Giochi natalizi

Le associazioni di idee…natalizie

Di Jolanda Restano Maria Eva Virga
ideenatalizie.jpg1.180x120
25 luglio 2012
Un gioco che può essere fatto in ogni luogo, anche dopo il pranzo di Natale, bambini insieme ad adulti.

Cosa serve per giocare

 

- Una decina di bambini (ma anche di più) e nient’altro

 

Esecuzione del gioco

 

Chi comincia dirà: “Natale mi ricorda….”(ad esempio albero). Il bambino successivo dirà: “Albero mi ricorda foglie” (ad esempio), il terzo “Foglie mi ricorda frutti”. Naturalmente sarebbe meglio associare prima parole che richiamano direttamente il Natale e poi procedere liberamente appunto con l’associazione di idee. Non si possono, però, ripetere parole già dette: chi lo fa dovrà “pagare pegno”, ovvero fare una piccola penitenza. Per esempio gli si può chiedere di portare a un adulto qualcosa che gli serve. Superati i tre “pegni” si dovrà fare una penitenza vera e propria, scelta sempre da un adulto, che consisterà in una prova divertente da superare (ad esempio trovare un certo numero di oggetti rossi, ovvero natalizi, oppure contare le palline appese all’albero). Se il bambino supera la prova potrà comunque risultare vincitore. E poi si può ricominciare da capo con l’associazione di idee.