Nostrofiglio

Primo compleanno

Come organizzare la prima festa di compleanno

primo-compleanno

09 Maggio 2012 | Aggiornato il 23 Febbraio 2018
È quasi arrivato il momento di soffiare sulla prima candelina per il vostro pargolo... 12 mesi di scoperte e poesia (ok, anche un po' di stanchezza) che volete celebrare degnamente. Ma dimenticate soluzioni pretenziose ed effetti speciali - niente pony, giocolieri e clown! – per questo primo anno. Ai più piccoli, in questa fascia di età, piace la semplicità: organizzate una festa memorabile a casa con un pizzico di pazienza, fantasia e (quasi) nessun costo

Facebook Twitter Google Plus More

 

Il vostro bimbo sta per compiere un anno? Organizzate una festa per celebrare questa importantissima prima ricorrenza con qualche accorgimento speciale. Perché il pargolo è ancora piccolo e non c'è assolutamente bisogno di strafare. Al contrario, è indispensabile predisporre tutto con molta semplicità: la merenda, i giochi e gli spazi in modo che la situazione sia a misura del festeggiato e dei suoi piccoli amici.

Leggi anche: tutti i giochi da proporre ai bambini di un anno

In questa fascia di età, quello che conta veramente è la condivisione (non troppo confusionaria) di un'esperienza con la famiglia, eventuali amichetti – anche se non è proprio la fase della socializzazione - e tanta dolcezza. Il piccolo non cerca effetti mirabolanti e voi non dovete stupire parenti e amici o le altre mamme con torte giganti e trovate a sorpresa. Insomma, la festa è per lui, non per gli adulti...

Non dimentichiamo, tra l'altro, che molti bimbi di un anno, la torta neppure la mangiano ma amano, comunque, cimentarsi nel tentativo di spegnere la candelina (Questo, sì, è divertimento... Da ripetere almeno una decina di volte!).

 

Leggi il nostro speciale sulle feste di compleanno
 

 

Quindi, niente stress, e seguite questi 5 consigli per un evento simpatico e adatto al cucciolo che diventa grande.

Non è Natale!

La vostra festa deve avere una durata abbastanza precisa, un'ora o al massimo due, perché i più piccoli si stancano facilmente, perdono interesse per una situazione e, quando sono stanchi, iniziano a piangere. Anche l'orario per questa prima occasione è fondamentale: scegliete la tarda mattinata prima di pranzo o il tardo pomeriggio dopo la nanna, quando tutti i piccoli sono più riposati.

Un posto per tutti

Predisponete casa vostra (o il giardino se questa è l'idea!) con cura per ospitare i piccoli e i grandi. Se avete intenzione di accogliere i bimbi in una stanza particolare, cameretta, sala, fate spazio, create una zona vuota, togliete tutto quello che può dare fastidio o rappresentare un pericolo. E pensate anche alle mamme, sedie o cuscini per terra in cerchio per stare vicino ai bimbi che giocano.

Niente folla

Non trasformate la festa in un caos invitando troppa gente. Valutate, ovviamente, gli spazi a vostra disposizione e considerate l'idea di non mescolare, per esempio, parenti e amichetti del nido - se il bimbo lo frequenta – accompagnati da relative mamme. Il fatto di essere festeggiato è già un evento speciale per il bimbo, diverso dalle sue routine abituali, e non deve diventare un momento di sovraeccitazione e confusione fastidiosa. Piuttosto, per non offendere gli adulti, preventivate due occasioni separate.

Una merenda semplice

Ricordate per chi è la festa: niente Sacher per i bimbi intorno a un anno (secondo i pediatri, il cioccolato andrebbe introdotto intorno ai 3-4 anni, anche se tutti lo danno molto prima). Informatevi. Invece, di eventuali allergie alimentari io esigenze particolari e, in ogni caso, preparate cose semplici e simpatiche per i piccoli – se volete, potete offrire un rinfresco più complicato alle mamme. Per i bimbi, qualche esempio: una montagna di frutta a pezzetti, quadratini di morbida focaccia per i più piccoli (se non la preparate voi, ordinatela in versione poco sale e olio), cracker, biscotti semplici a forma di animali... E se il tempo è bello, ciotoline di yogurt o gelato al latte – si può mangiare proprio a partire dai 12 mesi – per tutti. Quanto alla torta, optate per una semplice se pensate che anche i piccoli vogliano e possano assaggiarla (la classica torta paradiso o di mele, per esempio).

La nipote più grande?

In base al numero di bimbi che invitate, potrebbero essere meglio un paio di occhi in più, anche perché se volete dare un minimo retta agli ospiti grandi e, al tempo, godervi le reazioni del pargolo, non potete anche intrattenere e guardare tutti. La prima scelta è quella di reclutare il papà (festa nel weekend, niente scuse!), o potreste anche chiedere a una ragazzina più grande di farvi da aiutante, guardare i bimbi e, magari, provare a fare qualche semplice attività con loro... La classica battaglia dei palloncini, per esempio, funziona sempre per creare una bella atmosfera!

E se non vi bastasse, ecco 10 idee super divertenti (e low cost) per la prima candelina nella nostra gallery.

10 idee super divertenti (e low cost) per la prima candelina

Autore: Marzia Rubega