Figli di successo

12 cose da fare per avere figli di successo

Di Niccolò De Rosa
successo
13 Dicembre 2016
Mangiare bene? Dare un nome semplice al proprio figlio? Lavorare fuori casa? Una psicologa americana ha individuato alcuni atteggiamenti che, pur senza garanzie assolute, possono aiutare i genitori ad allevare figli maggiormente predisposti al successo.
Facebook Twitter Google Plus More

Ciò che i nostri figli faranno della loro vita sarà il risultato di infinite e imprevedibili variabili. Troppi gli elementi che potrebbero far svoltare in una o in quell'altra direzione il cammino dei nostri ragazzi, per poter definire strategie educative che garantiscano al 100% una vita sicura e costellata di successo.

 

Eppure secondo Julie Lythcott-Haims, psicologa dell'Università di Stanford e autrice di How to Raise an Adult ("come crescere un adulto), esistono alcuni elementi che statisticamente contribuiscono in modo rilevante a sviluppare nei figli atteggiamenti positivi e utili al conseguimento di certi risultati personali:

 

- Lavori di casa: collaborare nelle faccende di casa rende i bambini più empatici, indipendenti e predisposti al lavoro di gruppo.

 

- Incentivare i rapporti sociali: abituare i bambini a stare in mezzo agli altri, aiuta loro a tenersi fuori dai guai. Mandare i bambini piccoli all'asilo, anziché tenerli in casa, può essere un ottimo viatico per fare in modo che il piccolo impari a relazionarsi con altri bambini.

 

- Alte aspettative: contrariamente a quanto si pensa, dice la Lythcott-Haims, aspettarsi molto dai figli non è sinonimo di oppressione per il bambino; anzi, se i genitori non si aspettano molto dai figli, questi otterranno risultati peggiori negli studi.

 

- Istruzione genitori: i genitori con alti livelli d'istruzione (soprattutto le madri), vedranno i figli laurearsi più facilmente. 

 

-  Insegnamento precoce: insegnare i numeri e altre nozioni di base fin da giovanissimi aiuta nella matematica e nella lettura.

 

- Attenzione: chi si prende cura in modo attento dei figli nei primi 3 anni, crescerà adulti più attenti nei propri compiti e negli affetti.

 

- Stress: un genitore frustrato trasmette la stessa negatività ai propri figli.

 

- Lavoro fuori casa: avere entrambi i genitori che lavorano aiuta i figli a proseguire nello studio e a ottenere migliori impieghi. 

 

-  Status socio-economico: naturalmente chi cresce in contesti socio-economici agiati avrà maggiori possibilità di sviluppare le proprie qualità.

 

- Determinazione: importantissimo insegnare ai bambini a sforzarsi di raggiungere un obiettivo.

 

-  Nome facile: chi ha un nome comune e facile da pronunciare ha maggiori probabilità di essere assunto e avere successo.

 

- Alimentazione: chi mangia meglio e impara buone abitudini alimentari, si concentrerà di più e potrà avere atteggiamenti positivi verso se stesso e gli altri.