Nostrofiglio

Succhi di frutta

I pediatri americani bocciano i succhi di frutta

Di Niccolò De Rosa
succhi-frutti

23 Maggio 2017
Secondo i pediatri americani il succo di frutta dovrebbe essere consumato in piccole dosi dai ragazzi e mai dai bambini molto piccoli. Il motivo? Troppi zuccheri, poche fibre e rischio di carie

Facebook Twitter Google Plus More

L'American Academy of Pediatrics (AAP) sfata uno dei miti più diffusi riguardo l'alimentazione infantile: i succhi di frutta, spesso usati come espedienti per far ingerire un po' di cibo sano ai nostri figli, non sono indicati per i bambini, specialmente se molto piccoli!

 

Lo studio, pubblicato su Pediatrics, rivede le quantità di succhi "100% frutta" consigliate per quattro fasce d'età (6-12 mesi, 1-3 anni, 4-6 anni, 7-18 anni) e riafferma l'importanza di prediligere la frutta fresca "intera" per l'alimentazione dei giovani.

 

Troppi zuccheri, poca fibra

Il problema dietro il consumo dei succhi risiederebbe nella composizione troppo zuccherosa e carente di fibre, le quali invece abbondano nella frutta integra.

A ciò va aggiunto che il succo, tradizionalmente consumato come una bevanda "da merenda", proprio a causa degli alti valori nutritivi rischia o di apportare troppe calorie al bimbo o, al contrario, di riempire troppo il pargolo, che quindi non avrà fame per il pasto principale.

 

Ecco dunque perché il succo di frutta andrebbe bevuto durante i pasti e dosato a seconda dell'età del ragazzo!

Ulteriori perplessità sollevate dai pediatri riguardano inoltre il ruolo giocato dai succhi nell'insorgere delle carie (l'elevata concentrazione zuccherosa mette a repentaglio la salute dei denti) e nella sovrastimolazione della flora intestinale, fattore che potrebbe portare a disturbi diarroici, gonfiore e dolori di pancia.

 

Naturalmente tutti i risvolti negativi citati dall'AAP riguardano il consumo smodato e privo di alternative sane dei succhi di frutta. Se bevuti secondo modalità ragionevoli, ovviamente, gli effetti deleteri si riducono drasticamente.

 

Ma vediamo nel dettaglio le dosi consigliate in base all'età.

 

Consigli per il consumo per fasce d'età

 

0-6 mesi: Nessun succo di frutta.

 

6-12 mesi: Meglio preferire polpa di frutta fresca. Se proprio si deve dare al bimbo un succo (magari per ragioni mediche), servitelo in una piccola tazza e limitatene il consumo nel tempo, così da evitare il decadimento prematuro dei dentini.

 

1-3 anni: Non più di 100 ml al giorno di succo 100% frutta da consumare sempre insieme a cibo solido. Evitate di dare ai piccoli bottiglie di succo che possano durare durante tutta la giornata.

 

 4-6 anni: 100-120 ml al giorno max

 

7-18 anni: massimo 200-220 ml al giorno (e lavarsi i denti!)

 

Guarda anche il video su come lavare i denti ai bambini piccoli