Da leggere ad alta voce

Fiabe moderne: L'acqua e il mistero di Maripura

L-ACQUA-E-IL-MISTERO-DI-MARIPURA-teaser
05 Giugno 2013
Un fiaba moderna, accompagnata da illustrazioni originali che sembrano evocare l'atmosfera di una antica leggenda... Con una morale estremamente attuale: l'acqua è bene prezioso, patrimonio comune dell'umanità, non sprechiamola!
Facebook Twitter Google Plus More

“Dorme la notte, sopra i tetti di Maripura. Dorme sulle sue strade tranquille, sui campi e sui boschi. Dorme la notte, con il respiro dolce del sogno. Sull’acqua silenziosa della piccola fonte di Maripura”...

Nel piccolo villaggio, qualcuno si aggira nel silenzio della notte verso lo specchio d'acqua con un grosso otre e allunga la mano per riempirlo. È strano perché pare che Yaku, lo spirito dell'acqua, abbia stabilito che chiunque si impossessi dell'acqua nelle ore del riposo, sia destinato a perdere la cosa più preziosa che possiede. Nessuno, a Maripura, ha mai osato mettere in discussione questa storia che da anni gira tra gli abitanti del paese. Un tempo, infatti, l'acqua non c'era, sol oquella della pioggia, la gente era poverissima, gli orti miseri e le capre scheletriche. Fino a quando, improvvisamente, la fonte iniziò a zampillare.

Il merito era di Samina, una bambina speciale che aveva stretto un patto con Yaku: tutti avrebbero potuto bere e usare l'acqua di giorno ma mai di notte per non disturbare i sogni dello spirito...

Ora, la figura che si muove nella notte, Beliano è deciso a infrangere quella promessa. E, in effetti, lo fa davvero, ha qualche momento di tentennamento pensando alla profezia ma poi si convince che non può capitare nulla. Finché, dopo 8 giorni, la fonte è asciutta. La gente si lamenta e lui, sfregandosi le mani, vende l'acqua che ha rubato. Tutto procede al meglio per l'avido personaggio ma la mattina successiva, prepara la vasca per fare il bagno e... quando immerge un piede, si accorge con meraviglia che l'acqua si è trasformata in un blocco di pietra. Non se ne capacita, eppure ogni goccia che tocca o cerca di bere subisce la stessa sorte. Allora, Yaku non mentiva! Ancora una volta tocca a Samina, ormai grande, risolvere la situazione... Un fiaba moderna, accompagnata da illustrazioni originali che sembrano evocare l'atmosfera di una antica leggenda... Con una morale estremamente attuale: l'acqua è bene prezioso, patrimonio comune dell'umanità, non sprechiamola!

Chiara Carminati, illustrazioni di Pia Valentinis, L'acqua e il mistero di Maripura, pp 48, Fatatrac

Ti potrebbe interessare:

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. Perché leggere una fiaba a un bambino