Giocare

Giochi con la palla da fare con i bambini

Di Francesca Capriati
giochiconlapallaconibambini
22 Aprile 2019
La guida completa ai giochi con la palla da fare con i bambini, con un elenco dei giochi più amati divisi per fasce di età: tante idee per giocare con il pallone a casa e all'aperto.
Facebook Twitter Google Plus More

Giochi con la palla

 

La palla è un gioco antico, che risale addirittura all'epoca greco-romana, quando si giocava negli sferisteri con palloni di cuoio. Indubbiamente tutte noi abbiamo sperimentato quanto basti dare una palla in mano ai bambini per vederli cominciare a giocare, palleggiare, lanciare e organizzare giochi di squadra. Oggi vogliamo fornirvi una guida completa ai giochi con la palla da fare con i bambini di diverse età, dai più piccoli a quelli più grandi.

 

Giochi con la palla per bambini piccoli


Sin da quando il bambino ha pochi mesi e riesce a rimanere seduto sul pavimento senza supporti, possiamo giocare con lui usando una palla morbida e colorata. Si tratta di un oggetto che, per la sua forma morbida e i suoi colori accattivanti, stimola la curiosità del bambino e lo spinge a muoversi per afferrarla e lanciarla.

 

Giocare con la palla, così come proporre dei giochi di movimento, con i bimbi che stanno imparando a gattonare o a muovere i primi passi significa anche fornire loro un importante stimolo per fare esercizi di coordinazione psico motoria.

Un'idea di gioco della palla con bimbi piccoli

Sedetevi a poca distanza da lui a gambe divaricate e passategli delicatamente la palla, quando l'avrà afferrata esclamate “presa!” e chiedetegli di rimandarvela.
La palla potrà essere anche un ottimo stimolo per far fare i primi passi al bambino che proverà a prenderla.

 

Giochi con la palla per bambini fino a 6 anni

 

Ecco un elenco di giochi adatti ai bambini di questa fascia di età che possiamo proporre sia a scuola che all'aperto.

 

Basta tirare la palla contro un muro per poi riprenderla.

 

  • Palla vipera

Come funziona. I bambini si posizionano seduti in cerchio e devono passarsi la palla tra loro. I partecipanti possono respingere la palla soltanto con le mani, e se vengono toccati su altre parti del corpo vengono eliminati.

 

Possiamo immaginare questo gioco come una variante semplificata della palla avvelenata, quindi adatta ai bimbi più piccoli.

Come funziona. Un giocatore lancia la palla verso un altro partecipante e gli altri scappano, chi riceve la palla la deve afferrare e contare fino a tre per poi cercare di colpire uno dei bambini che stanno scappando. Se riesce a colpirlo lo eliminerà e dovrà passare la palla ad un altro bambino che proverà a sua volta a colpirne un altro e via così.

 

  • Palla forte

Si tratta di un gioco a squadre che vanno sistemate in due campi separati divisi da una rete. L'obiettivo è far cadere la palla nel campo avversario lanciandola con due mani. Se la palla cade nel campo si fa punto, se invece esce fuori dal campo il punto va alla squadra avversaria.

 

 

Giochi con la palla per bambini dai 7 ai 9 anni

 

A partire da questa età sono perfetti i giochi a squadre e quelli che prevedono regole un po' più complesse.

 

Un gioco a squadre senza tempo, tramandato di generazione in generazione e in molte regioni confuso con la Palla Avvelenata.


Come funziona. I partecipanti vengono divisi in due squadre e si divide il campo a metà. In fondo ai campi vanno collocate delle “prigioni”. L'obiettivo del gioco è quello di catturare gli avversari colpendoli con la palla ma solo con un tiro diretto (senza farla rimbalzare a terra). L'avversario potrà salvarsi se riesce ad afferrare la palla al volo e in quel caso finirà in prigione il bambino che avrà fallito il colpo.
Per liberarsi dalla prigione si devono ricevere passaggi dai propri compagni oppure catturare delle palle che arrivano nella prigione e provare a colpire un avversario nell'altro campo.
Moltissimi bambini conoscono già il gioco della palla prigioniera perché negli Stati Uniti questo gioco ha ispirato un vero e proprio sport, chiamato Dodgeball, che è arrivato da anni anche nelle nostre scuole.

