SPUNTI E IDEE

Giochi per le feste di compleanno: 12 idee per i vostri bambini

Di Alice Dutto
giochifestecompleanno
29 Aprile 2019
Al chiuso o all'aperto, per bambini piccoli o più grandicelli, ecco tanti spunti per far divertire tutti gli invitati di una festa di compleanno. Giochi, attività e idee
Facebook Twitter Google Plus More

Una volta o più all'anno (a seconda del numero di figli) ogni genitore si pone l'amletica domanda: che cosa fare per il compleanno dei propri bambini. C'è chi si affida agli animatori, chi alle strutture che organizzano “party a tema”, ma c'è anche vuol far vivere ai propri bambini il sapore di una festa “fatta in casa”.

 

Dopo aver pensato ai salatini, alle decorazioni e alla torta, arriva il momento di organizzare anche l'intrattenimento. A seconda dell'età dei festeggiati, li si potrà coinvolgere e trasformare in animatori provetti.

 

Abbiamo raccolto un po' di spunti e idee sfogliando i libri “Facciamo un gioco tutti insieme! 100 proposte per rendere più belle le feste di tuo figlio” (edizioni Red!), “50 giochi divertenti per le feste di compleanno” (Magazzini Salani), e “Il giardino dei giochi creativi. Manuale per scatenare l'immaginazione e l'inventiva di genitori, animatori e bambini” (Laboratorio Salani).

 

 

GIOCHI PER FESTE DI COMPLEANNO AL CHIUSO

 

 

Una festa in casa è sempre una buona idea, soprattutto se il tempo non consente di uscire all'aria aperta. Per movimentare l'atmosfera (ma evitare che i bambini distruggano tutto), il consiglio è quello di creare uno spazio apposito, rimuovendo gli ostacoli (come eventuali divani e tavoli) per fare in modo che gli invitati possano giocare senza farsi male.
 

 

- Giochi al chiuso per bambini da 0 a 5 anni

 


1. Il gioco dei comandi
Per questo gioco servirà un arbitro che impartirà degli ordini, ad esempio: “Tamburo!” e tutti gli invitati dovranno mimare il gesto di suonare il tamburo. L'arbitro continuerà a dare dei comandi e chi esegue il movimento sbagliato viene eliminato. Più passerà il tempo più gli ordini impartiti saranno strani e stravaganti. I bimbi più piccoli potranno essere aiutati dai genitori.

2. Tanti auguri agli animali
Un gioco che si può fare con bambini dai due anni d'età. Dividete gli ospiti in quattro gruppi e date a ognuno il nome di un animale (es. cani, gatti, cavalli e maialini). I bambini devono comportarsi come l’animale a loro assegnato mentre voi cantate: "Tanti auguri a te". Quando si arriva al verso: "Tanti auguri a...", dite il nome di un animale; per esempio, se dite: "Tanti auguri ai cani", tutti i “cani” devono abbaiare più forte che possono. Terminate il gioco cantando: "Tanti auguri a tutti". Allora, tutti insieme, i bambini dovranno fare i versi degli animali.

3. Cuscini musicali
Per bambini dai cinque anni in poi. Disponete i cuscini sul pavimento in due file. Quando parte la musica, gli invitati dovranno camminare intorno ai cuscini; nel momento in cui la fermate, si dovranno sedere su un cuscino il più rapidamente possibile. Al primo giro collocate un cuscino per ogni bambino, quindi toglietene uno per il secondo giro. Il bambino che rimane senza cuscino su cui sedersi è eliminato. Continuate il gioco, rimuovendo un cuscino a ogni giro, fino a quando rimarrà solo un bambino, che sarà il vincitore.

 

 

 

 

- Giochi al chiuso per bambini dai 6 ai 10 anni

 

 

1. Inventare storie
Scrivete su un foglio le prime tre parole di una storia, ad esempio “Max era seduto”. Poi passatelo a chi è alla vostra sinistra. L'invitato leggerà le prime tre parole e proseguirà la storia scrivendo a sua volta altre tre parole. Proseguite così finché non avrete scritto varie frasi che andranno a formare una storia vera e propria.
Più giocatori possono cominciare una storia contemporaneamente e passarla al loro vicino. Alla fine sarà divertente leggere tutte le storie ad alta voce. Per rendere più competitivo il gioco, potete dividere gli invitati in squadre e dare loro lo stesso inizio di storia. Vincerà la squadra la cui storia sarà più apprezzata dal festeggiato.

