che un farmaco non è efficace, si può passare all’altro, ma poi bisogna proseguire con il secondo, senza fare ‘altalene’.

(Consulenza di Antonio Clavenna, ricercatore presso il Laboratorio per la Salute Materno-Infantile dell’Istituto Mario Negri di Milano)

Hai dubbi su altri farmaci per bambini? Leggi tutto l'articolo

Leggi anche Farmacia da casa per i bambini

Chiedi consiglio al pediatra di nostrofiglio.it! Entra subito nel forum