 

  • Palla avvelenata

La palla avvelenata è uno dei giochi più antichi che esistano e probabilmente ci abbiamo giocato anche noi genitori quando eravamo bambini. Esistono diverse varianti di palla avvelenata ma nella maggior parte dei casi il gioco funziona così.
Si fa il tocco per estrarre il battitore mentre gli altri si sparpagliano nei dintorni. Il battitore da il via al gioco lanciando la palla contro un muro e dicendo “chiamo...” e pronuncia il nome di un bambino. A questo punto tutti cominciano a scappare mentre il bambino che è stato chiamato corre a recuperare la palla. Quando l'ha presa urla STOP e i giocatori si fermano come delle statue. Il giocatore con la palla deve fare tre passi e poi provare a colpire con la palla un bambino che può, a sua volta, respingerla con mani o prenderla al volo, ma comunque rimanendo immobile nella sua posizione. Il bambino che è stato chiamato viene eliminato se non riesce a respingere la palla e il battitore può dare inizio a un nuovo turno, se invece la palla viene respinta e finisce in mezzo tutti i bambini possono cominciare a correre per prenderla e diventare battitori. Infine se il battitore fallisce il lancio e non riesce a colpire il bambino viene eliminato.

  • Torello

Un classico gioco che viene proposto ai bambini che frequentano le scuole calcio perché riesce ad aiutare negli insegnamenti fondamentali di questo sport. Tuttavia si può proporre anche ai bambini al parco o sulla spiaggia.
Come funziona. Tutti i giocatori si dispongono in cerchio e in mezzo si sistema quello che “sta sotto”. I giocatori in cerchio si passano la palla e quello che sta in mezzo deve provare a intercettarla, se ci riesce chi ha fallito il passaggio finisce in mezzo sostituendo quello che c'era prima.

  • Il gioco dei dieci passaggi

E' un gioco a squadre piuttosto semplice ma divertente.
Come funziona. I componenti della squadra devono passarsi la palla per dieci volte consecutive senza farsela rubare dagli avversari.

 

 

Giochi con palla per bambini dai 9 anni in su

 

Ecco un elenco di giochi che possiamo proporre ai bambinie ai ragazzi più grandi.

 

  • Sette si schiaccia

Non possiamo non citare il classico Sette si schiaccia, che ha riempito le nostre giornate al mare o sui prati la domenica. Anche in questo caso si tratta di un gioco “preso in prestito” dalle scuole di volley che lo utilizzano per insegnare ai giocatori i fondamentali, come mantenere la concentrazione e dosare bene la forza del tiro.
Come funziona. Ci si dispone in cerchio e ci si deve passare la palla palleggiando. Il primo che batte deve dire “Uno” e poi il gioco prosegue fino a sette passaggi che verranno però contati solo mentalmente dai giocatori. Arrivati al sette si deve schiacciare provando a colpire un avversario che dovrà schivare la palla (attenzione perché non si può schiacciare sull'alzatore).

 

  • Calcio gaelico

In questa variante del calcio si possono usare anche le mani oltre che i piedi. Tuttavia attenzione perché non ci si può spostare tenendo la palla tra le mani ma solo calciandola o tirandola a un altro giocatore.

 

  • Pallamano

Un altro sport che può essere declinato anche in maniera ludica per i bambini.
Come funziona. L'obiettivo del gioco è quello di segnare un gol in una porta dove c'è un portiere, ma facendo attenzione a non entrare nelle aree protette.
Bisogna portare avanti la palla palleggiando come a basket, senza usare i piedi, quindi, ma solo le mani.

 

TI PUO' INTERESSARE ANCHE: