Adriana risponde

Sos bambino di tre anni troppo vivace

tata-adriana-404
01 Marzo 2012
Un bimbo di tre anni anni da quando ha tolto il pannolino e il ciuccio è spesso agitato e nervoso. Inoltre a fine maggio nascerà la sorellina... Una mamma chiede consiglio a Adriana, la nota tata del programma tv Sos tata.
Facebook Twitter More

Ciao tata Adriana, sono mamma di un bimbo di quasi tre anni, molto vivace.. troppo... e ho bisogno del tuo aiuto perché nn riesco più a comprendere quali siano le sue vere esigenze e ho paura di sbagliare..

La sua agitazione è iniziata soprattutto da quando a giugno 2011 ha tolto il pannolino e dopo due settimane anche il ciuccio sia di notte che di giorno. Non so se sia stata una cosa molto giusta, ma lo ha lsciato lui...

E fino a poco tempo fa nn lo ha mai piu richiesto. Da allora nn dorme piu come prima: è sempre nervoso, oltre ai capricci normali di un bimbo di quasi tre anni... inoltre a fine maggio nascerà la sorellina... un evento che sembra aver preso abbastanza bene.

Per questa nuova nascita abbiamo deciso di abituare il bambino a dormire nella sua cameretta, nel lettino "da grande", ma fatica ad addormentarsi anche se nella culla era abituato dall'età di otto mesi a dormire da solo.Non so che fare...sarei quasi tentata di ridargli il ciuccio almeno per dormire perché penso che lo rilassi un po'. Spero in un tuo consiglio, perchè sono veramente stremata!!!!! Ciao tata!!!!

Cara Mamma,

facendo dei calcoli, se oggi il tuo bambino ha quasi 3 anni, a giugno dell’anno scorso aveva da poco 2 anni. Non sapendo come è andata il passaggio dal pannolino alla mutandina, si possono fare solo delle ipotesi. Possiamo presumere che si andato tutto liscio, ma potrebbe anche essere possibile che fosse ancora un po' piccolo per fare questo passo. In bambini non ancora pronti, togliere il pannolino può essere causa di stress e quindi di un comportamento un po’ più agitato.

Anche per il ciuccio, se l'ha lasciato lui di sua spontanea volontà vuol dire che era pronto a farlo e quindi si può escludere come causa scatenante di una variazione nel comportamento.

Il fatto di averlo "lasciato lui" vuol semplicemente dire che non lo cerca più, e questo può valere di giorno, ma di notte? Potrebbe succedere che ancora quando si sveglia di notte senta il desiderio di ciucciare. Riguardo al risveglio notturno ricordiamoci che entro i primi 3 anni non si ha un sonno costante come quando si è adulti, bensì fluttuante. E’ normale che durante la notte si sveglino spesso: alcuni si riaddormentano subito, altri hanno bisogno di un po’ di aiuto e quindi chiamano. Se vedi che è un sonno particolarmente agitato, possono essere diverse le cause: beve il latte prima di dormire e non lo digerisce bene? La stanza è troppo calda o lui è troppo coperto? Consultati anche con il pediatra per escludere eventuali altri disagi.

Riguardo all’arrivo della sorellina, a questa età non ha ancora il concetto del futuro e anche se dice “che bello avrò una sorellina”, non sa cosa lo aspetta! La gelosia non può esistere per una cosa che non c'è ancora, anche perché la gelosia non è un sentimento negativo verso il fratello/sorella, ma è una pretesa di aver la mamma tutta per sé. Adesso la mamma è ancora tutta per lui, quindi escluderei la gelosia come causa, sempre che la mamma sia "quella di sempre" (e non per esempio a letto o molto stanca, debilitata, ecc.).

Farlo dormire nella sua cameretta adesso, specie se dormiva con i genitori, è stata la scelta giusta, perché facendolo dopo la nascita della sorella sarebbe stato vissuto come uno "sfratto" non gradito.

Ricordati comunque che tutti i cambiamenti hanno bisogno di un po' di tempo per l'assestamento, è normale. Crescendo i bambini diventano sempre meno “bambolotti” che si "spengono" quando si mettono giù. Oltre che a crescere fisicamente, crescono intellettualmente. Anche il linguaggio si sta sviluppando. E' normale che prima di dormire i bambini di questa età rimangano svegli ancora un po’ e che a volte parlino da soli. E' come se stessero rivivendo la giornata: le cose viste, le canzoncine cantate e in questo modo interiorizzano tutti i concetti appresi.

Se vedi che il bambino è nervoso, ricordati che una routine (un rito consolidato e tutto vostro da fare ogni sera per andare a nanna) è molto rassicurante ed importante e soprattutto le ore di sonno devono essere sufficienti perché sia ben riposato.

Anche se a quest'età il ciuccio potrebbe ancora essere usato per dormire, ridarglielo potrebbe essere controproducente. Provate con un oggetto di transizione (il peluche preferito per esempio), qualcosa che lo aiuti nella separazione al momento della nanna e lo faccia sentire sicuro nel passaggio e mi raccomando…non dimentichiamoci le coccole!

Un abbraccio,

adri

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. I 100 consigli della tata ai genitori