Nostrofiglio

Attività Montessori

10 attività pratiche Montessori dai 18 mesi in su

28 Novembre 2016 | Aggiornato il 21 Febbraio 2018
Alla base della pedagogia Montessoriana c'è l'idea che bisogna aiutare il bambino nel suo cammino verso l'autonomia. E' quindi utile iniziare fin da subito ad abituare il piccolo a fare da solo. L'importante è non obbligarlo e non spazientirsi se all'inizio sbaglia. Ecco 20 attività pratiche che si possono fare a partire dai 18 mesi tratte dal libro "100 attività Montessori" (Ippocampo) di Eve Herrmann. 

Facebook Twitter Google Plus More
montessori.

Lavare la biancheria
Lavare i panni piace tantissimo ai piccoli e li fa sentire autonomi. Potete iniziare chiedendogli di lavare gli strofinacci. Dategli due bacinelle: una dove insaponare e l'altra dove sciacquare.

montessori

Stendere la biancheria
Dopo aver lavato proponete al piccolo di stendere: fornitegli mollette facili da aprire e predisponete uno stendino alla sua altezza. Questa attività è molto utile per esercitare la motricità fine.

montessori.13

Tenere in ordine
I bambini hanno bisogno di ordine. Una casa in disordine, sovraccarica di oggetti e con troppi stimoli li soffoca. Quindi dovete prestare particolare attenzione all'ambiente: fate una cernita degli oggetti, sistemate i ripiani mettendo gli oggetti in posti precisi. E' a partire dall'ordine intorno a sé che il bambino piccolo se ne costruisce una rappresentazione psichica e ordina le cose nella sua mente.

montessori.15

Lavare con uno straccio
Ecco un' altra attività utile allo sviluppo motorio: pulire il pavimento, il tavolo o un qualche altro mobile con uno straccio. Attenzione: non si tratta di obbligare il bambino a pulire, ma insegnargli a prendersi cura dell'ambiente che lo circonda. Se non avverte pressioni dell'adulto, sarà felice di farlo. Quando ha finito, fategli rimettere a posto il materiale. Insegnategli a essere preciso.

montessori.4

Preparare i vestiti per il giorno dopo
Prima della nanna abituatelo a prepararsi i vestiti per il giorno dopo. Poi insieme disponeteli in successione: la maglia sulla spalliera, la gonna sulla sedia, le calzine per terra. Questo gli serve per acquisire lo schema corporeo. E' anche un momento che arricchisce il suo vocabolario di nuovi termini. Verso i quattro anni sarà in grado di compiere l'operazione da solo.

montessori.12

Organizzare la cucina
La cucina è un vero e proprio paradiso sensoriale. E in questo ambiente potete svolgere tante attività insieme. L'importante è organizzare un piccolo angolo con tutto il necessario per apparecchiare e con qualche utensile per cucinare, in modo che sia alla sua altezza. In questo modo lo aiutate a diventare autonomo.

montessori.5

Apparecchiare
Questa attività è molto utile per perfezionare i movimenti e la coordinazione e sviluppa il suo comportamento sociale facendolo partecipare alla vita della famiglia. Per cominciare potete preparargli delle tovagliette con disegnato sopra gli oggetti: piatti, posate, bicchieri. Così guidato, il bambino riconoscerà gli elementi da prendere nel pensile e disporre sul tavolo.

montessori.16

Rigovernare i piatti
Anche lavare i piatti piace tantissimo ai bambini. L'ideale sarebbe avere un lavello a due vasche, altrimenti procuratevi una bacinella: nel lavello fate insaponare e nella bacinella sciacquare.

montessori.

Servirsi da bere
I bambini dopo il primo anno manifestano il desiderio di servirsi l'acqua da soli. Fornitegli una brocchetta e all'inizio stategli accanto per aiutarlo a versare, ma poi lasciatelo sperimentare da solo. Sarà felice di potersi esercitare e si sentirà rispettato e ascoltato nel suo bisogno di autonomia.

montessori.3

Sgranare i piselli
Una volta che il bambino è pratico di travasi, è pronto per aiutarvi a sgranare piselli o fagioli. Esercizi sempre utili per la motricità fine.

libro

"100 attività Montessori" di Eve Herrmann (L'ippocampo Ragazzi); 12,00 euro.

Lavare la biancheria
Lavare i panni piace tantissimo ai piccoli e li fa sentire autonomi. Potete iniziare chiedendogli di lavare gli strofinacci. Dategli due bacinelle: una dove insaponare e l'altra dove sciacquare.
Facebook Twitter Google Plus More