Da leggere ad alta voce

Biancaneve: fiaba tradizionale rivisitata

biancaneve-404
07 Maggio 2013
La classica Biancaneve dei Fratelli Grimm si riveste di un abito completamente nuovo in questa interpretazione di Mayalen Goust. Ogni pagina è una scoperta che dona un carattere nuovo alla storia, comunque, fedele all'originale. Da leggere insieme ai bambini più grandi (6-7 anni).
Facebook Twitter More

La classica Biancaneve dei Fratelli Grimm si riveste di un abito completamente nuovo (e molto originale) in questa interpretazione dell'artista francese Mayalen Goust.

Nella prima parte dell'albo regna un'atmosfera cupa (quasi dark) e sospesa, senza tempo: i colori scuri dominano la scena già dalle prime pagine 'raccontando' la trama. La perfida regina sembra una figura algida e arrogante dei tempi nostri che non accetta di perdere il suo primato di bellezza...

Il tratto lieve e preciso delle illustrazioni restituisce un mondo evanescente (e un po' claustrofobico) ma assolutamente 'moderno'. Biancaneve, infatti, appare come una bella bambina con un caschetto di capelli neri, ornato da un fermaglio rosso, e grandi occhi che ricordano un po' lo stile giapponese.

Ogni pagina è una scoperta che dona un carattere intenso e nuovo alla storia, comunque, fedele all'originale. Da leggere insieme ai bambini più grandi (6-7 anni), in grado di apprezzare questo mondo così etereo e lontano dagli stereotipi della solita principessa del grande schermo.

Mayalen Goust, Biancaneve, pp 24, Gallucci

Ti potrebbe interessare:

Dalla fiaba classica di Cappuccetto Rosso

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. Perché leggere una fiaba a un bambino