Home Bambino Alimentazione

Miele e proprietà: quali sono i benefici accertati dalla scienza

di Francesca Capriati - 11.02.2021 - Scrivici

miele-e-proprieta
Fonte: shutterstock
Miele e proprietà: tipi di miele, proprietà e benefici. Quanto possiamo assumerne e quali sono le controindicazioni

Miele e proprietà

Sin dall'antichità le proprietà terapeutiche del miele sono ampiamente documentate: il miele è davvero una sostanza preziosa, proprio come il suo colore suggerisce, e facciamo bene a darlo ai nostri bambini, pur tenendo in debita considerazione una serie di precauzioni. Le proprietà del miele sono numerose e alcune anche poco conosciute. Vediamo quali sono i benefici del miele confermati dalla scienza.

In questo articolo

Tipi di miele e proprietà

Il miele viene classificato in base al colore, e il suo sapore varierà in base ai tipi di fiore da cui è stato raccolto il nettare.
Innanzitutto esistono in commercio il miele grezzo e quello pastorizzato: il primo viene raccolto dall'alveare e imbottigliato direttamente (quindi è normale che contenga tracce di lieviti, cera e polline). Il consumo di questo miele non è raccomandato soprattutto nei bambini perchè predispone alle allergie stagionali.

Il miele pastorizzato è stato lavorato per rimuovere le impurità.

Anche se leggiamo spesso delle straordinarie proprietà di prodotti più esotici, come il miele di Manuka, ad esempio, anche i mieli di casa nostra sono ottimi e ricchi di proprietà. Uno studio dell'Università di Pisa ha suggerito, infatti che il miele di abete, castagno ed eucalipto hanno le maggiori capacità antinfiammatorie, antimicrobiche e antibatteriche.

Composizione del miele

Il miele ha alti livelli di monosaccaridi, fruttosio e glucosio e contiene circa il 70-80% di zucchero, che garantisce il suo tipico sapore dolce. Un cucchiaio di miele contiene 64 calorie, 17,3 grammi di zucchero e 0 g di fibre, grassi e proteine. È costituito da glucosio, fruttosio e minerali, come ferro, calcio, fosfato, cloruro di sodio, potassio e magnesio.

Miele: proprietà e controindicazioni

Nonostante sia un alimento estremamente salutare, il miele resta molto calorico e va consumato con moderazione per addolcire i cibi in sostituzione dello zucchero.  

Come spiega Paola Marangione, responsabile della Neonatologia e Patologia Neonatale di Humanitas San Pio X, il miele non va somministrato ai bambini di età inferiore all'anno perché può essere la causa dello sviluppo del botulismo nel lattante.

Quantità di miele al giorno

Il miele è un ottimo sostituto dello zucchero e quindi possiamo usaro per dolcificare le bevande dei bambini ed è perfetto nel latte tiepido: regala una nota di dolcezza in più, concilia il sonno notturno e allevia irritazione alla gola e tosse.

Possiamo dare un cucchiaino di miele al giorno ai bambini nei periodi di particolare stress o stanchezza, quando serve una sferzata di energia, ma attenzione: il miele è molto calorico, quindi va usato con parsimonia, soprattutto nei soggetti in sovrappeso o che seguono regimi alimentari controllati. 

7 benefici del miele

Il miele fa bene? Numerosi sono i benefici del miele che nel corso dei secoli sono stati accertati dalla scienza. Il miele ha proprietà antisettiche e antibatteriche, ma anche proprietà cicatrizzanti, energizzanti. E ancora, è noto per avere effetti antiossidanti, antimicrobici e lenitivi.

Guarigione di ferite e ustioni

Diversi studi confermano che il miele potrebbe essere in grado di favorire il processo di guarigione delle ustioni.

Riduzione della durata della diarrea

Secondo le analisi recenti il miele ridurrebbe la durata e la gravità della diarrea. Questo perché, se vien e assunto con acqua, il miele favorisce l'assorbimento del potassio e inoltre svolge un'azione antibatterica sugli agenti patogeni responsabili dell'infezione.

Combatte le infezioni

Secondo le ricerche condotte in propositi il segreto delle proprietà antibatteriche del miele risiede in una specifica proteina chiamata defensina-1. Secondo la scienza il miele sarebbe un efficace alleato contro numerosi tipi di infezioni batteriche.

Allevia la tosse

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda il miele come rimedio naturale per la tosse e uno studio pubblicato sulla rivista Pediatrics, che ha confrontato il miele con il placebo, ha scoperto che il miele avrebbe innegabili effetti positivi nel trattamento sintomatico della tosse notturna. I bambini coinvolti nello studio hanno mostrato un significativo sollievo sintomatico della tosse e anche un miglioramento della qualità del sonno.

Allevia i sintomi del raffreddore

Uno studio del 2007 ha suggerito che il miele riduce la tosse notturna e migliora la qualità del sonno nei bambini con infezione delle vie respiratorie superiori.

Sostituisce lo zucchero

Lo zucchero fornisce ogni giorno calorie in eccesso senza alcun beneficio nutrizionale. Il miele, invece, può essere aggiunto a cibi e bevande per addolcire il gusto senza alcun impatto negativo sulla salute degli zuccheri aggiunti e apportando al contempo una buona quantità di nutrienti.

Contiene antiossidanti

Il miele di alta qualità contiene molti importanti antiossidanti, come acidi organici e composti fenolici come i flavonoidi. Gli antiossidanti sono stati collegati a un ridotto rischio di attacchi di cuore, ictus e alcuni tipi di cancro.

Fonti

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli