Adriana risponde

Sos: che stress la pappa!

adriana-cantisani-400x300
04 Febbraio 2011
Un bimbo di un anno non vuole mangiare, per fargli aprire la bocca bisogna ricorrere a mille trucchi. Una mamma in difficoltà con lo svezzamento chiede aiuto a Adriana, la nota tata del programma tv Sos tata.
Facebook Twitter More

Cara Adriana,

spero mi risponderai perché davvero non ce la faccio più. Mio figlio ha un anno e da quando è nato devo sempre spronarlo a mangiare! Per fargli aprire la bocca mille teatrini, praticamente deve mangiare senza accorgersene. Lo so che è sbagliatissimo ma non riesco a lasciarlo a digiuno. Poi non ne vuole sapere di mangiare da solo; ogni volta che ci provo sbatte solo il cucchiaino sul piatto facendo cadere a terra tutta la pappa! Ti prego, insegnami un metodo che io possa adottare per non rendere l'ora della pappa un'ora terrificante.Ti ringrazio anticipatamente. Coccinella

Cara mamma,

il tuo bambino è ancora piccolo! Dal punto di vista psicofisico un bambino di un anno dovrebbe ancora prendere il latte della sua mamma (laddove sia ancora possibile), quindi… tanto "grande" non è! Nella tua lettera non mi dici se lo stai ancora allattando o meno. Se così fosse, questo spiegherebbe ancora di più il suo "rifiuto" per i cibi solidi (anche se, sia chiaro, è giusto che a questa età siano già presenti nella dieta del bambino).

Ricordati che, come sempre, i bambini hanno bisogno di tempo per le cose nuove: ogni novità è da introdurre in modo graduale e senza porsi traguardi e senza fare troppi confronti con gli altri. Consultati sempre con il tuo pediatra per verificare solo che la crescita sia costante e per confrontarti su di una dieta equilibrata per lui.

In genere in questi casi si sceglie la strada di “quello che passa il convento”: se non mangia tutto, allora (in modo sereno) si toglie il piatto e si attende il prossimo pasto. Di solito non si deve andare avanti molto prima che inizi a mangiare in modo più continuo… se si tratta di capricci però! Ma è necessario che il bambino sia un pochino più grande e che abbia già capito come “gestirti”, per così dire! A un anno invece direi che non si può parlare ancora di capricci: direi che si tratti semplicemente di una fase di passaggio a una cosa nuova.

Come insegnargli a mangiare da solo? Ricorda che i bambini imparano attraverso il gioco e la sperimentazione. Calcola anche che la coordinazione oculo - manuale non è ancora ben sviluppata… insomma, non è poi così facile centrare la bocca, no? Porta pazienza, è normale. Casomai prova a mettere una bella cerata per terra e a non mostrarti frustrata: aiutalo invece anche tu con un altro cucchiaio, senza però togliergli di mano quello con cui sta sperimentando.

La prima regola? Stare tranquilla. La seconda invece è che i bambini si sanno autogestire. Se non ne vuole mangiare più, allora fermati. Mangerà di più al prossimo pasto. Non dargli però degli spuntini tra un pasto e l'altro…e qui devi rimanere ferrea, altrimenti la comunicazione è confusa!

Un abbraccio,

adri

Leggi anche: I 100 consigli della tata ai genitori

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. I 100 consigli della tata ai genitori