Oggi 25 novembre

Giornata internazionale Onu contro la violenza sulle donne

bova_02
25 Novembre 2011
Nel mondo, si stima che una donna su cinque sia vittima di violenza o tentativo di violenza nel corso della sua vita.Per dire basta alla violenza sulle donne Raoul Bova e Michelle Hunziker hanno appena lanciato un cortometraggio intitolato "Amore nero", di cui l’attore romano è regista e la showgirl la protagonista, che mostra la paura e le resistenze di una donna a denunciare il marito violento.
Facebook Twitter Google Plus More

Oggi, 25 novembre, si celebra la "Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne", istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999, per sensibilizzare governi, organizzazioni governative, ong, società civile e mezzi di informazione su questo fenomeno. Secondo dati dell'Onu, si stima che nel mondo intero, una donna su cinque sia vittima di violenza o tentativo di violenza nel corso della sua vita.

La data del 25 novembre è stata scelta per ricordare il massacro delle sorelle Mirabal, Patria, Minerva e María Teresa, assassinate durante il regime domenicano di Rafael Leonidas Trujillo lo stesso giorno del 1960.

"La violenza nei confronti delle donne, che si manifesta sotto diverse forme, è molto diffusa nel mondo – ha detto il segretario generale dell'Onu Ban ki-Moon al Palazzo di Vetro - ed è uno degli ostacoli più significativi alla piena uguaglianza tra i sessi".

"E' una piaga inaccettabile che colpisce tutto il mondo e soprattutto i paesi in via di sviluppo e che si trovano in situazioni di conflitto", ha sottolineato Ban. "Invito i governi, gli organismi internazionali a concentrare le energie, le idee e lo spirito di iniziativa dei giovani per cercare di mettere fine alla pandemia della violenza. Solo allora, potremmo vivere in un mondo più giusto, più pacifico e più equo", ha concluso Ban. In Italia

Per dire basta alla violenza sulle donne Raoul Bova e Michelle Hunziker hanno appena lanciato un cortometraggio intitolato "Amore nero", di cui l’attore romano è regista e la showgirl la protagonista, che mostra la paura e le resistenze di una donna a denunciare il marito violento.

La soubrette, che ha denunciato negli anni passati di essere stata vittima di stalking, ha detto: “Per diverso tempo non sapevo come farmi aiutare, per fortuna oggi esiste una legge sullo stalking, che ha portato a molte denunce e arresti: è un piccolo passo, ma la strada è ancora lunga”, ha detto.

In "Amore nero" si sottolinea come spesso la famiglia e la società spingano le donne a occultare le violenza. Il neoregista Bova ha spiegato: “Volevo mostrare soprattutto la violenza mentale che si subisce: la frustrazione di non poter chiedere aiuto a nessuno, la paura e solitudine in cui si trovano queste donne”, e la Hunziker ha sottolineato che la cosa più importante è “rompere il circolo vizioso culturale” in cui si trovano spesso le donne vittime di violenza.

Il corto di 15 minuti, prodotto dalla onlus Mediafriends con la Sanmarco, sara' distribuito in dvd da Medusa, fino al 30 giugno in esclusiva nei punti vendita Euronics, i cui ricavati andranno all'associazione Doppia Difesa.Il dvd, che oltre al corto "Amore nero" contiene anche un'intervista alla Hunziker e una alla Bongiorno che spiega la tutela legale in materia, sarà in vendita fino al 30 giugno solo nei centri di grande distribuzione Euronics, poi in tutti i negozi italiani, e servirà per aiutare 1500 donne che si sono rivolte a Doppia Difesa.

Dì la tua nel forum di nostrofiglio Giornata internazionale contro le donne