Home Bambino Alimentazione

I bambini possono bere il tè verde?

di Simona Bianchi - 19.07.2023 - Scrivici

i-bambini-possono-bere-il-te-verde-
Fonte: Shutterstock
Il tè verde contiene caffeina perciò molti si chiedono: i bambini possono berlo? Quali sono i pro e i contro e cosa sapere su questa bevanda

In questo articolo

Cos’è il tè verde

Il tè è una bevanda che si ottiene per infusione delle foglie della pianta Camellia sinensis. Viene coltivata in particolare in India, Cina e Giappone. Quando cresce allo stato selvatico arriva a svilupparsi in modo molto simile a un albero e può raggiungere i due metri di altezza, mentre quando viene coltivata assume un aspetto più somigliante a un cespuglio basso e ramificato. Le foglie sono sempreverdi e hanno diverse forme. I diversi tipi di tè differiscono per il procedimento di lavorazione. Il tè verde si ottiene tramite un processo termico detto "stabilizzazione" delle foglie che blocca gli enzimi responsabili dell'ossidazione e permette alle foglie di mantenere il caratteristico colore verde. Questo tipo di tè viene anche detto, appunto, "non fermentato".

Quali sono i pro e i contro del tè verde

Il tè verde è famoso per avere svariati effetti positivi sull'organismo e per essere antiossidante. 100 ml di questa bevanda, al naturale senza aggiunta di zuccheri, apporta circa una sola caloria e contiene proteine, ferro, magnesio, potassio, sodio, zinco e varie vitamine del gruppo B. Queste sostanze, insieme ai polifenoli, apportano vari benefici quali:

  • Rafforzano le difese antiossidanti
  • Migliorano il sistema cardiovascolare e respiratorio
  • Hanno effetti neuroprotettini per la prevenzione delle malattie neurodegenerative
  • Contrastano l'ipertensione e prevengono l'osteoporosi
  • Hanno effetti anti-stress e effetti antinfiammatori
  • Accelerano il metabolismo dei grassi e degli zuccheri, facilitando la diminuzione del peso corporeo
  • Facilita la diuresi, risultando utile in caso di ritenzione idrica, cellulite e infezioni delle vie urinarie

Eppure, nonostante tutte queste caratteristiche benefiche, il tè verde non è indicato per tutti a causa del contenuto di caffeina. Per questo motivo è sconsigliato farlo bere ai bambini. Questa bevanda va evitata anche in caso di terapia antitumorale a base di bortezomib, poiché le molecole di Epigallocatechina gallato contenute nel tè verde si legano alle molecole di questo farmaco, impedendo loro di avere effetto sulle cellule tumorali e di danneggiarle.

Il tè verde può inoltre influire sul funzionamento della tiroide. Come riporta il sito dell'Humanitas, alcuni studi hanno inoltre messo in evidenza che a determinate concentrazioni i polifenoli del tè verde possono indurre stress ossidativo e tossicità epatica.

Perché i bambini non possono bere il tè verde

Come detto in precedenza, il tè verde è sconsigliato per i bambini piccoli a causa del suo contenuto di caffeina che può provocare ansia, nervosismo e insonnia. La bevanda contiene circa 12 grammi di caffeina per 100 ml. Bimbi iperattivi potrebbero accentuare il loro temperamento se ingeriscono questa sostanza, mentre quelli solo leggermente sensibili alla caffeina potrebbero sviluppare problematiche come insonnia e difficoltà di concentrazione. Il tè verde può influenzare anche la capacità di assorbimento del ferro da parte del corpo e nei più piccoli potrebbe causare problemi di salute come anemia o carenza di ferro che potrebbero avere importanti conseguenze nell'età dello sviluppo.

A quale età si può iniziare a bere tè verde

Come visto sopra, sotto i 6 anni, se i bambini bevono tè verde potrebbero avere effetti indesiderati riguardo allo sviluppo e alla crescita. Dai 6 anni in su, invece, ogni tanto questa bevanda può iniziare a essere bevuta per accompagnare una merenda o quando il piccolo ne ha voglia. Il tè verde ha numerosi benefici ma va ricordato sempre che contiene caffeina e perciò non va consumato in dosi esagerate. Può provocare disturbi come la tachicardia e sonno disturbato. La dose consigliata per gli adulti, come per il caffè, è quella di non superare le tre tazze al giorno per non incorrere in effetti indesiderati come battito cardiaco accelerato, eccessiva agitazione e aumento della pressione.

FONTI:

Tè verde

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli