Alimentazione

Oms, troppo zucchero fa male: meglio non superare i 6 cucchiaini al giorno

zucchero
10 Marzo 2015
L'Oms nelle sue nuove linee guida ha stabilito il limite al di sotto del 10% del consumo calorico giornaliero (50 grammi circa) ma raccomanda che ancora più salutare sarebbe non superare il 5%. Il consumatore deve limitare non solo lo zucchero da tavola, ma anche quello nascosto nei prodotti industriali come bevande gasate, succhi di frutta, ketchup, merendine e altro.
Facebook Twitter More

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato le nuove linee guida sul consumo giornaliero di zucchero in adulti e bambini: la raccomandazione è di stare al di sotto del 10% (50 grammi al giorno) del consumo energetico totale giornaliero, ma per la salute sarebbe ancora meglio non superare il 5% (pari a circa 25 grammi o 6 cucchiaini).

Leggi anche: Troppo zucchero nella dieta dei bambini: le 10 cose da sapere

 

In Italia la soglia degli zuccheri raccomandati è fissata al 15%. "Si apre adesso una discussione sull'opportunità di abbassare questo livello dal 15 al 10%. E quindi di
mettere in atto quelle politiche che possono determinare nella popolazione questa riduzione. Sarebbe un grande passo avanti. Abbiamo prove concrete che mantenere l'assunzione di zuccheri a meno del 10% del consumo totale di energia riduce il rischio di sovrappeso, obesità e carie" ha detto Francesco Branca, Direttore del Dipartimento
dell'Oms Nutrizione per la Salute e lo Sviluppo.

Leggi anche: Obesità infantile, ecco i fattori di rischio

 

Le raccomandazioni dell'Oms riguardano gli zuccheri liberi monossaccaridi (come il glucosio, fruttosio) e disaccaridi (come saccarosio o zucchero da tavola) aggiunti ad alimenti e bevande da parte del produttore, cuoco o consumatore, ma anche gli zuccheri naturalmente presenti nel miele, sciroppi, succhi di frutta.

 

Sono esclusi invece gli zuccheri presenti nella frutta e la verdura fresca o nel latte. Ma gran parte degli zuccheri consumati oggi sono nascosti in alimenti trasformati. Ad esempio - spiega l'Oms, un  cucchiaio di ketchup contiene circa 4 gr di zuccheri e in una sola lattina di soda vi possono essere fino a 40 gr (ovvero 10 cucchiaini) di zuccheri.

Leggi anche: Alimentazione dei bambini: cibi promossi e bocciati

 

 

Nelle nuove linee guida dell'Oms la raccomandazione è quella di ridurre ulteriormente il consumo dal 10 al 5%. "Quest'ultima e' una raccomandazione che chiamiamo 'conditional' e che quindi deve essere considerata dai governi e dagli individui in modo diverso perché i dati scientifici a favore di tale soglia non sono gli stessi di quelli disponibili per la raccomandazione del 10%. Bisogna però dire che da un punto di vista della salute, esiste un beneficio aggiuntivo nel ridurre ulteriormente al di sotto del 5%" ha detto Branca.