Nostrofiglio

Dieta studente

Il segreto per buoni voti? Una dieta ricca di ferro!

Di Niccolò De Rosa
fagiolo-dieta

02 Febbraio 2017
Attività fisica ed alimentazione adeguata fanno bene alla media scolastica tanto quanto l'impegno sui libri. A è dirlo una ricerca americana

Facebook Twitter Google Plus More

Lo studio "matto e disperatissimo" può non bastare se non supportato da un fisico pronto a sostenere lo sforzo mnemonico.

Secondo una ricerca della University of Nebraska-Lincoln e della Pennsylvania State University, il segreto per ottenere buoni risultati scolastici risiederebbe quindi, oltre che nel tempo passato sui libri, in una dieta adeguata e un po' di attività fisica.

 

Verdure a foglia verde (leggasi: spinaci), legumi, frutta secca, cereali, carne (bianca o rossa) e cioccolato fondente, sono infatti cibi ricchi di ferro, elemento che se combinato con dello sport, può innalzare notevolmente le prestazioni degli studenti. (Leggi anche: il bambino non vuole fare sport, 10 strategie che funzionano)

 

 

«Una buona forma fisica può essere importante per il successo a scuola o all'Università» afferma Karsten Koehler, una delle firme principali della ricerca.

 

Mangiare sano e muoversi tanto

I dati della ricerca pubblicata su The Journal of Nutrition prendono in considerazione un campione di 105 donne (adulte e ragazze) tra i 18 e i 35 anni d'età e ne confrontano la media dei voti e il livello di attività fisica.

Si è visto dunque che i soggetti in cui il livello di ferro accumulato era maggiore, erano anche quelli con i voti migliori. È apparso evidente inoltre che le ragazze più attive (non solo praticanti sport, ma anche del semplice jogging) ottenevano in media risultati migliori rispetto alle colleghe più sedentarie.