sostenibilità

Quando i bambini mangiano fuori casa, prepariamo loro un tegamino

Di Sara Sirtori
bentobox.600
16 ottobre 2019
In occasione dell’uscita del libro “Il Tegamino” di Ghislana Crociani e Daniela Maffuccini, parliamo di come preparare a casa un pasto salutare, disporlo in appositi contenitori e portarlo con noi al lavoro, a scuola, all’università, in viaggio.

Il termine “Tegamino” indica una pentola di piccole dimensioni che può avere vari usi: per fare il sugo, le uova, la pappa per i bambini ecc. Ma non solo: il termine “tegamino” viene qui usato con l’accezione di contenitore portavivande per il trasporto del pasto preparato a casa.

 

Preparare un pasto con le proprie mani, infatti, è un modo creativo per prendersi cura dell’altro.

 

 

 

Il libro, oltre a proporci gustose ricette vegetariane, ci dà suggerimenti per imparare l’arte della disposizione del cibo negli appositi alloggiamenti, rendendolo adatto al trasporto e al consumo, per noi e per i nostri bambini. Dedicato ai genitori delle scuole Steiner-Waldorf, questo libro offre suggerimenti pratici e spunti di ispirazione rivolti a tutti.

 

Lo spirito del progetto

L’idea del “Tegamino” è quella di proporre ricette di gustose da preparare in poco tempo, in particolare i piatti della tradizione, che hanno un sapore di casa. Si tratta di pietanze adatte a essere trasportate in appositi contenitori. Quando non sapete cosa cucinare, potete sfogliare il libro e dare un’occhiata alle idee proposte, nel segno della semplicità. Il tegamino, insomma è un vero e proprio stile di vita.
 

 

Alimentazione sostenibile e salutare

 


Un’alimentazione con prodotti integrali e non trattati ci permette di sostenere la nostra salute e creare una relazione armoniosa con l’universo. Il cibo non ha solo un valore materiale, ma anche culturale: per questo è importante scegliere alimenti di qualità, provenienti da metodi di produzione che rispettano la vita della Terra.

 

Il “tegamino” è attento all’ambiente: utilizza contenitori e stoviglie riusabili in materiali sostenibili, permettendo di eliminare la plastica, ridurre i rifiuti e diminuire l’inquinamento. Gli articoli usa e getta , soprattutto in plastica si sono diffusi in maniera diffusa, causando gravi danni all’ambiente.
L’acciaio e il vetro sono materiali più sostenibili, riciclabili al 100% e possono essere riciclati infinite volte. Fare il “tegamino” è un piccolo gesto che porta a grandi cambiamenti: possiamo usarlo tutti, adulti e bambini e portarlo sempre con noi.

 

 

Obiettivo: trasportare. Ma come farlo al meglio?

 

Il trasporto è fondamentale: ecco quindi alcuni piccoli trucchi per farlo al meglio. L’attrezzatura che ci serve è composta da:

 

  • Portavivande in acciaio o vetro a chiusura ermetica, di varie misure: consente di trasportare cibi solidi ma anche insalate, torte, frittate o frutta.
  • In alternativa, scatola Bento (Lunchbox)
  • Thermos in acciaio inox (uno grande e uno piccolo): consente di trasportare acqua ma anche zuppe, salse e sughi. I cibi in questo modo mantengono la loro temperatura
  • Una borsa o zainetto in cui riporre gli elementi e un sacchetto compostabile per raccogliere eventuali rifiuti.

 

La scatola Bento
Molto diffusa in Giappone, la scatola bento è un’ottima alternativa ai pentolini portavivande. E’ un vassoio contenitore con coperchio con dei divisori interni per separare i cibi. I bento giapponesi sono molto affascinanti: sono in legno laccato e decorati, ma per noi va benissimo anche creare delle versioni di bento in acciaio, molto funzionali e moderne.
 

 

I consigli per i bambini

 

Quando i più piccoli mangiano fuori casa, prepariamo loro un tegamino: li farà sentire un po’ più a casa, senza togliere la dimensione di socialità che stanno vivendo.

 

Se stanno spesso fuori casa, pensate a un menu settimanale in modo da proporre dei pasti equilibrati dal punto di vista nutrizionale. Preparate tutto l'occorrente per loro, dai contenitori personalizzati, alle posate, fino alla tovaglietta con tovagliolo.

 

Con un po’ di organizzazione e qualche semplice accorgimento, il Tegamino può diventare una bella abitudine della vita di tutti i giorni.