2. Il ballo del limbo
Musica vivace, un'asticella e un tappeto morbido: è tutto ciò che vi serve per questo gioco classico ma sempre attuale. Due adulti sosterranno le estremità di un’asticella (o di una cordicella) posizionata a una certa distanza dal suolo. Ogni bambino, a turno, deve ballare nello stile “limbo”, cioè curvandosi all’indietro in modo da passare sotto l’asticella. Quando tutti sono riusciti a passare, abbassatela un pochino e riprendete il gioco. Chi non è in grado di passare sotto l’asticella o la fa cadere è eliminato. Vince il bambino che riesce a passare sotto l’asticella più bassa, eliminando tutti gli altri.

 

3. Il gioco dei mattoncini
Prima della festa, riempite diversi sacchetti di mattoncini colorati. Ogni sacchetto deve contenere lo stesso numero di mattoncini, che devono anche avere le stesse forme. Poi pensate a che cosa si potrebbe costruire con quei mattoncini e scrivete le vostre idee su dei foglietti che piegherete e custodirete fino al momento del gioco. Il giorno della festa, formate delle squadre di almeno due giocatori e consegnate a ognuna il sacchetto di mattoncini. Poi estraete un foglietto e leggetelo ad alta voce; per esempio potrebbe esserci scritto “razzo”. Allora ogni squadra dovrà cercare di costruire un razzo. Quando ogni squadra avrà finito, mostrate i razzi costruiti e votate il migliore.
 

 

 

GIOCHI PER FESTE DI COMPLEANNO ALL'APERTO

 

 

 

- Giochi all'aperto per bambini da 0 a 5 anni

 

 

1. Il gioco del palloncino
Dividetevi in coppie: ognuna posizionerà un palloncino tra pancia e pancia, in modo che rimanga bloccato. Non appena partirà la musica, dovrete ballare senza far cadere il palloncino. Con qualche stratagemma (ma mai con le mani!), cercate di far prendere il palloncino alle altre coppie. La coppia che riuscirà a ballare più a lungo con il palloncino sarà la vincitrice.

2. Caccia all'orsacchiotto

Per i bambini dai due anni in su. Nascondete un orsacchiotto in giardino e aiutate poi i bimbi a trovarlo dicendo “Fuochino, fuoco o fuochissimo”, se sono vicini al nascondiglio; oppure “acqua e acquetta” se sono lontani. Chi trova l'orsacchiotto dovrà nasconderlo per il turno successivo.

3. I semafori
Tutti i bambini corrono per la stanza facendo finta di essere delle automobili, delle biciclette o dei camion. A un certo punto, gridate “Semaforo rosso!”: tutti si dovranno fermare e rimanere immobili. Poi, quando direte: “Semaforo verde!”, tutti potranno ricominciare a muoversi. Quando direte: “Semaforo arancione!”, invece, tutti dovranno rallentare e muoversi camminando. Non c’è un vincitore, ma tutti si divertiranno moltissimo. Per finire il gioco, fate “parcheggiare” tutti i bambini in fila. Se gli invitati sono molto piccoli, oltre a urlare il comando vocale potete anche mostrare un cartellone colorato (verde, rosso o arancione).

 

 

- Giochi all'aperto per bambini dai 6 ai 10 anni

 


1. Guardie e ladri
Ogni giocatore deve indossare una pettorina (come quelle dei calciatori), che potete ricavare da un lenzuolo o del cartoncino. Con un grosso pennarello scrivete su entrambi i lati un numero dal 100 in su, le cui cifre dovranno essere ben visibili. Si stabilisce che i ladri debbano avere numeri pari e le guardie i dispari e si definisce l'area del gioco. I ladri scappano con 10 minuti di vantaggio e poi partono le guardie al loro inseguimento. I ladri che vengono “beccati” sono da considerare catturati. Vince il ladro che rimane per ultimo in assoluto. Poi si fa la rivincita a ruoli invertiti.

2. Cercalapoesia
Per questo gioco servono minimo otto giocatori divisi in quattro squadre da due (ma se si è di più è ancora meglio). Scegliete otto poesie o filastrocche adatte a bambini e ragazzi lunghe almeno 10 strofe. Ricopiate ogni poesia su tre fogli e poi ritagliatele in strisce di almeno 5 strofe l'una. L'arbitro le appenderà nel giardino o in cortile, ad esempio sui rami di un albero. Ogni squadra avrà due poesie assegnate che potrà leggere all'inizio e memorizzare. Il team dovrà poi ricostruirle cercando di rimettere insieme (correttamente) i vari pezzi. Vince la squadra che le porterà complete all'arbitro.

 

 

 

3. Corsa a tre gambe
Dividete gli ospiti in coppie e fissate la gamba sinistra di uno e la destra dell'altro partecipante con un nastro o una corda. Al fischio di partenza le coppie dovranno iniziare a correre a tre gambe: vincerà quella che arriverà prima al traguardo.