Adriana risponde

Sos: al mio bimbo non piace il bagnetto

adriana-cantisani-400x300
23 Febbraio 2011
Per un bimbo di tredici mesi il bagnetto è diventato un vero e proprio dramma. La mamma chiede consiglio a Adriana, la nota tata del programma tv Sos tata.
Facebook Twitter Google Plus More

Cara Tata Adriana ti scrivo perchè ormai da un mese il momento del bagnetto, che prima era fonte di grande divertimento, si e' trasformato per il mio Tommaso di 13 mesi in un vero e proprio dramma accompagnato da un pianto disperato.

Non ci sono stati traumi legati al bagno. L'unica ipotetica causa che mi viene in mente è che per motivi di lavoro viviamo all'estero e di tanto in tanto cambiamo paese.

Proprio un mese fa e' avvenuto il primo trasloco cui ha partecipato anche Tommaso. Sembra però che si sia ambientato subito. Già dalla prima notte dormiva sereno e di giorno ha avuto il suo bel da fare a giocare con gli scatoloni del trasloco. Cosa può essere successo per cui un momento bello e divertente si è trasformato in una sofferenza? Cosa possiamo fare noi? Dobbiamo pur lavarlo... grazie per il tuo aiutomamma giramondo

Cara Mamma Giramondo,

non tutti i bambini amano il momento del bagnetto. Per i piccolissimi, il bagnetto può essere ancora il ricordo del nido, dell'utero. Per i più grandicelli invece, che hanno già scoperto come giocare in giro per casa, il bagnetto non è altro che un'interruzione del loro divertimento!

Da quello che mi scrivi, non sembra che il trasloco abbia potuto determinare questo atteggiamento negativo verso il bagnetto.

E’ importante comunque cercare di capire quale sia il problema (ad es. forse l’orario fissato coincide con un momento di sua particolare stanchezza?) e così cercare delle strategie che vi possano aiutare ad affrontare questo momento “necessario” in qualcosa di anche divertente.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • cerca di mantenere una ferma routine quotidiana per il bagno: stesso orario, tutti i giorni…ovviamente dopo aver trovato l’orario più congeniale per voi!

  • il bagnetto deve essere un momento divertente: organizzati con giochi per travasare l’acqua (bicchieri e contenitori di plastica, con giochi che galleggiano, che sprofondano, che spruzzano, che fanno “plofff” nell’acqua. Esistono anche libri water-proof! Potreste cantare delle canzoncine..insomma basta assumere un atteggiamento gioioso! Cerca di trovare un orario indicato per riuscire ad avere questo atteggiamento: se per es. prima di cena sei troppo di fretta perché devi preparare da mangiare, allora meglio trovare un orario alternativo e più consono ai tuoi tempi.

  • considerando che non credo sia poi tanto sporco e che lo shampoo spesso può dare fastidio (anche l’acqua in faccia), meglio concentrarsi di più sul fatto che sia un momento di gioco e relax… sii meno insistente sul pulire e più rilassata e giocosa.

Se desideri leggere qualcosa di più a riguardo, puoi visitare il mio sito, dove sono elencate alcune regole d'oro del bagnetto.

Ultima raccomandazione: ricorda di NON lasciare MAI un bambino incustodito nella vasca.

Un abbraccio,

adri

Leggi anche: I 100 consigli della tata ai genitori

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. I 100 consigli della tata ai genitori