babysitter

Quanto costa una baby-sitter?

Di Eliana Albano
ipa_fwkdyj
22 Settembre 2017
Quanto costa una brava baby-sitter? Qual è il prezzo orario più adeguato? Che inquadramento contrattuale utilizzare? Tutte le risposte di Nunzia Dell’Erba manager Italia di Yoppies
Facebook Twitter More

Sempre più spesso le famiglie si trovano a dover far fronte a un problema ingombrante: a chi lascio mio figlio quando io non ci sono? Se a questo si aggiunge la difficoltà di conciliare la quantità di vacanze scolastiche con le sole 2 o 3 settimane di ferie dei genitori, trovare una baby-sitter diventa una vera e propria necessità. Ecco spiegata la nascita di siti interamente dedicati al babysitting come Nannuka e Le Cicogne.

«Prima dell’avvento di internet, si trovava una brava tata sulla base del semplice passaparola, oppure andando in un’agenzia specializzata che trovava baby-sitter competenti, ma dietro compensi stratosferici. Oggi il modo migliore e più economico per trovare una brava tata è il web», spiega Nunzia Dell’Erba unica italiana nello staff di Yoopies, start-up creata nel 2012 che mette in contatto genitori e baby-sitter.

 

 

INQUADRAMENTO CONTRATTUALE

Anche se appare scontato, iniziamo col dire che fare la baby-sitter è un lavoro a tutti gli effetti. Esiste quindi un tariffario minimo stabilito per legge (attraverso un contratto nazionale). Da un livello Bs (lavoratrice con esperienza superiore ai 12 mesi) si arriva a quello Cs (lavoratrice con specifiche capacità professionali). A ogni livello corrispondono compensi adeguati, che non potranno mai essere inferiori ai 6,02 euro l'ora per i lavoratori Bs e 6,69 euro l’ora per quelli Cs.

 

TARIFFE IN BASE ALLA  REGIONE

«Nel 2017 la tariffa media richiesta in Italia dalle baby-sitter è di 8,34 euro l’ora, rispetto ai 7,46 euro del 2016. Risulta subito evidente che dall’anno scorso a oggi c’è stato un aumento importante dei prezzi. Inoltre c’è una differenza sostanziale anche tra Nord e Sud. Ad esempio, tra le regioni più care troviamo la Valle d’Aosta dove si paga circa 9 euro l'ora, rispetto alla Puglia dove i prezzi si aggirano intorno ai 6,96 euro. Questo dipende dal fatto che la ripresa economica non è omogenea: al Nord è stata molto più importante che nel Centro e Sud Italia. Il costo di una baby-sitter è calcolato sulle tariffe medie pubblicate sul nostro sito secondo la città e la regione», sottolinea la manager di Yoopies.

 

CALCOLARE IL GIUSTO PREZZO

«L’incremento delle tariffe dipende non solo dall’aumentata richiesta di baby-sitter, ma anche dal fatto che i genitori sono diventati più esigenti in termini di esperienza e competenze» - evidenzia Nunzia Dell’Erba. Ad esempio, la necessità di trovare una persona che si occupi anche dell’aiuto con lo studio e i compiti.
Al contrario, se l’esigenza è saltuaria, ad esempio per una semplice uscita serale, la baby-sitter potrà essere inquadrata con un’assunzione di livello As (senza esperienza professionale). Oppure si può valutare un pagamento forfait ricorrendo all'utilizzo del nuovo libretto famiglia.
 

L’ipotesi di un pagamento complessivo concordato anticipatamente, è consigliabile anche nel caso di una vacanza o nella gestione di più bambini. A logica - infatti - non è pensabile ragionare moltiplicando il costo della paga oraria per ogni singolo bambino. L'ideale sarebbe riuscire a trovare un accordo forfettario, che tenga conto sia del numero di ore sia del carico di lavoro a cui sarà sottoposta la tata nella gestione di più bimbi.

 

TATA IN NERO QUALI RISCHI?


Proprio in considerazione dell’alto grado di responsabilità a cui è chiamata una baby-sitter l’ipotesi di affidarci a un rapporto precario o irregolare dovrebbero essere escluso a priori. «E’ sempre meglio preferire rapporti di lavoro a norma di legge sia in termini di costi (i rapporti di lavoro regolari permettono di avere un prezzo fisso, senza possibilità di alterare gli accordi sul compenso) sia in termini di affidabilità: il lavoro non regolarizzato comporta una completa mancanza di tutela in caso di incidente», conclude la referente Italia di Yoopies.