Psicologia infantile

Capricci dei bambini, le cause principali

Di Franco Teruzzi
8 ottobre 2012
Stanchezza e fame, parte emozionale del cervello non ancora sviluppata, bisogni di tipo psicologico, richiesta di aiuto per cause esterne, genitori troppo stressati e attivazione della parte sbagliata del cervello del bambino da parte dei genitori: sono queste le sei cause principali dei capricci

Un supporto nell'osservazione dei capricci lo fornisce Margot Sunderland, direttrice dell'Institute for Arts in Therapy and Education di Londra. Insegnante e psicoterapeuta, nel suo libro “The Science of Parenting”, ha individuato sei cause principali in cui andare a cercare le spiegazioni al capriccio.

 

Se proprio vi andasse male, può darsi che a scatenare il “malumore” non sia una ragione sola delle sei, ma magari due o tre che agiscono in sinergia, rendendo il compito dell'“indagine” un po' più arduo. Ma insomma, conoscerle è certo un bell'aiuto. Andiamo a vedere allora quali sono.

 

 

Leggi tutto l'approfondimento sui Capricci

I capricci dei bambini

Capricci, come capirli

Osservare i propri figli consente di valutare i loro comportamenti. Capricci compresi. Leggi tutto l'articolo

Il capriccio è la risposta del bambino alle difficoltà

I capricci possono essere la risposta (per lo più sana) alle regole educative imposte in famiglia oppure a difficoltà esterne, all’asilo o a scuola. Come uscirne? Con l’osservazione e tanta pazienza. Leggi tutto l'articolo

Capricci, le cause principali

Stanchezza e fame, parte emozionale del cervello non ancora sviluppata, bisogni di tipo psicologico, richiesta di aiuto per cause esterne, genitori troppo stressati e attivazione della parte sbagliata del cervello del bambino da parte dei genitori: sono queste le sei cause principali dei capricci. Leggi tutto l'articolo

Capricci per stanchezza, fame, alimentazione con troppi zuccheri o additivi

Stanchezza e fame sono la causa principale dei pianti, talvolta disperati, dei bimbi da 0 a 12 mesi. Anche un’alimentazione ‘sbagliata’, per esempio con troppi zuccheri, può scatenare irrequietezza e aggressività. Leggi tutto l'articolo

Capricci senza controllo. Ovvero i ‘temper tantrum’

Se il bambino esplode in una specie di crisi isterica, i genitori devono tenere conto che la parte emozionale del cervello non è ancora bene sviluppata e che quindi ha perso il controllo. L’atteggiamento migliore: rassicurarlo con un abbraccio. Leggi tutto l'articolo

Capricci che esprimono bisogni psicologici

Il cervello umano, soprattutto quando è in via di definizione e sviluppo, è un cervello affamato. Affamato di stimoli. Tra le necessità psicologiche che la Sunderland pone tra i bisogni di tipo psicologico, c'è anche questo tipo di appetito. Leggi tutto l'articolo

Capricci da stress fuori e dentro casa

E’ successo qualcosa a scuola? I genitori sono sotto stress? A volte i capricci sono semplicemente la risposta a cause di stress esterne o familiari. Leggi tutto l'articolo

 

Se vuoi chiedere consiglio a altre mamme, entra nel Forum, sezione Educazione