Educazione

Montessori: il decalogo per crescere bambini felici

Di Federica Baroni
trampoline-2227668_960_720.600
9 agosto 2017 | Aggiornato il 21 maggio 2018
Rispettare i bambini e i loro tempi, incoraggiarli, dargli fiducia, aiutarli a fare da soli, trattarli con gentilezza e amarli incondizionatamente. Sono alcuni dei principi pedagogici messi a punto da Maria Montessori nel 1907 per la sua Casa dei bambini. All'epoca considerati rivoluzionari. Oggi attualissimi e fondamentali per crescere bambini felici e sicuri di sé. 

Maria Montessori ha elaborato una delle pedagogie più valide e più seguite nel mondo.

 

Alla base del suo metodo c'è il grande rispetto verso i bambini. La figura dell'educatore deve essere quella di un facilitatore, un aiuto per il piccolo, e non una presenza autoritaria che impartisce regole rigide dall'alto.

 

Il bambino deve apprendere secondo i suoi tempi e imparare gradualmente a fare da solo.

 

In Italia purtroppo non sono molte le scuole che seguono questo metodo (più diffuso all'estero). Sì possono però seguire alcuni principi anche a casa.

 

Ecco alcuni suggerimenti tratti dal libro "Montessori per tutti" (Gallucci) di Claudia Porta.

 

 

1. Osservate il vostro bambino

 

Imparate a osservare i vostri figli come se non li conosceste, lasciando da parte pregiudizi e aspettative. Il bambino evolve in fretta: ogni giorno ci regala una persona nuova. Siate pronti a scoprire e ad accompagnare questo bambino nuovo giorno dopo giorno.

 

 

 

 

2. Non parlate mai male di lui

 

Non parlate mai male del vostro bambino, né in sua presenza, né tantomeno quando è assente. E non criticatelo continuamente o diventerà un adulto frustrato.

 

 

3. Incoraggiatelo

 

Concentrate i vostri sforzi nel rinforzare e incoraggiare ciò che di positivo c'è nel suo comportamento. Rafforzerete così la sua autostima.

 

 

4. Curate l'ambiente

 

Investite tutta la vostra energia nella preparazione dell'ambiente. Curatelo in modo meticoloso. Aiutate il bambino a sentirsi a suo agio e responsabile del luogo in cui vive o lavora. Secondo la Montessori un ambiente ordinato è molto importante perché ordine esteriore e interiore sono intimamente legati.

 

 

 

 

5. Ascoltatelo sempre

 

Non ignoratelo mai. Ascoltate e rispondete sempre quando vi parla. In questo modo si sentirà importante e svilupperà fiducia in se stesso poiché capirà che tenete in alta considerazione le sue idee e opinioni.

 

 

6. Rispettatelo quando sbaglia

 

Tutti sbagliamo e anche i bambini devono poterlo fare per imparare a vivere.

 

Come educatori dovete rispettare il bambino che fa un errore e indirizzarlo a correggersi da solo. Chiaramente dovete intervenire in modo fermo e deciso se fa qualcosa di pericoloso per sé e per gli altri.

 

 

7. Non arrabbiatevi davanti a loro

 

Non siate ostili e arrabbiati in loro presenza. Tenderanno a litigare più frequentemente se avranno a che fare con dei genitori perennemente arrabbiati.

 

 

8. Amatelo incondizionatamente

 

Dategli tutto l'amore e le cure di cui siete capaci. Sentendosi amato imparerà a trovare l'amore nel mondo.

 

 

9. Aiutatelo a fare da solo

 

Dategli fiducia e lasciategli svolgere i lavori più facili: versarsi l'acqua, apparecchiare, vestirsi da solo... Solo così imparerà ad assumersi le responsabilità delle proprie azioni.

 

 

10. Offritegli il meglio di voi

 

Trattatelo sempre con grande delicatezza, affetto e positività: è il primo passo per garantire loro un sano equilibrio affettivo.