Nostrofiglio

Alimentazione in estate

Estate e alimentazione bambini: i 5 consigli dei pediatri

Di Emilia Giudici
estate

18 Agosto 2016
Portate in tavola frutta fresca e non sbucciata, verdure crude, pesce,  carne bianca e legumi; evitate cibi grassi e fritture. Ecco i consigli dei pediatri dell'ospedale Bambin Gesù di Roma per una corretta alimentazione in estate.

Facebook Twitter Google Plus More

Estate significa vacanze, libertà e divertimento. Ma anche caldo e difficoltà a seguire una corretta alimentazione soprattutto per i bambini e i ragazzi. 

 

"Il caldo riduce la spesa energetica per la termoregolazione, agisce sul sistema ormonale e induce apatia e pigrizia, provoca una riduzione dell’appetito" spiegano i pediatri dell'ospedale Bambin Gesù di Roma. A risentire dell'aumento della temperatura è anche l'intestino, per cui la digestione diventa più faticosa.

Per questo è fondamentale limitare i cibi grassi, ridurre le porzioni, senza però mai saltare i pasti, e distribuire l'apporto calorico facendo diversi spuntini nel corso della giornata. 

 

Ecco 5 consigli dei medici dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma per una corretta alimentazione in estate.

 

 

1. Frutta e verdura in abbondanza

La frutta e la verdura in estete non devono mai mancare. 
La verdura va mangiata cruda o cotta al vapore, in modo da non perdere le vitamine e i minerali.
E la frutta, ben lavata sotto l'acqua corrente, va consumata con la buccia, così da non perdere la sua componente fibrosa.

 

 

 

2. Secondi piatti: pesce, carne bianca e legumi

Le fonti proteiche da privilegiare sono: il pesce, ricco di omega 3 tanto importante per il nostro benessere; la carne bianca (pollo, tacchino, coniglio) meno grassa, con meno colesterolo e più digeribile di quella rossa; i legumi ricchi di proteine, sali minerali e vitamina B1, fondamentale per la buona funzionalità del sistema nervoso.
L'ideale è insaporire questi alimenti con erbe aromatiche o spezie e condirli con olio extravergine a crudo. Da evitare le fritture. 

Leggi anche: Pollo: 15 consigli per cucinarlo ai bambini

 

3.Da bere: acqua e bevande non gassate

Oltre l'acqua, che è la bevanda ideale, potete preparare spremute di agrumi e frullati di frutta fresca, ad alto contenuto di vitamina C. Il the freddo va bene, ma solo se preparato in casa e con aggiunta di poco zucchero; potete insaporirlo aggiungendo qualche foglia di menta, una fetta di limone o una pesca.

 

4. Cibi ad alto contenuto di calcio

Aumentate l’apporto di cibi ad alto contenuto di calcio (latte e derivati) e vitamina D (pesce e uova) .

 

5. Offrite uno spuntino leggero

In estate è meglio mangiare meno, ma spesso, quindi proponete ai bambini uno spuntino a metà mattina e uno nel pomeriggio. La merenda ideale è la frutta fresca o lo yogurt.
Limitate, invece, il gelato, che è un vero e proprio pasto, a non più di 2/3 volte alla settimana e preferite i gusti alla frutta rispetto alle creme, che oltre al latte contengono anche ingredienti più difficili da digerire.